lunedì 30 novembre 2020

I canadesi pagheranno $ 487 in più per la spesa l’anno prossimo con i maggiori aumenti di carne e verdura

La famiglia canadese media può aspettarsi di pagare il 4% in più per la spesa il prossimo anno guidata dalla carne a causa di una complessa interazione di questioni ambientali, biologiche, geopolitiche e commerciali, afferma una nuova ricerca universitaria.

Il costo del cibo per la famiglia canadese media aumenterà da $ 487 a $ 12, 667 il prossimo anno, secondo il Rapporto sui prezzi alimentari in Canada della Dalhousie University di Halifax e dell’Università di Guelph.

Una famiglia canadese su otto è insicura e l’accessibilità alimentare è un grosso problema

Il progetto Guelph guida Simon Somogyi

British Columbia, Manitoba, Quebec e Prince Edward Island dovrebbero superare gli aumenti medi nazionali, mentre i rialzi dei prezzi in Alberta, Saskatchewan e Nuova Scozia dovrebbero essere inferiori, hanno detto i ricercatori. I consumatori in Ontario e Terranova e Labrador probabilmente vedranno aumenti dei prezzi simili alla media nazionale, secondo il rapporto.

“L’inflazione alimentare è auspicabile, ma quando i prezzi aumentano rapidamente le famiglie possono essere lasciate indietro, “Sylvain Charlebois, autore principale del rapporto e professore a Dalhousie, ha detto in una nota mercoledì. “Una famiglia canadese su otto è insicura dal punto di vista alimentare e l’accessibilità economica è un grosso problema”, ha dichiarato Simon Somogyi, capo del progetto Guelph.

L’uso sempre crescente di banche alimentari in tutto il paese ci mostra quanti canadesi non possono permettersi di mettere il cibo nei loro piatti

Simon Somogyi

La carne ha guidato la previsione con una proiezione Il rapporto mostra che l’aumento dei prezzi va dal 4 al 6%, mentre le verdure possono aumentare dal 2 al 4%, la frutta può costare dall’1,5 al 3,5% in più e il pesce dal 2 al 4% in più. Gli articoli lattiero-caseari sono contrassegnati per un aumento dell’1-3%, mentre i prodotti da forno possono arrivare fino al 2% più costosi, secondo le previsioni utilizzando analisi predittive e algoritmi di apprendimento automatico.

La maggior parte di tali stime sono vicine al doppio del tasso d’inflazione complessivo attuale del Canada inferiore al 2%. La Bank of Canada ha mantenuto il suo tasso di interesse di riferimento all’1. 75 per cento per la nona riunione consecutiva di mercoledì, una mossa in parte per arginare la crescita della famiglia prestito.

“I canadesi non stanno facendo più soldi, quindi stanno prendendo soldi da altre parti del loro budget solo per mangiare e questo diventa sempre più duro”, ha detto Somogyi. “L’uso sempre crescente delle banche del cibo in tutto il paese ci mostra quanti canadesi non possono permettersi di mettere il cibo nei loro piatti.”

Alcuni 863, 000 I canadesi usano una banca alimentare ogni mese, un 28 aumento percentuale dal 2008, secondo un novembre 29 rapporto del sindacato United Food and Commercial Workers.

I principali catalizzatori per l’aumento dei prezzi dei generi alimentari sono i cambiamenti climatici, i conflitti geopolitici, gli imballaggi in plastica monouso e l’effetto di ambienti commerciali sempre più protezionistici sulle esportazioni canadesi, ha detto il ricercatore di Dalhousie Eamonn McGuinty. Ha anche citato focolai di malattie e l’interruzione della catena di approvvigionamento con la tecnologia che ha portato a opzioni alimentari più personalizzate.

I canadesi hanno abbracciato alimenti a base vegetale, se la risposta a carni finte nelle catene di fast food questo L’anno è un’indicazione, ma si prevede che le verdure aumentino di prezzo solo in secondo luogo rispetto alla carne, mostra il rapporto. di frutta e verdura, compresi sussidi per l’agricoltura indoor e in serra e finanziamenti per la ricerca che lo aiuta.

Il Canada dovrebbe anche sviluppare alternative ai materiali plastici monouso, legiferare sull’uso della plastica e attuare regimi fiscali che incoraggiare la responsabilità del produttore, ha detto.

“La nuova Guida alimentare del Canada incoraggia i canadesi a mangiare più verdure, ma stanno diventando più costosi”, ha detto Charlebois di Dalhousie. “Aumentare la quantità di frutta e verdura che produciamo a livello nazionale sarebbe un ottimo inizio per risolvere questo problema.”

• Email: cmcclelland@postmedia.com

Come riportato da Financial Post