Entra in contatto con noi

Affari e Tecnologia

L'aggiornamento di Google Play offre ai genitori un maggiore controllo sugli acquisti

Pubblicato

il

Notizia @andrew_andrew__
24 dicembre 2022, 10:24 EST | 1 minuto di lettura

Google I bambini ora possono inviare “Richieste di acquisto” al genitore o al tutore quando fanno acquisti sul Google Play Store. Ciò ti evita la fatica di impostare un metodo di pagamento familiare e, cosa più importante, ti offre un maggiore controllo su app, giochi e contenuti in-app acquistati da tuo figlio.

Delos Gioielli
Delos Gioielli

Le richieste di acquisto sono piuttosto semplici. Se un bambino del tuo “gruppo Famiglia” desidera acquistare qualcosa su Google Play, deve inviarti una richiesta. Riceverai una notifica e da lì potrai approvare o rifiutare l’acquisto. (Tutte le richieste vengono registrate nella cronologia di Google Play e, se perdi una richiesta, verrà posizionata nella scheda in attesa.)

Puoi utilizzare questa funzione solo se hai configurato un gruppo familiare, che è un processo piuttosto semplice. Apri Google Play, tocca l’icona del tuo profilo in alto a destra, seleziona “Impostazioni” e tocca “Famiglia”. Dopo aver aggiunto la tua famiglia a un gruppo, puoi gestire gli account e condividere alcuni acquisti.

La creazione di un gruppo Famiglia apre anche la porta ai “metodi di pagamento della famiglia”. In sostanza, un metodo di pagamento familiare è una carta di debito o di credito che può essere condivisa tra account. Tuttavia, se imposti un metodo di pagamento del gruppo Famiglia, non puoi utilizzare le richieste di acquisto. (Detto questo, puoi richiedere l’approvazione per tutti gli acquisti quando utilizzi un metodo di pagamento del gruppo Famiglia).

Advertisement

È interessante notare che le richieste di acquisto non funzionano per musica o film. È disponibile solo per app, giochi e acquisti in-app.

Fonte: Google

Andrea Heinzmann
Andrew è il redattore di notizie per Review Geek, dove copre le ultime notizie e gestisce il team di notizie. È entrato a far parte di Life Savvy Media come scrittore freelance nel 2018 e ha esperienza in una serie di argomenti, tra cui hardware mobile, audio e IoT. Leggi la biografia completa »

Advertisement
Advertisement

Trending