giovedì 03 dicembre 2020

Le aziende potrebbero richiedere ai dipendenti di installare app di tracciamento del coronavirus come questa da PwC prima di tornare al lavoro

Il colosso della consulenza PwC sta sviluppando un’app mobile per clienti aziendali in grado di tracciare quali dipendenti sono in stretto contatto tra loro e avvisare le risorse umane che potrebbero essere a maggior rischio di venire incontro Covid – 19.

PwC venderà l’app ai suoi clienti e richiederà l’app internamente come 275, 000 – la persona che ritorna nei suoi uffici. Attualmente, è in fase di test nell’ufficio di Shanghai dell’azienda.

L’app è un’anteprima del tipo di tecnologia che le grandi aziende potrebbero implementare quando i dipendenti tornano al lavoro. Con la riapertura dei luoghi di lavoro, le aziende sono alle prese con come gestire i futuri focolai di Covid – 19 e far sentire i dipendenti abbastanza sicuri da tornare.

PwC ritiene che la traccia dei contatti digitali possa rispondere a queste domande. Utilizzando i segnali dei telefoni degli utenti, può dire quanto lontano e per quanto tempo sono state in contatto due persone. Se qualcuno sul posto di lavoro risulta positivo per Covid – 19, le risorse umane possono quindi cercare quali altri dipendenti sono maggiormente a rischio utilizzando il sistema di tracciamento dei contatti digitali.

I governi stanno attualmente costruendo app per tracciare i contatti digitali su scala nazionale e statale, e Apple e Google si sono uniti per sviluppare la tecnologia nei loro sistemi operativi per smartphone che rendono queste app più facili da costruire e più allettanti da usare mentre provano a garantire un certo grado di privacy dell’utente.

Ma il software di tracciamento dei contatti funziona meglio quando è ampiamente distribuito, perché più dispositivi emettono segnali più possibilità ha il sistema di captare quando due persone erano in contatto . E i paesi in genere non possono costringere i cittadini a scaricare e utilizzare queste app, il che limita la loro efficacia.

Un’app richiesta dai datori di lavoro prima di consentire ai lavoratori di tornare in ufficio non ha questo problema e PwC afferma di disporre di solidi controlli di privacy, accesso e conservazione per garantire che solo gli amministratori dell’azienda possano accedere ai dati.

“Penso che un modello guidato dal datore di lavoro in grado di guidare l’adozione verso i propri dipendenti, proprio ora dai sondaggi che abbiamo fatto, penso che avremo un tasso di adozione più elevato”, ha detto Tom Puthiyamadam, un leader digitale che lavora al progetto per PwC.

Ecco come funziona: i lavoratori caricano un’app mobile sul proprio telefono di lavoro (o telefono personale, con autorizzazione). L’app richiede l’e-mail del dipendente e indica loro di attivare Bluetooth e Wi-Fi, quindi viene eseguita in background per tutto il giorno.

Ogni volta che il GPS del telefono dice che si trova sul posto di lavoro, il l’app consente al telefono di diventare un “osservatore” e di raccogliere informazioni, come la potenza dei segnali Bluetooth di altri telefoni vicini. Il software di tracciamento dei contatti analizza quei segnali e determina quanto i telefoni erano vicini per quanto tempo, quindi riassume le informazioni in una dashboard che i leader dell’azienda possono utilizzare per prendere decisioni su layout degli uffici, chiusure e produttività.

PwC ha affermato che i dirigenti delle aziende e i leader delle risorse umane e delle operazioni sono sempre più alla ricerca di strumenti come questi per aiutare a riaprire i luoghi di lavoro e che ha allineato centinaia di chiamate client e dimostrazioni per il software.

Un vantaggio per la gestione è la capacità di individuare le infezioni in modo che interi uffici o piani non vengano chiusi da un singolo caso confermato di Covid – 19.

Puthiyamadam ha spiegato che all’inizio di quest’anno, i dipendenti dell’azienda avrebbero ricevuto e-mail sull’eventuale potenziale esposizione a Covid – 19, e sembrava un modo inefficace di gestire il virus in un ambiente di lavoro rispetto a rintracciare esattamente chi potrebbe essere stato esposto.

Descrive la ricezione di e-mail con messaggi inutili come “‘Se ti capita di essere in ufficio in queste date e in tutti questi piani, potresti essere stato esposto. Se lo fossi, potresti voler autoisolarsi “. Ricevevamo costantemente quelle note “, ha detto Puthiyamdam. “Ecco perché siamo andati avanti e abbiamo creato qualcosa per i nostri clienti. E sì, abbiamo creato qualcosa che verrà implementato anche in PwC quando inizieremo a tornare al lavoro.”

Una volta che un dipendente verifica positivo “, quindi spetta al team delle risorse umane dire” Va bene, chi vuoi notificare? “, ha detto Puthiyamdam. “Potrebbero dire” vai in 14 giorni di isolamento “invece di dire” ehi, chiuderemo l’intero piano dell’ufficio e tutti torneranno a casa per 14 giorni. ‘”

PwC, che è di proprietà privata, venderà il software a partire da metà maggio con un canone di abbonamento. Fa parte di un prodotto chiamato Check-In che include anche strumenti per il lavoro remoto.

Articolo originale di CNBC