sabato 17 aprile 2021

L’obiettivo è aprire mini negozi Apple all’interno di alcune posizioni

Dimentica il centro commerciale, Target sta aprendo mini Apple Store all’interno dei suoi punti vendita. Questi chioschi dedicati sono due volte più grandi dell’attuale “sezione Apple” di Target e sono gestiti da personale con una formazione specifica da parte di Apple. Target prevede di aprire mini Apple Store in prima della fine di febbraio, con altri a venire dappertutto 2021.

I grandi punti vendita come Target hanno goduto di un flusso costante di affari durante il COVID – 19 pandemia. Ma man mano che le persone si sentono più a loro agio andando nei centri commerciali e in altri spazi per lo shopping informale, è possibile che i grandi rivenditori possano perdere alcune vendite. Replicando l’esperienza dell’Apple Store in un chiosco, Target potrebbe tenere alcuni dei suoi clienti lontani dal centro commerciale e generano più vendite di biglietti importanti.

Ecco i 17 negozi che apriranno i negozi Apple a febbraio negli Stati Uniti:

  • Monticello, MN
  • San Jose, CA
  • Oklahoma City, OK
  • Allen, TX
  • Hurst, TX
  • Austin, TX
  • Irving, TX
  • San Antonio, TX
  • Gainesville, FL
  • Orlando, FL
  • Clearwater, FL
  • Miami, FL
  • Galles del nord, PA
  • Newark, DE
  • Woburn, MA
  • Nashua, NH
  • Latham, NY

Target prevede di aprirne di più mini Apple Store in tutto 2021, ma l’azienda non ha chiarito quante delle sue sedi avranno effettivamente un chiosco Apple. È possibile che alcuni negozi Target salteranno il chiosco Apple a causa dei limiti di dimensioni o dei requisiti di personale.

Insieme al nuovo in esperienza di negozio, Target ha ridisegnato la sua vetrina online Apple con icone organizzate e di facile lettura. La vetrina online sottolinea anche i “vantaggi di ottenere dispositivi Apple su Target”, come resi facili, spedizione gratuita in due giorni, consegna a bordo strada e un risparmio del 5% con una RedCard Target.

È interessante notare che Apple continua a non vendere Mac in negozio o online. Si concentrerà invece su oggetti più piccoli come iPhone, AirPods, iPad, HomePod e Apple Watch. Questi elementi occupano meno spazio e (presumibilmente) hanno margini di profitto più elevati rispetto ai Mac. Inoltre, richiedono pochissima risoluzione dei problemi, quindi Target può dedicare meno tempo alla formazione dei propri dipendenti del chiosco Apple.

Fonte: Target tramite 9to5Mac