martedì 19 ottobre 2021

Sui social sentiment negativo in tema di sostenibilità

La prima Social Sentiment Analysis di PwC Italia in tema di sostenibilità, mostra un atteggiamento negativo dei Millennials. Molo più attenti all’ambiente, vogliono una società attenta e pronta ad agire con meno parole e più fatti

L’analisi realizzata dal Team Innovation con il coordinamento di Gaia Giussani, ESG Director  stata condotta su oltre 160.000 conversazioni e 115.162 post fra circa 30.000 utenti. Studiati i principali social network: Twitter, Instagram e Facebook e sul web, da marzo 2020 a settembre 2021.

Il 73% delle interazioni sui social media sulla sostenibilità è negativo, guidato da inefficienze percepite in ciò che le aziende e le istituzioni stanno facendo, nonostante la crescente preoccupazione per il riscaldamento globale. I sentimenti di disapprovazione (64%), seguiti da rabbia (17%), tristezza (5%) e paura (2%) stimolano le conversazioni sui social media. La valutazione delle iniziative intraprese dalle imprese nell’ambito della transizione ecologica, invece, non supera il 27%. I millennial abbracciano la sostenibilità, si concentrano sul clima. Con una partecipazione del 47% ai social network, i Millennials sono la generazione più attenta alla sostenibilità d’impresa e più attiva nei bandi di call2action, trasparenza e responsabilità degli attori del mondo aziendale. Di questi, l’88% sono donne. Gli argomenti discussi includono il cambiamento climatico, le emissioni zero, le energie rinnovabili e la finanza sostenibile.

A causa del 40% delle interazioni sociali, il cambiamento climatico è l’argomento più discusso nelle discussioni sociali (40% delle conversazioni sullo sviluppo sostenibile), con oltre 10.500 post e commenti registrati, a fronte di circa 13.000 notizie su siti web e giornali online e 77% di sentimenti negativi.

Sono preoccupati per il futuro del pianeta, con il 23% che risponde positivamente alle iniziative di sviluppo sostenibile di organizzazioni pubbliche e private come la Giornata internazionale della Terra.

La decarbonizzazione è il secondo tema di interazione sociale (30% delle conversazioni totali sullo sviluppo sostenibile): 8.488 post e conversazioni di utenti privati ​​rispetto a 14.048 pagine web, e il giudizio negativo è del 68%.