Entra in contatto con noi

Mondo del Lavoro

Guida alle professioni sanitarie: come diventare un logopedista

Pubblicato

il

Molti giovani stanno svolgendo in questi giorni l’esame di maturità 2022 e molti non sanno ancora che facoltà scegliere dopo il diploma. In effetti è davvero complicato per gli indecisi scegliere la propria strana tra le numerosi possibili. Occorre informarsi. Ecco una mini-guida per spiegare loro che lavoro fa il logopedista e cosa fare per diventarlo

Le parole sono le trasposizioni dei nostri pensieri, permettono di esprimere idee e bisogni.  Non riuscire ad esprimersi in modo adeguato può generare sconforto, limita l’espressione personale, crea un muro tra sé stessi e gli altri.

Qui entra in gioco il lavoro e la professionalità del logopedista. Il/La logopedia si occupa dello studio delle patologie correlate alla voce, alla comunicazione, al linguaggio e alla deglutizione e di tutti i disturbi cognitivi connessi a tali problematiche.

I laureati in logopedia sono dei professionisti sanitari che praticano attività terapeutiche volte alla rieducazione dei deficit comunicativi, avendo conseguito una laurea triennale abilitante alla professione in grado di rende lo studente autonomo nella gestione delle competenze acquisite in merito alle metodologie riabilitative degli handicap comunicativi in età evolutiva, adulta e geriatrica. Il logopedista deve avere spiccate capacità relazionali necessarie per interagire con i pazienti e le famiglie, ma anche per confrontarsi con le équipe multidisciplinari di cui farà parte.

Sei interessato/a a questa professione sanitaria? Per accedere ai corsi di laurea a numero chiuso è necessario sottoporsi a test d’ingresso con graduatoria. Occorre però precisare che test per le Professioni Sanitarie si svolgerà a settembre se il MIUR confermerà il calendario dell’anno scorso. Si ricorda che essa è comune a tutto il Belpaese, ma non si tratta di un concorso con graduatoria su scala nazionale, come Medicina e Odontoiatria. Gli studenti infatti dovranno decidere a priori  per quale Ateneo gareggiare. Per gli interessati ai posti disponibili per Logopedia, bisogna attendere ancora e capire come saranno ripartiti i posti in scala nazionale.