domenica 17 ottobre 2021

La Pasta di legumi: alternativa che fa bene alla salute

La pasta di legumi è una potente alternativa alla pasta di grano duro ed è un ottimo alimento per persone con intolleranze come la celiachia

Un tempo non c’erano molte varietà di pasta sugli scaffali dei supermercati. Nonostante siamo in Italia, paese dove questo alimento è uno dei più consumati, da sempre esistono tre tipologie di prodotti: farina integrale, uova e grano duro. Negli ultimi anni la varietà di paste acquistabili è aumentata notevolmente, principalmente per la maggiore attenzione rivolta alle persone con intolleranze alimentari ea chi sostiene l’importanza del consumo di prodotti biologici. Una delle ultime novità? La pasta di legumi. Ci sono spaghetti, penne, fusilli, pasta. Cambia solo il sapore (leggermente diverso) e il colore, che varia a seconda del tipo di legumi da cui è stato ricavato il prodotto.

Oggi troviamo in commercio tantissimi tipi di pasta a base di: lenticchie rosse, verdi e gialle, piselli, ceci, fagioli e soia. La pasta con i legumi sono facili da trovare sugli scaffali dei migliori supermercati. Ma perché la pasta di legumi è così popolare? Ha un altissimo valore nutritivo: 100 grammi di pasta di fagioli contengono circa 350 calorie. Se la pasta tradizionale è al 50% di carboidrati, la pasta di legumi è al 30% e il restante 70% è fibra. Si tratta quindi di un alimento salutare consigliato per chi deve seguire una dieta povera di carboidrati e possibilmente priva di glutine. Uno dei motivi per cui questo prodotto è molto apprezzato e benefico per la salute è perché ha un basso indice glicemico: sazia velocemente ed è adatto a persone con alti livelli di zucchero nel sangue. Prima di tutto, va notato che questo alimento non ha un sapore forte di ceci, fagioli o piselli. A seconda dei legumi che scegli, devi abbinare i giusti condimenti o rischi di trasformare un buon pranzo in una brutta esperienza.

In generale è sempre meglio condire questa pasta di legumi con verdure fresche di stagione e un filo di olio extra vergine di oliva. Dato l’alto contenuto proteico (80%), è meglio non aggiungerne altro. Si consiglia di condire la pasta a base di piselli con cipolla, peperone, lenticchie e fagioli con salvia, cavolo cappuccio, rosmarino e cipolla.

Puoi anche giocare con spezie come peperoncino, curry o curcuma.