sabato 25 settembre 2021

Notizie settimanali su cannabis: perché la nuova emissione di HEXO ha attirato l’attenzione degli investitori

                                                                 

Diluizione è una brutta parola, in particolare per gli investitori in titoli di marijuana.

                                                                                                                                                                      

                                                                                                                                                                                                                                                                            

Congratulazioni in anticipo, stock di marijuana investitori , per sopravvivere 2019. Fu un anno indiscutibilmente terribile per le compagnie di pentole quotate in borsa . Tutti furono schiacciati su molti fronti in un business che continua a sopportare dolori acuti in crescita.

Non ci sono state molte notizie disastrose nell’ultima settimana dell’anno, per fortuna. Tuttavia, ci sono stati alcuni eventi di rilievo da segnalare, quindi passiamo subito a questo.

Fonte immagine: Getty Images.

L’ultima mossa di HEXO: dono degli investitori o grumo di carbone?

HEXO ( NYSE: HEXO ) spuntò un oggetto dal suo desiderio di vacanza elenco quest’anno – milioni di dollari in capitale fresco. Ciò non ha necessariamente riempito i suoi azionisti di allegria.

Questo regalo è arrivato il giorno dopo Natale, con la società che lo ha annunciato ha raggiunto un accordo con gli investitori istituzionali per $ 25 milioni di nuovi proventi , da vendere in un’offerta diretta. Per i loro soldi, gli investitori stanno ricevendo poco sotto 12 milioni di azioni ordinarie HEXO, oltre a warrant per quasi 7,5 milioni in più.

La società ha dichiarato che utilizzerà il dosh per quella categoria di “scopi aziendali generali” che ogni società emittente di azioni sembra dare la priorità, oltre alle attività di ricerca e sviluppo.

Questo è un interessante contrasto con l’accordo sul finanziamento del settore delle infestanti che è arrivato pochi giorni prima dell’annuncio di HEXO – Curaleaf ‘s ( OTC: CURLF ) di quattro anni, $ 26 prestito di milioni da un sindacato di istituti di credito. Curaleaf ha fatto tutto il possibile per sottolineare che, a differenza degli accordi di finanziamento azionario, tale prestito non sarà diluitivo per gli azionisti esistenti.

Questa è una delle maggiori preoccupazioni nel settore della cannabis, che è generalmente in perdita ma ancora affamata di espansione e scala – il motivo principale per cui le aziende di marijuana sembrano sempre cercare nuovi finanziamenti.

Ma a nessuno piace quando il pool di un investimento azionario si allarga; Il nuovo accordo di HEXO diluirebbe le azioni in circolazione di circa il 9% se tutti questi warrant fossero esercitati. Oof. Non c’è da stupirsi che il suo magazzino abbia preso un 13% – più hit il giorno in cui è stato annunciato l’accordo.

Né l’ultimo round di finanziamento di HEXO né Curaleaf è particolarmente vantaggioso. Il primo non sarà solo diluitivo, ma suggerisce anche che la società non aveva altra scelta che aggiungere un incentivo come i warrant per garantire agli investitori questo turno al volante. Per quanto riguarda Curaleaf, la sua nuova struttura ha un onere del debito a nove cifre che porterà un alto tasso di interesse di 13%.

Tuttavia, nell’ambiente attuale, qualsiasi infusione di nuovo capitale è benvenuta. Entrambe le società troveranno sicuramente molti usi per i soldi; spero che trascorrano saggiamente e con attenzione.

Aurora fa la danza derivata

Cannabis 2.0 è alle porte – beh, se vivi in ​​Canada, comunque. Questa nuova fase di uso ricreativo legale nel nostro vicino del nord sancisce la vendita e il consumo di derivati ​​come estratti, bevande allacciate alle erbacce (purché non contengano anche sostanze tossiche come la caffeina o la nicotina), i vaporizzatori e le caramelle.

La cannabis 2.0 è iniziata ufficialmente a ottobre, ma poiché i produttori di derivati ​​dovevano dare alle autorità 60 giorni prima della commercializzazione dei loro gustosi nuovi prodotti, i prodotti vengono spediti solo ora.

Aurora Cannabis ( NYSE: ACB ) ha scatenato uno dei primi salvos in quello che promette di essere uno scarto colorato e ricco di eventi su questo segmento di mercato. La società ha dichiarato di aver effettuato consegne a autorità provinciali in tutto il paese, in un primo passo per ottenere i suoi derivati ​​sul mercato.

Nessuno vedrà le gummie dell’erba di Aurora o il cioccolato in vaso in 2019, anche se. Le sue offerte di Cannabis 2.0 non arriveranno sugli scaffali del dispensario fino all’inizio del nuovo anno, ha detto la società.

Indipendentemente da ciò, questo offre agli investitori azionari di marijuana in generale qualcosa da guardare al futuro. Qualsiasi azienda attiva sul mercato canadese si sta impegnando per afferrare un pezzo del segmento dei derivati ​​e anche i ritardatari dovrebbero trarre un po ‘di entrate dalla nuova categoria. Aurora sta dedicando un sacco di capitale e risorse a questo sforzo, fabbricando tali prodotti in tre delle sue strutture in tutto il paese.

                                                                                                                                                                                                                 Eric Volkman non ha alcuna posizione in nessuno degli stock citati. Il Motley Fool raccomanda HEXO. Il Motley Fool ha un politica di divulgazione . “>                                                                                                                                                                                                                                      
Articolo originale di Fool.com