sabato 02 luglio 2022

Se proprio non puoi asciugarli al sole attenta all’utilizzo del phon

I capelli asciugati dal parrucchiere sono molto lucenti, giusto? Il vantaggio è la perfetta asciugatura. Segui la nostra guida per replicare lo stesso risultato in salone

Asciugare i capelli è un’arte. O almeno lo è se vogliamo risultati da parrucchiere. Vale a dire: capelli lucenti, disciplinati e maliziosi. È una questione di abilità? Certo, ma molto dipende anche da come li trattiamo mentre ci laviamo i capelli. Probabilmente non ci pensi mai, ma in realtà la base di un’asciugatura perfetta inizia con il lavaggio.
Sembra ovvio, ma non lo è: per un’acconciatura di successo i tuoi capelli devono essere ben lavati. Rimuovendo completamente tutti i residui di shampoo e balsamo, i tuoi capelli rimarranno puliti più a lungo. Non solo: saranno meno pesanti, così diventeranno più soffici e morbidi al tatto.

Come fai a sapere se ti sei lavato bene i capelli? L’acqua di risciacquo deve essere limpida, senza schiuma, che indica la durata del prodotto. Un altro test è il tatto: se tocchi i capelli appena lavati, dovrebbero essere quasi ruvidi ed emettere un suono speciale, come se “scricchiolassero”. Solo allora puoi essere sicuro di aver rimosso i residui di prodotto. Il più insidioso è, ovviamente, il balsamo, che però non va saltato a meno che non si scelga un balsamo leave-in. Ancora più insidiosa è la maschera dopo lo shampoo.

Se sui capelli rimangono anche le più piccole tracce di shampoo e balsamo, diventano pesanti. E saranno sporchi il giorno dopo, o anche non lo stesso giorno. In alcuni casi, i capelli possono sembrare sporchi, come se non fossero stati lavati. Per eliminare l’acqua in eccesso, è meglio non strofinare i capelli con un asciugamano, poiché questo gesto aumenta la carica elettrostatica, provocando l’elettrificazione dei capelli. A questo si aggiunge il fatto che quando i capelli vengono strofinati, le squame che compongono le bacchette si alzano, così diventano ricci. L’opzione ideale è avvolgere i capelli con un turbante, preferibilmente in microfibra: assorbe l’umidità e minimizza l’effetto crespo. Prima di procedere alla piega diretta, non bagnare i capelli con l’acqua: non solo impiegheranno un’eternità ad asciugarsi, ma assumeranno un effetto curling. È qui che la fase di pre-asciugatura diventa importante. Per rimuovere l’acqua in eccesso, asciuga bene i capelli con un asciugamano in microfibra, che è più assorbente del cotone. E poi, prima di accendere il phon, è bene lasciarli arieggiare per qualche minuto in modo che l’umidità in eccesso evapori naturalmente. Si sconsiglia di tenerli avvolti in un asciugamano poiché si corre il rischio di trovarli gonfi e crespi. Per ottenere una bella acconciatura, è bene iniziare lo styling con spazzola e asciugacapelli quando i capelli sono asciutti almeno al 50%. In estate puoi aspettare che la temperatura esterna prenda il sopravvento, altrimenti puoi iniziare ad asciugare i capelli capovolgendo la testa.

Il tempo di pre-asciugatura è fondamentale per ottenere una finitura bella senza essere crespi, svolazzanti o troppo voluminosi. Ti giri e inizi ad asciugarti i capelli, iniziando dalla nuca. In questa fase, è meglio utilizzare un essiccatore senza ugello, che garantisce un’asciugatura più uniforme.
Dopo pochi minuti, puoi applicare un prodotto per lo styling adatto ai tuoi capelli. Se hai i capelli fini, usa uno spray volumizzante per aggiungere volume e corpo. Se, invece, hai i capelli folti e folti, usa una crema disciplinante che prevenga il crespo. Distribuire quindi il prodotto con un pettine a denti rari, preferibilmente di legno, quindi passare i fili con le dita. In entrambi i casi non sono ammessi gel e cere per lo styling, in quanto adatti per lo styling dei capelli dopo l’asciugatura. Il segreto per una perfetta asciugatura (cioè capelli lisci e lucenti senza effetto crespo) è modellare le ciocche con le dita, ad esempio, se fosse un pettine. Fai questo: solleva il filo di qualche centimetro, tienilo premuto e punta la testa dell’asciugacapelli in basso sulla tua testa. Questa è una perla dell’arte dell’acconciatura, che permette di aggiungere volume senza scompigliare i capelli, fin dai primi passi. Se inizi con un pennello, corri il rischio di crespo.

Prima dell’asciugatura, dividi i capelli in sezioni e fissali con delle forcine. Viene utilizzato per evitare che i capelli già secchi che potrebbero essere danneggiati si secchino nuovamente. Ora che le radici sono asciutte, puoi passare a una spazzola rotonda con setole di cinghiale o un mix di setole sintetiche e naturali. Pettina i capelli con una spazzola, dirigendo la bocchetta dell’asciugacapelli verso il basso. Per fare questo, inizia prima dalle estremità, quindi “solleva” gradualmente fino alle radici.

Una volta che i capelli sono asciutti al 100%, aspetta che si raffreddino e applica con le mani un siero o un olio lucidante che avrai massaggiato tra i palmi delle mani. E la tua asciugatura perfetta è terminata!