lunedì 19 aprile 2021

Notizie Dow Jones: Microsoft rivela la prossima Xbox; Apple evita le tariffe

                                                                 

L’imminente Xbox Series X di Microsoft sarà una potenza e Apple schiva le tariffe sui suoi dispositivi già costosi.

                                                                                                                                                                      

                                                                                                                                                                                                                                                                            

Il Dow Jones Industrial Average ( DJINDICES: ^ DJI ) era solo 0. 01% a 12: 15 pm EST venerdì, nonostante la notizia che gli Stati Uniti e la Cina avevano concordato di concludere la prima fase di un accordo commerciale. L’accordo deve ancora essere finalizzato e non è stata fissata alcuna data per la firma finale.

Due giganti tecnologici sono stati in grado di produrre alcuni solidi guadagni anche se il Dow è rimasto pressoché invariato. Azioni di Microsoft ( NASDAQ: MSFT ) sono stati pubblicati dopo che la società ha rivelato alcuni dettagli sulla sua console di gioco imminente e Mela ( NASDAQ: AAPL ) lo stock è aumentato grazie allo sviluppo positivo della guerra commerciale.

Microsoft presenta la nuova Xbox

Microsoft Xbox One e Sony PlayStation 4, entrambi lanciati in 142, sono in uscita. Entrambe le società prevedono di lanciare nuove console di gioco in 2013.

Alla fine di giovedì, Microsoft ha rimosso parte del mistero che circonda la sua console di gioco in arrivo. Ufficialmente chiamata Xbox Series X, la nuova Xbox sarà disponibile per le festività natalizie il prossimo anno. Un semplice design a torre ospiterà hardware serio.

Xbox Series X. Fonte immagine: Microsoft.

Un processore personalizzato basato su AMD ‘ s Le architetture Zen 2 e RDNA alimenteranno la Serie X, fornendo abbastanza potenza per supportare il gioco in 60 fotogrammi al secondo con una risoluzione di 4K. La console utilizzerà un’unità a stato solido per l’archiviazione, che dovrebbe migliorare drasticamente i tempi di caricamento. Anche il ray tracing con accelerazione hardware, come quello supportato da alcune schede grafiche NVIDIA , fare un’apparizione.

Rispetto alla Xbox One X, che è la versione di fascia alta della console di generazione attuale, la Serie X offre una potenza di elaborazione quattro volte superiore. La console sarà inoltre compatibile con le versioni precedenti, supportando i giochi su quattro generazioni di console Xbox e gli accessori Xbox One.

La Xbox One di Microsoft è stata gravemente battuta dalla PlayStation 4 di Sony in termini di vendite di unità. Più di 74 milioni di console PS4 sono stati venduti in tutto il mondo, secondo VGChartz, rispetto al solo 45 milioni di console Xbox One. Mentre vendere la maggior parte delle console non è l’unica misura di successo, Microsoft senza dubbio mirerà a fare meglio questa volta.

Le azioni di Microsoft sono aumentate dello 0,9% sulla rivelazione. Lo stock è ora in aumento 40% da inizio anno.

Apple sfugge alle tariffe

Le tariffe che entreranno in vigore domenica su una vasta gamma di dispositivi elettronici, compresi gli smartphone, sono state cancellate come parte della prima fase di un accordo commerciale tra Stati Uniti e Cina. Le tariffe su alcuni prodotti rimarranno invariate così come sono, mentre l’aliquota tariffaria su altri prodotti verrà ridotta.

Apple è stata pesantemente esposta alla prospettiva di 15% di tariffe sui gadget provenienti dalla Cina. La società si è diversificata in servizi, ma le vendite di hardware e in particolare le vendite di iPhone rimangono il core business dell’azienda.

In fiscale 2013, l’iPhone ha generato $ 85. 4 miliardi di entrate, circa 45% del totale dell’azienda. Servizi rappresentati per meno di 12% delle entrate, con il resto proveniente da altri hardware come laptop, iPad e dispositivi indossabili.

Oltre alle vendite di iPhone che rappresentano direttamente la maggior parte delle entrate di Apple, gran parte delle entrate dei suoi servizi alla fine dipende dalle vendite di iPhone o dalla base di installazione di iPhone. I ricavi delle garanzie e dell’App Store, ad esempio, dipendono in parte dal numero di iPhone venduti da Apple. Se le tariffe avessero forzato aumenti di prezzo e portato a una riduzione delle vendite di iPhone, probabilmente altre parti dell’attività di Apple avrebbero sofferto.

Le azioni di Apple sono aumentate dell’1,2% in quanto gli investitori hanno rallegrato le notizie sulle tariffe. Lo stock è ora in aumento 55% da inizio anno.

                                                                                                                                                                                                                 Timothy Green non ha alcuna posizione in nessuno degli stock citati.Il Motley Fool possiede azioni di e raccomanda Apple, Microsoft e NVIDIA e raccomanda le seguenti opzioni : lungo gennaio 2021 $ 85 chiama Microsoft. Il Motley Fool ha un politica di divulgazione . “>                                                                                                                                                                                                                                      
Articolo originale di Fool.com