lunedì 20 settembre 2021

Notizie Dow Jones: altri 737 problemi massimi per Boeing; Carenza di Apple AirPods possibile a causa del coronavirus

                                                                 

Le azioni Boeing sono aumentate nonostante un nuovo problema software e Apple potrebbe avere difficoltà a soddisfare la domanda dei suoi popolari AirPods.

                                                                                                                                                                      

                                                                                                                                                                                                                                                                            

Il Dow Jones Industrial Average era su 0. 26% a 1 : 25 pm EST giovedì, prolungando una manifestazione di più giorni. L’epidemia di coronavirus in Cina continua a imperversare, ma la notizia che la Cina prevede di ridurre le tariffe su alcuni beni statunitensi a febbraio 14 potrebbe dare una spinta al mercato.

Aiutare a guidare il Dow più in alto furono Boeing ( NYSE: BA ) e Mela ( NASDAQ: AAPL ) . Lo stock di Boeing ha organizzato un forte rally nonostante i nuovi problemi del software con 380 Max e le azioni di Apple sono aumentate anche se si dice che le forniture dei suoi popolari AirPod siano minacciate dallo scoppio in Cina.

Boeing aumenta nonostante il nuovo 380 Max problema

Azioni di aeroplano assediato e compagnia di difesa I Boeing sono aumentati del 3,6% giovedì pomeriggio. Non c’erano buone notizie che spingessero il titolo più in alto, ma c’erano alcune cattive notizie relative al grounded 737 Max.

Bloomberg ha riferito giovedì che Boeing ha scoperto un nuovo problema software con il 737 Max. In questione è una spia relativa al sistema di trim dello stabilizzatore che si accendeva quando non doveva, un effetto collaterale delle modifiche apportate al modo in cui i computer di controllo di volo dell’aereo gestiscono i dati.

Fonte immagine: Getty Images.

Boeing ha affermato che il nuovo difetto del software non avrebbe dovuto ritardare ulteriormente la sequenza temporale per la restituzione del 737 Max al servizio. L’obiettivo è di far volare di nuovo l’aereo a metà – 2020 . A novembre, Boeing ha detto che si aspettava un ritorno al servizio a gennaio . Questa previsione era troppo ottimista.

La performance finanziaria di Boeing ha sofferto molto a causa della messa a terra del 737 Max. Entrate precipitate 24% in 2019 e la società ha riportato una perdita netta rettificata di più di $ 3 miliardi. Le consegne di aerei commerciali sono crollate 26% a solo 380.

Se Boeing riesce a ottenere il 737 Max che vola nei tempi previsti, permangono domande sulla volontà dei volantini di salire a bordo dell’aereo scandalizzato e se le compagnie aeree saranno ansiose di effettuare ordini per un aereo che è stato sepolto in titoli negativi.

Il rally di Boeing giovedì ha offerto un po ‘di sollievo agli investitori, ma il titolo è ancora quasi in calo 17% durante l’ultimo anno.

AirPods di Apple potrebbe subire un colpo dallo scoppio

Mentre l’iPhone è di gran lunga il prodotto più importante di Apple, AirPods è stato un successo in rapida crescita per il gigante della tecnologia. Secondo quanto riferito, Apple ha aumentato la produzione fine dell’anno scorso per tenere il passo con l’insaziabile richiesta di costosi auricolari wireless.

La storia della crescita di AirPods potrebbe essere sotto pressione a causa dell’epidemia di coronavirus in Cina. Secondo Nikkei Asian Review , il piano di Apple per aumentare la produzione di AirPods si scontra con la realtà di un grave scoppio virale. Alcuni dei principali fornitori cinesi di Apple sono stati costretti a interrompere la produzione man mano che il virus si diffondeva e, anche con la prevista ripresa del lavoro la prossima settimana, la carenza di componenti potrebbe rallentare la produzione.

Un altro problema è la possibilità di carenze di manodopera causate da restrizioni di viaggio in alcune città della Cina. Complicati dalla carenza di componenti, i livelli di produzione potrebbero richiedere del tempo per aumentare completamente.

Lunedì, un analista di TF International Securities ha avvertito che la carenza di iPhone dovuta allo scoppio potrebbe riduci le spedizioni di iPhone di Apple nel primo trimestre del calendario di 10%. Ora sembra che l’iPhone non sia l’unico prodotto Apple che potrebbe essere interessato.

Le azioni di Apple sono aumentate dello 0,8% giovedì pomeriggio, scrollandosi di dosso qualsiasi preoccupazione in merito ai vincoli di offerta.                                                                                                                                                                            

                                     Timothy Green non ha posizione in uno qualsiasi degli stock citati. Il Motley Fool possiede azioni e raccomanda Apple. Il Motley Fool ha un politica di divulgazione . “>                                                                                                                                                                                                                                      
Articolo originale di Fool.com