sabato 25 settembre 2021

La detrazione standard è in aumento per il 2020: ecco cosa devi sapere

                            

                                     

                                                                                          

Ci sono alcune buone notizie per i contribuenti.

                                                                                                                                                                      

                                                                                                                                                                                                                                                                            

I contribuenti hanno una scelta al momento di presentare i loro rendimenti: possono prendere la detrazione standard o dettagliare il loro deduzioni . Quest’ultima opzione può richiedere molto più tempo e se vale la pena fare dipende dall’aspetto della detrazione standard.

Ogni anno, l’IRS determina quale sia la detrazione standard per i contribuenti e in 2020, sta salendo un po ‘. Questa è una buona notizia, dal momento che la stragrande maggioranza delle persone che depositano le tasse non dettagliano, ma optano invece per la detrazione standard.

FONTE IMMAGINE: GETTY IMMAGINI.

Il 2020 detrazione standard

La detrazione standard a cui hai diritto dipenderà dal tuo stato di deposito fiscale. Ecco come sembra andare 2018:

Stato archiviazione

2020 Detrazione standard

Aumento da 2019

Archiviazione singola o coniugata separatamente

$ 12, 400

$ 200

Capofamiglia

$ 18, 650

$ 300

Archiviazione coniugale congiunta

$ 24, 800

$ 400

FONTE DI DATI: IRS.

Come puoi vedere, la detrazione standard è aumentata in tutte le categorie di archiviazione. Significa anche che potremmo vedere un minor numero di filer dettagliati sulle loro tasse nel prossimo anno.

Dovresti specificare o prendere la detrazione standard?

Sia che si dettaglia o si procede con la detrazione standard, si riduce davvero alla semplice matematica. Se ti qualifichi per detrazioni sufficienti che superano lo standard, la suddivisione in dettaglio è generalmente un gioco da ragazzi. Questo significa che se sei un singolo classificatore di tasse con $ 13, 250 in detrazioni in 2020, stai meglio in dettaglio che prendere la detrazione standard di $ 12, 400.

Le cose diventano un po ‘complicate, tuttavia, quando hai ragione sulla cuspide del dettaglio rispetto alla deduzione standard. Poiché la suddivisione in dettagli può richiedere molto tempo e apre le porte agli errori, se sei un singolo classificatore di tasse guardando un totale di $ 12 , 450 nelle detrazioni dettagliate, optare per la detrazione standard potrebbe ancora avere un po ‘più senso. Ma questo è in gran parte un giudizio.

Cosa puoi dettagliare sulle tue tasse?

Anche se il

  • 2018 La revisione dell’IRS ha eliminato una serie di agevolazioni fiscali, ci sono ancora molte opportunità di prendere detrazioni. Ecco alcune delle cose che puoi dettagliare sulla tua dichiarazione dei redditi:

    Tieni presente che ci sono altre spese che puoi richiedere sulle tue tasse senza effettivamente precisare. Ad esempio, se contribuisci a un IRA tradizionale per previdenza , è possibile detrarre l’importo inserito in tale conto. Lo stesso vale per gli interessi sui prestiti agli studenti, le spese per l’educatore (fino a $ 29), e imposta sul lavoro autonomo .

    Non dare per scontato che non ti classifichi

    Il fatto che la detrazione standard sia aumentata è positivo per i contribuenti. Ma non cancellare l’idea di dettagliare solo perché hai diritto a una detrazione di livello superiore in 2020. Se le tue spese ammissibili aumentano (ad esempio, perché acquisti una casa o ti trasferisci in un luogo con imposte sul reddito statali più elevate), il dettaglio potrebbe rimetterti in tasca più soldi, quindi dovrai vedere come saranno le spese del prossimo anno prima di prendere quella determinazione .

                                                                                                                                                                               

  •                                      politica di divulgazione . “>                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                           
    Articolo originale di Fool.com