giovedì 02 dicembre 2021

Report Piazza Affari (19.05.2021): giornata di vendite a Piazza Affari in linea con i mercati europei

Dopo i tanti rialzi positivi dei giorni scorsi, oggi, Piazza Affari chiude a -1,58 % seguono perfettamente le tendenze europee ( Francoforte crolla del 2,21%, Londra chiude con un decremento dell’1,48% e Parigi in calo dell’1,97%). FTSE MIB, Financial Times Stock Exchange Milano Indice di Borsa, in chiusura è di 24486.69. Riconferma l’incremento Amplifon (+0.58%). Quando aumentano l’incertezza continua la fuga verso l’oro, “il porto sicuro” delle materie prime che registra un rincaro del Oro  (+0.73% ). Mentre l’oro giallo sale, quello nero (il petrolio Brent) scende -3.61%, con ultimo prezzo registrato pari al 66.36. Anche il Platino cala -2.11% . mentre “gli anzinai” titoli di Stato ( Bot, BTP, BTP Italia, CCT, CTZ) non subiscono variazioni significative con incrementi intorno al +0.1%, non sono mai stati così bassi i Bitcoin che toccano il minimo sotto 31mila dollari. Le criptovalute chiudono tutte in negativo: ether (-39%), dogecoin (-46%),  binance coin (-42,2%) e cardano (-46%). Seduta quindi di  forti vendite nel vecchio continente. Tutti in attesa delle notizie last minute targate.  La Federal Reserve commenta le preoccupazioni per l’andamento dell’inflazione definendo il rialzo dell’indice dei prezzi al consumo come transitorio.

Ecco la tabella degli Indici di Piazza Affari aggiornata alla chiusura della borsa (19 maggio) alle ore 17:35.

Nome Punti Var % Ora
24486.69 -1.58% 17:35
26825.84 -1.5% 17:29
45680.99 -0.79% 17:35
29518.41 -1.49% 17:29
51172.76 -0.48% 17:29
26300.22 -0.79% 17:29

 

  • Sul podio dei titoli positivi più importanti di Milano ci  sono: Amplifon (+0.58%), Banco Bpm (+0.55%), A2a (+0.35%), Diasorin (+0.32%) e Recordati Ord (+0.24%)
  • I peggiori, dopo la chiusura di Piazza Affari, risultano essere: Cnh Industrial ( -5.35%) , Buzzi Unicem (-3.55%), Tenaris (-2.74%), Finecobank (-2.71%) , Stellantis (-2.4%). Tenaris e  Finecobank per due giorni di seguito.
  • Riconferma il suo posizionamento  tra i più scambiati Unicredit, ma oggi va al terzo posto ed è in ottima compagnia. Il podio passa a Stellantis (-2.4%)seguito da Enel (-1.99%), Unicredit  (-1.26%), Eni (-2.28%)  e Intesa Sanpaolo (-2.12%).