lunedì 26 ottobre 2020

Rimbalzo delle scorte sul piano coronavirus della Casa Bianca: ecco i rischi persistenti da tenere d’occhio

Opportunità di borsa

Cramer, host di “Mad Money” ha incoraggiato gli investitori a tenere d’occhio le opportunità:

“Mi sono alzato alle 3: 00. Ragazzo, il mercato sembrava fantastico. Era come un mercato toro. Avrebbe costituito la metà di ciò che abbiamo perso [on Monday]. Vado a lavorare fuori, Sono tornato e siamo a terra. Avremmo iniziato a perdere molto di ciò che abbiamo persino cercato di guadagnare a mezzogiorno [Monday] prima del crollo dell’ultima ora con la conferenza stampa. Quindi, rimaniamo concentrati sui singoli titoli. So che i singoli titoli vengono tutti ridotti dagli indici. Le grandi opportunità – e, sì, sono disposto a usare quella parola – provengono dalla cancellazione dei futures. Nel frattempo, ci sono società che sono in realtà sta andando bene. Ovviamente, ci sono aziende che stanno facendo abbastanza male … ma ci saranno opportunità [Tuesday] perché c’è molto da dare -up. “

Impatto economico del coronavirus

Jan Hatzius, capo economista di Goldman Sachs, ha detto che molto del dolore del mercato probabilmente si manifesterà in la prima metà di quest’anno:

“Abbiamo apportato alcune considerevoli revisioni al ribasso alle previsioni di crescita negli Stati Uniti, in l’area dell’euro, in Cina, è principalmente legata alla diffusione del coronavirus e alle risposte a ciò – in Cina, anche in relazione ai numeri eccezionalmente poveri che abbiamo ottenuto per gennaio e febbraio che, per noi, dicono che i numeri del PIL stanno per riflette il forte deterioramento che abbiamo visto lì in misura molto maggiore di quanto pensassimo. Quindi, questo significherà che i numeri globali del PIL sono chiaramente in territorio di recessione. Molte persone usano qualcosa come il 2,5% per il PIL globale come criterio di recessione e saremo ben al di sotto. L’altra cosa che aggiungerei è che queste medie annuali, ovviamente, nascondono molte variazioni nel corso dell’anno. Sarà davvero la prima metà di 2020 che vedrà contrazioni significative in molte economie, incentrato sul primo trimestre in Cina, incentrato sul secondo trimestre nella maggior parte delle altre economie, compresi gli Stati Uniti e l’Europa. “

Ritorno del consumatore

Sam Stovall, capo degli investimenti stratega di CFRA Research, prevedeva una ripresa economica nel terzo trimestre di 2020 mentre i consumatori finiscono da soli -isolation:

“Quando guardi al PIL del secondo trimestre, che prevediamo di mostrare un calo ma poi di vedere una ripresa nel terzo trimestre di oltre il 3% perché riteniamo che l’auto-quarantena sarà fatta, ci sarà molta domanda repressa. La nostra convinzione è che forse assistiamo a uno o due quarti del PIL e / o al calo degli utili, ma la nostra convinzione è che i consumatori vorranno tornare. Avranno sicuramente la febbre di cabina e [will] vogliono uscire e fare un po ‘di spesa. “

Azioni non coronavirus

David Katz, presidente e Chief Investment Officer di Matrix Asset Advisors, ha suggerito di selezionare azioni di società non così pesantemente colpite dalla diffusione del virus:

“Non devi comprare nomi che sono nel settore dei viaggi che sono molto giù. Puoi davvero acquistare molte aziende che probabilmente non sono così colpite. Aziende come AbbVie e Merck , AT&T , non sono così colpiti. Ci piace anche Duke , Facebook , Home Depot , che viene sgranato [Tuesday] dalla svendita del rivenditore. Hanno una trappola per topi migliore. Sono un buon affare a lungo termine. Hanno un ottimo bilancio. Quindi, ci piace molto qui. Ci piacciono anche le banche – PNC e Wells Fargo . E l’ultima cosa da sottolineare: stai sicuramente iniziando a vedere un sacco di addetti ai lavori che acquistano in molti posti sul mercato. Gli addetti ai lavori generalmente investono a lungo termine e se vedono un’opportunità, stanno entrando. Lo hanno fatto molte volte quando hai avuto mercati ribassisti. Un anno dopo, le persone si sono prese a calci per non averle seguite. “

Rischio di recessione

Richard Kovacevich, ex CEO in pensione di Wells Fargo, ha detto che anche se gli Stati Uniti entrano in una recessione, non durerà a lungo:

“I ‘ Sto acquistando molte cose, compresi i titoli bancari, anche se possiedo molte banche. Penso che sia un’opportunità. Penso che probabilmente avremo una recessione, ma penso che sarà a forma di V. Questo è tutto per il virus. Voglio dire, stiamo parlando di mercati e così via, ma il lavoro n. 1 è che dobbiamo tenere questo virus sotto controllo. Noi sappiamo come farlo. Altri paesi l’hanno fatto. E può essere risolto relativamente rapidamente. [There] potrebbe essere un sacco di interruzioni nella nostra vita per farlo, in quarantena e così via, ma questa non è una crisi finanziaria. Non è una crisi bancaria. È una crisi di salute. “

Esclusione di responsabilità

Articolo originale di CNBC