giovedì 22 ottobre 2020

Le azioni con dividendi da acquistare con un rendimento superiore al 4%

I tassi di interesse possono essere ai livelli più bassi, ma ciò non significa che gli investitori in reddito non possano ottenere buoni pagamenti.

Le azioni potrebbero aver recuperato la maggior parte di ciò che è stato perso a febbraio e marzo, poco dopo che il romanzo coronavirus ha iniziato a diffondersi negli Stati Uniti, ma pochi investitori sono abbastanza ingenui da pensare che il mercato e l’economia siano forti come all’inizio di quest’anno. La recente tendenza al rialzo si basa principalmente sulle speranze di una rapida ripresa.

Con questo come sfondo, non sarebbe una terribile idea fare un passo indietro e lasciare che i dividendi facciano un po ‘di lavoro mentre i nomi orientati alla crescita scoprono dove dovrebbero davvero essere scambiati. Meriti sicuramente l’interruzione mentale! Ecco una carrellata di quattro principali nomi di dividendi, ciascuno dei quali attualmente produce oltre il 4% (rispetto al rendimento medio attuale dell’S & P 500 di poco meno del 2%).

AbbVie ha la sua giusta quota di successi

Rendimento attuale del dividendo: 4,9%

AbbVie (ABBV) è tra i numerosi nomi farmaceutici che sono stati catturati dal fervore legato alla corsa per un vaccino contro il coronavirus. Sebbene il suo farmaco per l’HIV Kaletra sia stato un fallimento come trattamento per COVID-19, sta ancora lavorando con i partner dell’arena accademica per trovare una soluzione.

Tuttavia, il potenziale per una sola terapia coronavirus è una terribile ragione per scommettere su un titolo. Se questo coronavirus scompare o alla fine muta, il lavoro messo in un vaccino attuale non andrà in panico. Quindi, al termine della pandemia, le compagnie farmaceutiche rimarranno con i portafogli e le condutture che hanno costruito prima che il virus prendesse piede.

Fortunatamente per AbbVie e i suoi azionisti, il portafoglio della società era già impressionante. Opdivo, il suo farmaco antitumorale, è uno dei 10 farmaci più venduti al mondo e valuta Pharma stima che Humira manterrà il suo posto come farmaco più venduto al mondo fino al 2024. Anche il deterioramento della protezione brevettuale di Humira non sarà necessariamente segna la fine del valore del franchise per AbbVie, che è anche proprietaria di Imbruvica con Johnson & Johnson. Questa è un’altra droga top 10.

È il tipo di base di prodotti che non solo favorisce entrate e utili ricorrenti, ma ha contribuito a far crescere 47 anni consecutivi di crescita dei dividendi da AbbVie. La tabella seguente mette in prospettiva il passato recente e il futuro prevedibile. Gli utili per azione sono circa il doppio dell’importo pagato per dividendi per azione, lasciando un sacco di reddito residuo da investire in farmaci che continuano a guidare la crescita dei ricavi … un circolo virtuoso.

Gli investitori hanno sottovalutato Duke Energy

Rendimento attuale del dividendo: 4,8%

Non è sorprendente vedere uno stock di utilità in un elenco di pagatori di dividendi da considerare di possedere; sono aziende ideali orientate al reddito semplicemente perché i loro clienti devono pagare le bollette della luce ogni mese. La cosa insolita di Duke Energy (NYSE: DUK) che guadagna un posto in questo particolare elenco è il fatto che, il più delle volte, i titoli di società funzionano come obbligazioni, aumentando e diminuendo in modo che i rendimenti dei dividendi riflettano i tassi di interesse prevalenti in quel momento. In questo momento, i tassi di interesse rimangono vicini o addirittura ai minimi storici, ma il rendimento di Duke non ha seguito l’esempio perché il suo titolo non è aumentato per spingere il rendimento verso il basso. È stato esattamente il contrario.

Questo è uno degli errori di Mr. Market che si traduce in opportunità per gli investitori che prestano molta attenzione alla situazione. Mentre Duke ha e incontrerà sfide derivanti dall’impatto economico della pandemia di coronavirus – come la modifica dei prezzi del gas che alterano i suoi tassi di fatturazione – questa non è una novità per l’azienda. Non è cambiato nulla di fondamentale sulla sua attività che genera entrate ricorrenti. Idem per i suoi guadagni annuali costanti.

L’immagine seguente mostra visivamente questo punto. Mentre i cambiamenti delle stagioni inducono un flusso e riflusso di guadagni e entrate, annualizzato, la crescita di entrambi è affidabile. Gli analisti prevedono in futuro lo stesso tipo di crescita trainante dei dividendi.