Entra in contatto con noi

Attualità

Il decreto Aiuti bis: decisioni che impattano sulla vita di tutti i giorni di ciascuno di noi

Pubblicato

il

Mai decreto ha avuto un impatto così diretto sulla vita dei cittadini italiani come il decreto Aiuti bis. Dalla tv alle pensioni, se pensiamo agli aspetti della nostra vita nelle pagine del decreto troviamo un riferimento

Bonus e non solo

  • BONUS TV: Aumenta da 30 a 50 euro il bonus per l’acquisto di tv compatibili con i nuovi standard di emissione del segnale.
  • BONUS TRASPORTI: Incrementate inoltre da 79 a 180 milioni le risorse destinate alle agevolazioni sull’acquisto degli abbonamenti per i mezzi pubblici.
  • SPORT e BONUS PISCINE: Il decreto stanzia 50 milioni di euro per un fondo a sostegno di piscine e sport dilettantistico.
  • BONUS PSICOLOGO: Arrivano a 25 milioni in tutto le risorse per il bonus psicologo, attivato sulla scia della crisi del Covid, e accolto con un boom di adesioni nel Belapese
  • BONUS SOCIALE. Esteso fino al 31 dicembre il bonus sociale per luce e gas per le famiglie con Isee fino a 12 mila euro. In arrivo anche tariffe agevolate per gli utenti ‘vulnerabili’
  • TRASPORTI E ISOLE PICCOLE. Luce verde all’imbarco nei porti di veicoli di cisterna stradali e carri cisterna ferroviari anche non conformi alle regole previste per le navi mercantili ma in linea con le norme per il trasporto su strada e ferroviario. La misura è volta ad assicurare gli approvvigionamenti nelle isole piccole.
  • ENERGIA E SCONTI: Azzeramento degli oneri in bolletta per famiglie e imprese fino al 31 dicembre; via libera per il terzo trimestre del credito di imposta per energivore (al 25%), gasivore (al 15%) e le imprese con contatore elettrico pari o sopra i 16,5 Kwh. Un decreto ministeriale inoltre proroga dal 5 al 17 ottobre il taglio di 30 centesimi delle accise sui carburanti.

Mondo del Lavoro e bonus

  • SGRAVI IN BUSTA PAGA PER I DIPENDENTI: Il dl alleggerisce le tasse in busta paga per i contratti di lavoro dipendente. Nel provvedimento si rialza per il secondo semestre del 2022 il taglio del cuneo fiscale di lavoratori e lavoratrici dipendenti che passa dallo 0,8% al 2%.
  • ELIMINATO IL TETTO STIPENDI AI MANAGER: Salta il tetto di 240mila euro sugli stipendi dei manager della Pubblica Amministrazione e delle Forze dell’ordine.
  • SMART WORKING: Ritorna fino al 31 dicembre lo smart working per i fragili e i genitori con figli under 14.
  • DOCENTE ESPERTO: Depennata la qualifica di ‘docente esperto’: gli insegnanti di ruolo che hanno conseguito il percorso formativo triennale con valutazione positiva avranno la possibilità di essere stabilmente incentivati con un ‘gettone’ ad personam di 5.650 euro annui lordi in aggiunta allo stipendio.
  • PRECARI PNRR POSSONO ESSERE STABILIZZATI. I precari assunti dalla Pa per l’attuazione del Pnrr potranno essere stabilizzati dal 2027, dunque allo scadere del contratto a tempo determinato, dopo un colloquio e all’esito della valutazione positiva del lavoro svolto.

Pensioni: cosa cambia con il decreto Aiuti Bis

Capitolo significativo sono le pensioni. La vera novità concerne la impignorabilità e la rivalutazione delle stesse. Sale a mille euro (dai  750 euro in atto finora) il tetto per l’impignorabilità delle pensioni. La parte eccedente tale ammontare è pignorabile nei limiti attualmente in vigore. Per le pensioni sotto i 2.692 euro mensili, a ottobre, novembre e dicembre (tredicesima inclusa) è riconosciuto in via transitoria un incremento di due punti percentuali della rivalutazione a partire dal prossimo gennaio.

Piccole novità anche per il Superbonus

Le modifiche approvate sul superbonus al 110% allenta i paletti sulla misura, limitando la responsabilità in solido delle imprese nella cessione dei crediti edilizi ai casi di “dolo e colpa grave”. Le nuove disposizioni si applicano esclusivamente ai crediti per i quali sono stati acquisiti attestazioni, visti di conformità e asseverazioni.

 

Advertisement
Advertisement