lunedì 26 ottobre 2020

Twitter sta costringendo i suoi 4.900 dipendenti a lavorare da casa

Il CEO di Twitter Jack Dorsey arriva al vertice “Tech for Good” a Parigi, Francia Maggio 15, 2019.

Charles Platiau | Reuters

Twitter richiede ai suoi 4 dipendenti 900 di lavorare da casa secondo un post sul blog , come il COVID – 19 coronavirus continua a diffondersi in tutto il mondo.

La mossa è ora obbligatoria, in quanto la società ha dichiarato di avere una “responsabilità nel supportare le nostre comunità e coloro che sono vulnerabili”.

“Comprendiamo che questo è un passo senza precedenti, ma questi sono tempi senza precedenti”, continua.

La società ha dichiarato che continuerà a pagare gli appaltatori e i lavoratori orari che non sono in grado di svolgere le proprie funzioni mentre lavorano da casa.

Twitter non è l’unica società tecnologica che spinge i dipendenti a lavorare in remoto. Google mercoledì ha chiesto a gran parte della sua forza lavoro globale di farlo, dopo aver richiesto martedì che il suo 100, 000 I dipendenti nordamericani restano a casa . Amazon ha chiesto ai dipendenti degli stati colpiti dal coronavirus, come Washington, New York e la California di astenersi dall’entrare in ufficio.

Il presidente Trump in una conferenza stampa di mercoledì ha sospeso il viaggio per 30 giorni alla maggior parte dell’Europa nel tentativo di contenere la diffusione del virus.

Articolo originale di CNBC