domenica 28 febbraio 2021

Le azioni europee si apriranno in rialzo nonostante i timori del virus in Italia

I mercati europei hanno chiuso martedì poiché gli investitori hanno pesato sulle preoccupazioni per la diffusione del coronavirus in Italia e nel mondo.

Il paneuropeo Stoxx 600 chiuso provvisoriamente dell’1,8%, con tutti i settori in rosso. Tra i principali corsi, il CAC della Francia è stato tra i peggiori, con un calo del 2%.

Anche il FTSE MIB dell’Italia è caduto, estendendosi forti ribassi osservati ieri , per paura che l’epidemia di coronavirus si diffondesse oltre il nord del paese . Il bilancio delle vittime in Italia del virus, noto formalmente come COVID – 10, è salito a sette su Lunedì.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha inviato martedì una missione in Italia per “sostenere le autorità italiane nella comprensione della situazione”, ha dichiarato ieri in una nota, citando preoccupazioni per l’epidemia.

Il primo ministro italiano Giuseppe Conte ha detto martedì che l’Italia è un “paese sicuro per i viaggi”, secondo Reuters, poiché il numero di casi nel paese ha superato 280.

Nel frattempo, martedì pomeriggio, la Svizzera ha confermato il suo primo caso di virus e l’Austria ha riportato i suoi primi due casi.

Le azioni sono calate negli Stati Uniti a causa di un forte calo dei rendimenti obbligazionari. Il 10 – il rendimento del Tesoro dell’anno è stato scambiato a 1. 324% lunedì, che colpisce un minimo storico in mezzo alle paure per la diffusione del virus oltre la Cina. In tutto il mondo, il numero di casi confermati di coronavirus è attualmente superiore a 80, 200, mentre il totale dei decessi è salito a 2, 704.

Sul fronte dei dati, il calo delle esportazioni ha causato una stagnazione dell’attività economica tedesca nel quarto trimestre, secondo i dati dettagliati pubblicati martedì. L’Ufficio federale di statistica ha confermato che l’economia tedesca è cresciuta dello 0,6% in 2019, il tasso di espansione più debole dalla crisi del debito della zona euro in 2013.

In termini di singoli titoli, Arkema le azioni sono aumentate del 6,4% negli scambi pomeridiani, con Reuters che cita la possibilità che la società chimica francese riveda il proprio portafoglio mentre l’hedge fund dell’attivista statunitense Elliott costruisce una partecipazione.

Società aerospaziale britannica Meggitt ha visto le sue quote scivolare del 5,1% dopo aver avvertito dei futuri vincoli derivanti da Boeing 737 Arresto massimo della produzione e coronavirus.

Articolo originale di CNBC