mercoledì 28 ottobre 2020

Il titolo azionario Aphria guadagna 4,5% dopo lo spostamento sul Nasdaq

La società che si occupa di marijuana manterrà il suo attuale simbolo ticker

Aphria (NYSE: APHA) non sarà più scambiato attraverso il più classico degli istituti finanziari americani, la Borsa di New York (NYSE). Martedì, la società ha annunciato che le sue azioni si sposteranno sul Nasdaq (NASDAQ: NDAQ) , a partire dall’apertura del mercato lunedì 8 giugno. Lo stock manterrà il suo attuale simbolo ticker di APHA.

Aphria ha affermato che uno dei motivi principali della mossa è stato quello di risparmiare denaro. La quotazione al NYSE, considerata uno scambio di prestigio, può essere molto costosa e, come molte altre società di marijuana, Aphria ha talvolta lottato con la redditività. La società ha anche affermato che il Nasdaq si adattava meglio dato l’accento posto dallo scambio sui principi ambientali, sociali e governativi (ESG).

“Questa mossa è un riflesso del nostro costante impegno a trovare modi di operare convenienti in modo da poter continuare a fornire valore agli azionisti a lungo termine”, ha scritto sulla stampa rilascio che annuncia la sua decisione. “Inoltre, in quanto azienda orientata allo scopo, riteniamo che Nasdaq si adatterà perfettamente ad Aphria, soprattutto in considerazione della nostra attenzione e dei progressi che abbiamo fatto, integrando le pratiche ESG in tutta la nostra attività.”

Sebbene Aphria abbia sede in Canada e provenga gran parte delle sue entrate dal mercato completamente legalizzato di quel paese, le sue azioni sono state quotate negli Stati Uniti da tardi 2018. Più vicino a casa, commercia anche alla Borsa di Toronto.

Gli investitori sembravano allietati dalla notizia che passerà a una quotazione più economica. Martedì le sue azioni sono aumentate di quasi il 4,5% in più nel corso della giornata, ben oltre i guadagni del mercato azionario più ampio.