lunedì 25 gennaio 2021

Nella manovra c’è di tutto, anche un ‘bonus doccia’

AGI – Dallo stop del pagamento dei contributi previdenziali per autonomi e professionisti all’Iva agevolata al 10% per il cibo da asporto, passando per il ‘bonus idrico’ da 1.000 euro per sostituire soffioni della doccia, rubinetti e sanitari che consentano il risparmio dell’acqua.

E poi: stop alla prima rata Imu nel 2021 per il settore del turismo e dello spettacolo, dieci giorni di congedo per i neo papà e un bonus fino al 40% delle spese sostenute per acquistare un’auto elettrica entro il 2021 per chi ha un Isee inferiore ai 30.000 euro. Ecco alcune delle principali novità della manovra approvate finora in Commissione Bilancio della Camera, impegnata in una maratona notturna per il via libera al provvedimento. Si punta a chiudere entro domenica mattina per inviare il testo nell’Aula di Montecitorio lunedì alle 11. 

Un miliardo per lo stop ai contributi degli autonomi 

Arriva un fondo da un miliardo per il 2021 per l’esonero dal pagamento dei contributi previdenziali dovuti dai lavoratori autonomi e dai professionisti. L’agevolazione è riconosciuta a condizione che l’ammontare del fatturato e dei corrispettivi del 2020 sia inferiore ai due terzi dell’ammontare del fatturato e dei corrispettivi del 2019.

Iva ridotta al 10% per delivery e asporto

Via libera all’Iva agevolata al 10% per il delivery e il cibo d’asporto. È q

LEGGI TUTTO L’ARTICOLO SU AGI

Questo contenuto è di proprietà di AGI
Finanza News 24 non detiene alcun diritto su tale contenuto, ma si limita soltanto a diffonderlo