mercoledì 27 ottobre 2021

Sostenibilità: Net Zero e social netwotk

“Net Zero”: ovvero come valutato l’impegno delle aziende nella riduzione delle emissioni i millenians? Valutate bene sui social network quelle aziende che si impegnanoper ridurre le emissioni

Nell’articolo precedente abbiamo presentato i primi dati sulla Social Sentiment Analysis di PwC Italia sul tema sostenibilità e ambiente comprendendo che il cambiamento climatico è l’argomento più discusso nelle conversazioni . In questo ci soffermiamo sulla  decarbonizzazione che è il secondo tema di interazione sociale (30% delle conversazioni totali sullo sviluppo sostenibile): 8.488 post e conversazioni di utenti privati ​​rispetto a 14.048 pagine web, e il giudizio negativo è del 68%.

Tuttavia, gli atteggiamenti verso Net Zero stanno migliorando leggermente: nel 32% delle conversazioni gli utenti riconoscono l’impegno delle aziende che stanno attuando strategie specifiche per ridurre le proprie emissioni. Tra gli esempi più citati vi sono la riduzione dell’uso di prodotti inquinanti, le iniziative di sensibilizzazione dei dipendenti e la scelta di investimenti verdi.

Il 68% delle conversazioni negative sottolinea la mancanza di sforzi individuali e la necessità di misure più rigorose. Al terzo posto nelle discussioni social (27% delle conversazioni totali), energie rinnovabili e trasformazione ambientale occupano il centro di 7.791 pubblicazioni, a fronte di quasi 11.000 pagine e articoli web, con un giudizio positivo del 25%.

Il 75% delle conversazioni negative si concentra sulla paura dei costi elevati, la totale riluttanza dei cittadini a spendere di più in prodotti verdi e lo scetticismo degli utenti nei confronti delle aziende che affermano di investire nelle energie rinnovabili e di partecipare a una transizione verde facendo affidamento su investimenti neri come il carbone, olio e gas.

Con una partecipazione del 3% nelle discussioni sui social media sulla sostenibilità, la finanza sostenibile è l’argomento che cattura il più alto sentimento positivo con il 42%. Sempre più utenti condividono sui social articoli e notizie sugli investimenti sostenibili delle aziende, manifestando il desiderio di ricevere informazioni su questo argomento, partecipare a eventi e webinar che consentano loro di acquisire conoscenze. Le conversazioni negative (58%) si concentrano principalmente sul greenwashing e sulla poca trasparenza da parte delle aziende.