Entra in contatto con noi

Lifestyle

I denti sono soggetti a spostamenti continui

Pubblicato

il

I denti dopo l’uso dell’apparecchio ortodontico possono spostarsi nuovamente. Una mini guida per comprendere il perché  di queste continue variazioni e come devono essere gestiti i denti dopo avere utilizzati l’apparecchio

I denti sono soggetti a spostamenti continui a causa di varie attività muscolari che interessano la bocca. L’allineamento dei denti ottenuto con l’apparecchio ortodontico, deve essere consolidato e mantenuto nel tempo. Questa condizione può spaventare i pazienti, soprattutto quelli che hanno indossato l’apparecchio per diversi anni. Oggi ci sono diverse soluzioni al problema poco invasive che non alterano l’estetica del nostro sorriso.

I denti dopo l’apparecchio si muovono per tornare nella loro posizione originaria. Questo accade perché il nuovo allineamento richiede del tempo per consolidarsi. Inoltre le attività muscolari che svolgiamo con la bocca possono provocare piccoli movimenti dei denti.
Tra le attività artefici di questa recidiva spiccano:

● Masticare oggetti duri come penne o matite
● L’onicofagia, ovvero il vizio di mangiarsi le unghie
● Bruxismo
Bisogna ricordare che i denti storti possono comportare un disagio estetico, ma anche funzionale, come problemi posturali e difficoltà nell’igiene orale quotidiana, aumentando il rischio di gengiviti e carie.

Come gestire i denti dopo l’apparecchio?

Bisogna ricorrere ad un piano di contenzione che consolidi la posizione dei denti e prevenga eventuali movimenti.
I dentisti propongono principalmente queste due soluzioni:
● Apparecchio trasparente. Si indossano allineatori trasparenti di notte o di giorno per prevenire disallineamenti e correggere piccoli spostamenti dei denti. Questo tipo di contenzione è molto comoda e discreta perché difficilmente gli altri si accorgono che indossi gli allineatori.
● Splintaggio ortodontico. Viene fissato un filo metallico sulle superfici interne dei denti per evitare spostamenti o trattare malattie e traumi. La dentatura esterna rimane quindi intaccata dall’apparecchio che rimane nascosto all’interno della bocca. Queste soluzioni permettono di non modificare visivamente l’aspetto del sorriso e di essere utilizzate comodamente anche in contesti sociali.