sabato 17 aprile 2021

L’industria canadese della marijuana ha appena rotto questa serie di 6 mesi

                                                                 

Questa non è una buona notizia per gli stock di cannabis.

                                                                                                                                                                      

                                                                                                                                                                                                                                                                            

La marijuana dovrebbe essere la più grande opportunità di investimento nella memoria recente , e le proiezioni di crescita di Wall Street lo mostrano. Anche se le stime variano selvaggiamente a Wall Street, cosa che ci aspetteremmo da un settore che non ha precedenti legali, la maggior parte degli analisti chiede $ 50 miliardi fino a $ 200 miliardi di vendite annuali mondiali in un decennio. Una crescita così robusta darebbe sicuramente agli investitori molte opportunità di profitto.

Questa crescita dovrebbe essere in piena mostra in Canada in 2019. Essendo diventato il primo paese a legalizzare la cannabis ricreativa nell’era moderna, il nostro vicino al nord sta fornendo un modello che altri paesi potrebbero essere in grado di seguire.

Tuttavia, il primo anno canadese di vendite di marijuana non è andato come previsto .

Fonte immagine: Getty Images.

Vendite canadesi di cannabis invertite nel mese di settembre

Ogni mese, spesso su 22 nd, Statistics Canada pubblica dati mensili sulle vendite al dettaglio per una varietà di industrie nel paese, inclusi i negozi di cannabis autorizzati. I dati rilasciati sono sempre in ritardo di circa 2,5 mesi, con l’agenzia che riporta i dati sulle vendite al dettaglio di settembre lo scorso venerdì (novembre 22). La cosa più notevole dei più recenti dati sulle vendite di cannabis è che ha interrotto una serie di sei mesi di crescita sequenziale delle entrate .

Ecco come appaiono le entrate del negozio di cannabis concesso in licenza attraverso il primo 11. 5 mesi di legalizzazione ricreativa (tutte le cifre in dollari canadesi (CA $), con dollaro USA equivalenza tra parentesi):

  • Ottobre: ​​ CA $ 53. 68 milioni ($ 36. 38 milioni), da ottobre 13
  • Novembre: CA $ 53. 73 milioni ($ . 41 milioni)
  • Dicembre: CA $ 57. 34 milioni ($ 40 . 13 milioni)
  • Gennaio: CA $ 54. 88 milioni ($ 41. 28 milioni)
  • Febbraio: CA $ 51. 60 milioni ($ 38. 86 milioni)
  • Marzo: CA $ 60. 94 milioni ($ 45. 84 milioni)
  • Aprile: CA $ 74 . 58 milioni ($ 56.1 milione)
  • Maggio: CA $ 85. 81 milioni ($ 64. 54 milioni)
  • Giugno: CA $ 91. 46 milioni ($ 68. 75 milioni)
  • Luglio: CA $ 107. 36 milioni ($ 80. 75 milioni)
  • Agosto: CA $ 125. 93 milioni ( $ 94. 73 milioni)
  • Settembre: CA $ 122. 93 milioni ($ 88. 46 milioni)
  • Tutto sommato, questo è CA $ 940. 27 nelle vendite ($ 707. 27 milioni) da ottobre 13, e sembra mettere il Canada sulla buona strada per poco più di $ 1 miliardo di dollari in trailing – 12 – entrate mensili nel suo primo anno intero di i saldi.

    Ma, come notato, le vendite trimestrali sequenziali sono diminuite di 3 milioni di dollari a settembre a partire da agosto, dimostrando quanto una curva di apprendimento debba ancora arrivare per il nostro vicino al nord.

    Fonte immagine: Getty Images.

    Tre cose sbagliate nell’industria canadese della marijuana

    In base al volume delle vendite di marijuana sul mercato nero condotte ogni anno a livello globale, è abbastanza ovvio che c’è molta richiesta nello spazio della cannabis. Quindi, perché i titoli canadesi non riescono a catturare con successo questa domanda? La risposta sembra triplice.

    La prima parte della colpa spetta all’agenzia regolatoria Health Canada, che ha faticato a gestire un arretrato follemente grande di domande di coltivazione, elaborazione e licenza di vendita. La speranza era che le scorte di erbacce canadesi presentassero le loro domande e potessero ottenere l’approvazione per crescere e vendere marijuana abbastanza rapidamente. Sfortunatamente, questo è stato ben lungi dall’essere il caso. All’inizio di questo mese, Aphria È stato dato il via libera per l’impianto presso la joint venture Aphria Diamond dopo almeno un 18 – mese in attesa di approvazione dopo la presentazione della sua domanda di licenza.

    A partire da questo, anche Health Canada ha ritardato il lancio di prodotti in vaso derivati ​​, come vaporizzatori, bevande infuse e edibili. I coltivatori e Wall Street avevano cercato al massimo un lancio di ottobre. Tuttavia, questi prodotti a margine più elevato non vedranno la luce del giorno sugli scaffali dei negozi nei distributori fino al punto medio di dicembre.

    In secondo luogo, alcune province hanno danneggiato il settore rallentando il lancio dei dispensari fisici. L’esempio ormai famigerato è la provincia più popolosa del Canada, l’Ontario, che ospita circa 38% della popolazione del paese. L’Ontario aveva permesso a sole due dozzine di negozi fisici di aprire un anno intero nell’ambiente post-legalizzazione. Questo è un negozio per tutti 200, 200 persone. Con così poche opzioni di acquisto legali disponibili, ha permesso al mercato nero di continuare a prosperare, anche in un ambiente legalizzato.

    Infine, c’è il mercato nero stesso, che sta facilmente sottovalutando la marijuana legale sul prezzo. Le statistiche del Canada hanno recentemente riferito che il vaso illecito era 45. 4% più economico su base per grammo rispetto alla cannabis legale durante il terzo trimestre. Dal momento che i produttori illegali non devono preoccuparsi delle accise o delle licenze del Canada, è stato quasi impossibile per le azioni in vaso competere sul prezzo.

    Fonte immagine: Getty Images.

    Pentola canadese riaggiustare le aspettative

    Con la fornitura che sarà chiaramente un problema per il prossimo futuro, le scorte di marijuana canadesi hanno iniziato ad adattare le loro aspettative per adattarsi a un contesto di mercato difficile.

    Per alcuni, questo significa tagliare la produzione in per ridurre i costi . Aurora Cannabis ( NYSE: ACB ) , il titolo più detenuto sull’app di investimento online Robinhood, ha recentemente annunciato piani per fermare la costruzione di Aurora Nordic 2 in Danimarca e Aurora Sun in Alberta, in Canada, al fine di preservare il capitale. Per Aurora, si prevede che questi progetti raggiungeranno il loro picco di run rate annuale a metà – 2020 di almeno 120, 000 chili e 125, 000 chili, rispettivamente. Ora Aurora conta su solo sei grow room operative in Aurora Sun per ragioni fiscali 2020. Complessivamente, il picco di produzione previsto da Aurora entro la fine del suo bilancio 940 è stato dimezzato.

    Alcuni stock di cannabis sono andati ancora oltre e hanno deciso di tagliare i lavori. A base di Quebec HEXO ( NYSE: HEXO ) ha annunciato durante la sua versione operativa del quarto trimestre fiscale che sarebbe che separano i modi con 122 dipendenti di vari dipartimenti. Questo è in cima ai piani di HEXO di mettere inattivo la sua fattoria Niagara, che ha acquisito tramite l’acquisto di Newstrike Brands. La direzione di HEXO ha citato la mancanza di dispensari fisici, una riduzione dei prezzi al grammo sul piatto ricreativo e il ritardo nel lancio dei derivati ​​come fonte dei suoi recenti guai.

    E poi c’è OrganiGram Holdings ( NASDAQ: OGI ), quale semplicemente scelto di riaggiustare le aspettative di Wall Street sui suoi prossimi risultati operativi. OrganiGram lavora molto a suo favore, compresi gli accordi di fornitura con tutte le province del Canada e alcuni dei più alti rendimenti di picco di efficienza nell’intero settore. Ma anche allora, il lento lancio di derivati ​​e l’incapacità dell’Ontario di autorizzare i negozi al dettaglio hanno portato OrganiGram a prevedere un calo sequenziale trimestrale delle entrate di circa 34% per il quarto trimestre fiscale.

    Non c’è dubbio che le riserve di marijuana rimarranno un investimento caldo nei prossimi trimestri, ma questa storia di crescita non sarà certamente senza i suoi dossi e il singhiozzo.

                                                                                                                                                                                                                     Sean Williams non ha alcuna posizione in nessuno degli stock citati. Il Motley Fool raccomanda HEXO e OrganiGram Holdings. Il Motley Fool ha un politica di divulgazione . “>                                                                                                                                                                                                                                      
    Articolo originale di Fool.com