martedì 19 ottobre 2021

Oltre all’alimentazione come possiamo aiutare il nostro corpo in caso di stitichezza

Nell’articolo precedente abbiamo visto quali alimenti consumare per essere meno stitici, ecco invece quali sono le piante che possono aiutarci nello stesso intento

Fanno parte dei lassativi stimolanti, quelle piante contenenti antrachinoni da sfruttare per risolvere casi acuti di stitichezza, per la preparazione ad interventi chirurgici o ad accertamenti diagnostici (colonscopia), perché fortemente irritanti per la mucosa intestinale. Alcuni esempi sono:
Senna: (Cassia angustifolia) le foglie sono largamente impiegate per trattamenti a breve termine (una o due settimane), in caso di stipsi acuta, in quanto è un lassativo irritanti, che compromette la corretta funzionalità intestinale;
Rabarbaro: (Rheum officinale), viene usato per il trattamento della stitichezza, e nei disturbi in cui sia necessaria un’evacuazione facile, in caso di cattiva digestione, insufficienza epatica e malattie croniche del fegato, per le sue proprietà lassative e purganti ma anche toniche e digestive;
Frangola: (Rhamnus frangula), a differenza degli altri lassativi antrachinonici ha la capacità di ridare il tono alle fibre muscolari dell’intestino, stimolando la peristalsi in modo dolce. Per questa ragione non è irritante, né crea assuefazione, quindi anche l’uso prolungato risulta essere meno dannoso di altri lassativi naturali. La pianta è indicata nei casi in cui le feci devono essere molli, in presenza di ragadi, emorroidi e dopo interventi chirurgici rettali, nella stitichezza cronica degli anziani.

Queste piante, insieme al carciofo, tarassaco, finocchio e carvi, fanno parte degli integratori naturali contro la stitichezza. Altri rimedi sono le piante contenenti le mucillagini, principi attivi capaci di aumentare il proprio volume, a contatto con l’acqua, rispetto alla loro forma secca, producendo un gel, in grado di incrementare la quantità della massa fecale, ammorbidendone il contenuto. Sono Malva, Liquirizia e Psillio. Esistono anche dei funghi medicinali utili contro la stitichezza: questi hanno un effetto salutare sull’intestino, sono lassativi naturali e svolgono un’azione principalmente sul sistema nervoso, rilassando la muscolatura contratta del colon.