venerdì 30 ottobre 2020

Notizie dal mercato azionario: Ford Hits the Brakes; Peabody viene licenziato

                            

                                     

                                                                                          

Mercati hanno continuato a salire mercoledì sperando in una rapida risoluzione dell’epidemia di coronavirus.

                            

                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                     

Mercoledì mattina i benchmark dei mercati azionari hanno ripreso terreno, con altre buone notizie nella lotta contro il coronavirus che hanno spinto gli acquisti successivi dopo il grande salto di martedì. I ricercatori hanno apparentemente trovato alcuni trattamenti farmacologici promettenti che potrebbero essere in grado di combattere il virus e la potenziale rapida rimozione dell’epidemia dall’elenco delle preoccupazioni che affliggono i partecipanti al mercato è stata benvenuta. Come di 11: 15 am EST oggi, il Dow Jones Industrial Average ( DJINDICES: ^ DJI ) era su 304 punta a 29, 112. Il S&P 500 ( SNPINDEX: ^ GSPC ) si era alzato 27 punta a 3, 324, e il Nasdaq Composite ( NASDAQINDEX: ^ IXIC ) raccolto 26 indica 9, 494.

La stagione degli utili non è ancora finita e la casa automobilistica Ford Motor ( NYSE: F ) non è stato in grado di premere il pedale dell’acceleratore come speravano di vedere alcuni azionisti. Nel frattempo, minatore di carbone Peabody Energy ( NYSE: BTU ) ha visto salire le sue quote sulla notizia che gli investitori attivisti sono arrivati ​​a condizioni con la società in un accordo che potrebbe aiutare le sue prospettive a lungo termine.

Ford è bloccato al contrario

Azioni di Ford ritirate 10% dopo che la casa automobilistica ha riportato i risultati finanziari del quarto trimestre. Nonostante le affermazioni secondo cui parti del business del gigante globale hanno fatto bene, gli investitori non erano soddisfatti di ciò che vedevano dalla Ford in generale.

La Ford F – 150 Raccogliere. Fonte immagine: Ford Motor.

I numeri dei titoli erano uniformemente problematici. Le entrate sono diminuite del 5% anno su anno e la casa automobilistica ha visto un inaspettatamente ampio perdita netta di $ 1,7 miliardi per il periodo. Anche dopo aver contabilizzato alcune voci singole, gli utili rettificati per azione sono diminuiti di 60% rispetto ai livelli di un anno fa e il flusso di cassa libero rettificato è diminuito di due terzi.

Ford ha cercato di accentuare le parti positive del suo rapporto. L’Europa ha registrato un modesto utile operativo al lordo delle imposte per il trimestre, invertendo le perdite di un anno fa e le perdite operative di Ford in Cina erano circa 60% più piccolo rispetto al periodo dell’anno precedente. Tuttavia, nonostante i tentativi di aumentare l’efficienza e ridurre i costi strutturali, Ford ha dovuto affrontare le sfide con le spese di manodopera, i costi più elevati per i nuovi prodotti e i volumi di lancio più bassi.

La sua prospettiva per 700 è stato anche in ribasso, in quanto la società vede i costi relativi alla garanzia consumare profitti. Con molta attenzione sul lato del veicolo elettrico nell’industria automobilistica in questo momento, i risultati di Ford mostrano quanto sia stato difficile per le case automobilistiche legacy di recente.

Un grande giorno per Peabody

Le Azioni dell’Energia Peabody sono salite alle stelle 28% Mercoledì mattina. Gli investitori hanno reagito favorevolmente alla notizia di un accordo tra il minatore di carbone e il suo maggiore azionista, Elliott Management.

Secondo i termini dell’accordo, Elliott Management nominerà tre nuovi direttori nel consiglio di amministrazione e lavorerà con Peabody per scegliere un quarto direttore con esperienza nelle operazioni di mining. Peabody ha inoltre accettato di nominare tutti e quattro i consiglieri nella riunione annuale degli azionisti di maggio.

I dirigenti dell’azienda sembravano soddisfatti dell’accordo. Il presidente del consiglio di amministrazione Bob Malone ha dichiarato: “Siamo lieti di accogliere questi professionisti qualificati ed esperti nel nostro consiglio di amministrazione” e Peabody ha indicato una relazione più stretta con il management di Elliott come potenzialmente vantaggiosa per tutti i soggetti coinvolti.

Il lo stock è in costante calo da anni e le prospettive per l’industria carboniera rimangono incerte. Con Elliott dalla sua parte, però, Peabody spera di poter cambiare le cose. Almeno per oggi, gli investitori condividono l’ottimismo della società carboniera.

                                                                                                                                                                                                                 Dan Caplinger possiede azioni della Ford. Il Motley Fool non ha alcuna posizione in nessuno degli stock citati. Il Motley Fool ha un politica di divulgazione . “>                                                                                                                                                                                                                                      

                                                                                               

                                              

                     

Articolo originale di Fool.com