Entra in contatto con noi

Lifestyle

Japandi style: nasce dall’unione di stile scandinavo e stile giapponese

Pubblicato

il

Tendenza popolare negli ultimi anni, lo stile Japandi si è finalmente entrato nel campo dell’interior design, sviluppandosi come un matrimonio tra lo stile scandinavo e quello giapponese

Sebbene i punti di partenza differiscano in modo significativo, alcuni punti in comune hanno permesso di combinare le due direzioni per creare una casa minimalista ma sofisticata. Prese separatamente, queste due tendenze sono certamente molto diverse. Il mix in modo unico è dovuto alla capacità di coniugare la semplicità del trend scandinavo, caratterizzato dai suoi tratti minimali, e la dolce effusione dell’oriente, che è la sua massima espressione nel trend giapponese. Per creare un ambiente fresco e innovativo, la combinazione armoniosa dei due stili permette di essere flessibili nella scelta dei mobili per la propria casa. Scegliere lo stile Japandi significa, soprattutto, abbandonare i colori accesi e vibranti, privilegiando quelli naturali.

I colori scandinavi freddi e luminosi si combinano idealmente con il calore delle sfumature legnose. Le tendenze dello stile giapponese in colori più accoglienti e rilassanti definiscono la combinazione perfetta. Colori selezionabili: verde smeraldo, menta, avorio, blu, rosa pastello e grigio. La funzione della luce naturale è importante, rafforzata da barriere fotoelettriche. Ma attenzione, non dimenticate mai il verde, simbolo mondiale di ecologia e rispetto per l’ambiente. Il legame con la natura non dovrebbe mai mancare, poiché è un colore che dona serenità allo spirito ed estrema convivialità. Uno stile minimalista richiede semplicità, che può certamente essere unita al fascino.I materiali naturali come raso, seta, juta e cotone saranno senza dubbio i più adatti per mobili e complementi d’arredo, il legno non può mancare in questo stile di design, soprattutto nei toni più caldi. Tantissime finiture da abbinare, dai legni più scuri come il teak e il mogano alle tonalità più chiare più l’immancabile bambù, una tipologia classica che sfrutta appieno l’atmosfera esotica.

L’uso dei marroni, rispetto al classico bianco scandinavo, per la scelta dei mobili che assumono un’atmosfera diversa che tende ad essere calda e piena di personalità.
In linea con le caratteristiche di entrambi gli stili, i mobili Japandi si basano su linee sia di base che funzionali. L’obiettivo principale è creare un luogo rilassante dove potersi rilassare senza fare nulla. Mobili pratici che assolvono alla sua funzione in diversi ambienti della casa, ma allo stesso tempo pezzi di design che impreziosiscono l’ambiente.

Lo stesso vale per accessori e mobili, che non dovrebbero essere troppi. C’è quindi spazio per oggetti accuratamente selezionati e insostituibili.