lunedì 18 ottobre 2021

Dichiarazione precompilata? dal 19 maggio si potrà inviarla all’Agenzia delle Entrate

Dichiarazione dei redditi 2021? È facilissima con il Modello Precompilato che potrai inviare all’Agenzia delle Entrate già dal 19 maggio.

Quale scegliere? Qual è il più appropriato?

In caso di dubbio, occorre rispondere ad alcune semplici domande. Sono disponibili tre modelli: 730, redditi web e redditi online.

  • Modello 730

Il modello 730 è dedicato a dipendenti e pensionati. Se si va a credito, il contribuente riceve dal datore di lavoro o istituto di previdenza il rimborso direttamente in busta paga e accredito della pensione. Se invece si va a debito le somme da versare gli saranno detratte dallo stipendio.

  • Reddito web

Iniziamo da chi proprio non può utilizzarlo: i contribuenti soggetti agli Isa-Indici sintetici di affidabilità fiscale, i contribuenti che possiedono redditi da partecipazione, i contribuenti che devono presentare il modello Iva.

Per chi invece può accedervi, l’applicazione permette di compilare i principali quadri del modello Redditi fascicolo 1 e, in parte, fascicolo 2, senza la necessità di scaricare software aggiuntivi.

  • Reddito online

Via libera all’utilizzo di questo modello per i contribuenti soggetti agli studi di settore, i contribuenti con redditi da partecipazione, i contribuenti che devono presentare il modello Iva.

Occorre scaricare il software sul proprio pc ma questo ci consentirà di compilare il modello Redditi fascicoli 1, 2 e 3, utilizzabile da tutti i contribuenti.

A breve affronteremo tutti i vantaggi della Precompilata 2021.

Continuate a seguirci!