mercoledì 02 dicembre 2020

Ola, sostenuta da SoftBank, licenzia 1.400 dipendenti mentre la crisi del coronavirus martella app che salutano

I tassisti di Ola parlano tra di loro mentre aspettano i passeggeri lungo una strada ad Amritsar.

NARINDER NANU | AFP | Getty Images

India indiscussa Ola sta licenziando 1, 400 impiegati per aiutarlo a superare la crisi del coronavirus.

La società, che conta Uber sostenitore di SoftBank come investitore, ha dichiarato che i suoi ricavi sono crollati 95% negli ultimi due mesi mentre le misure di protezione sul posto hanno prosciugato la domanda per la sua app di taxi.
Il co-fondatore e CEO di Ola Bhavish Aggarwal ha descritto il ridimensionamento come “la decisione più difficile che abbia mai preso.”

“Ho trascorso personalmente un tempo significativo, rivedendo e rivisitando ogni singolo aspetto di questo esercizio in quanto ciascuna delle persone colpite ha avuto un ruolo importante nella costruzione di Ola e sono le persone più talentuose e appassionate che ho incontrato,” ha detto in una e-mail allo staff mercoledì.

“Queste decisioni non riflettono le prestazioni di nessuno e sono puramente una funzione delle circostanze incontrollabili che abbiamo dovuto affrontare.”

T i tagli riguardano solo i dipendenti Ola in India e vedranno riduzioni nelle sue unità di mobilità, consegna di cibo e servizi finanziari. Aggarwal ha detto che non ci saranno ulteriori licenziamenti in seguito.

Il team delle risorse umane di Ola terrà conversazioni one-to-one con gli interessati impiegati, ha detto Aggarwal. La società offre una serie di vantaggi tra cui tre mesi di retribuzione, opzioni su azioni e copertura assicurativa.

“Questa crisi richiede la necessità di risparmiare denaro in modo aggressivo in modo da poter investire in opportunità in futuro “, ha dichiarato il capo di Ola.

” Mentre ristrutturiamo la nostra organizzazione in base alle nuove realtà della nostra attività, raccomandiamo anche noi stessi di rafforzare la nostra eccellenza operativa e sfruttare molta più tecnologia per migliorare l’efficienza e ridurre i costi in tutte le parti della nostra attività. “

Arriva come altri giocatori che condividono la corsa sono stati costretti a prendere una profonda riduzione dei costi le misure. Uber, il principale concorrente di Ola, ha recentemente annunciato 6 licenziamenti 700 a livello globale, mentre Lyft ha detto che lascerà andare 982 lavoratori.

Prima del colpo di pandemia, Ola aveva fatto una grande spinta internazionale per il suo servizio di guida. La società è stata lanciata a Londra a febbraio, con l’obiettivo di detronizzare Uber come leader di mercato nella capitale del Regno Unito. Con la pandemia di coronavirus che ha costretto molti paesi a chiudere l’attività economica, l’impatto è stato fortemente avvertito dalle start-up nello spazio della mobilità.

Ola ha raccolto finora $ 3,8 miliardi dagli investitori tra cui SoftBank, le case automobilistiche cinesi Tencent e sudcoreane Hyundai e Kia.

Articolo originale di Cnbc.com