mercoledì 01 dicembre 2021

Allarme Oms e Ema: arriva la quarta andata di covid

L’OMS riporta un aumento del 55% dei casi nelle ultime 4 settimane e indica un rischio di mezzo milione di morti per febbraio tra Europa e Asia. Arriva la quarta ondata

Con una quarta ondata di contagi da covid che minaccia l’Europa, la mappa del continente è sempre più rossa. Numeri di allarme dalla Germania alla Gran Bretagna, allarme a est, dai Balcani alla Russia. In molti paesi, la morbilità e la mortalità stanno aumentando con l’uso della terapia intensiva, tanto che l’EMA, l’Agenzia europea per i medicinali, sollecita che il richiamo dei vaccini sia esteso alla popolazione generale il prima possibile dopo che una dose di richiamo è stata dato ai pazienti. La mappa del Centro europeo per il controllo e la prevenzione delle malattie (ECDC) pubblicata oggi descrive la situazione in Europa. La Francia è diventata completamente gialla. Il rosso avanza in Germania, Olanda e Belgio, mentre l’Irlanda è rosso scuro e guarda ad Est: Austria, Romania, Bulgaria, Baltico e parte dell’Ungheria. Alcune aree della Grecia settentrionale sono anche rosso scuro, 100 nelle ultime quattro settimane.

L’Europa è “tornata al centro” della pandemia di Covid e rischia di subire altri 500.000 morti a febbraio, scrive l’Organizzazione mondiale della sanità, secondo la quale le disuguaglianze nelle coperture vaccinali tra i Paesi e l’indebolimento delle misure preventive hanno messo l’Europa in una situazione di stallo.

Hans Kluge, direttore regionale dell’Oms per l’Europa, che ha esortato i governi a reintrodurre o mantenere misure di prevenzione e distanziamento afferma “I paesi di tutto il continente stanno affrontando” o stanno già combattendo una reale minaccia di ripresa dal Covid .Se continua così, entro il 1 febbraio del prossimo anno, potremmo avere un altro mezzo milione di morti per coronavirus in Europa e in Asia, e 43 paesi europei dovranno affrontare un’estrema pressione sui letti d’ospedale”

Marco Cavaleri, Responsabile Vaccini e Terapie Covid-19. Agenzia Europea del Farmaco Ema afferma alla luce dell’evoluzione della pandemia nell’UE: “Siamo entrati nella quarta ondata. Vediamo la situazione epidemiologica in Europa diventare sempre più complessa, con un ulteriore aumento del numero di casi di Covid-19. Vogliamo ribadire il nostro messaggio sull’importanza di vaccinare le persone o di completare il ciclo di vaccinazione il prima possibile. La maggior parte degli Stati membri dell’UE ha iniziato a somministrare dosi di richiamo del vaccino Covid alle persone a maggior rischio di contrarre e trasmettere il coronavirus SARS-CoV-2. Il prossimo passo sarebbe distribuire le dosi di richiamo alla popolazione generale.