domenica 01 novembre 2020

Secondo i rapporti, i miliardari statunitensi aumentano la ricchezza collettiva di $ 406 miliardi mentre i mercati rimbalzano nella pandemia di coronavirus

Jeff Bezos, CEO, Amazon

Mark Ralston | AFP | Getty Images

Miliardari negli Stati Uniti hanno visto la loro ricchezza aumento di oltre $ 406 miliardi nell’ultimo mese nonostante l’effetto economico in corso della crisi del coronavirus, la ricerca ha trovato.

L’Institute for Policy Studies, il progressivo think tank con sede a Washington, DC, ha affermato che ciò ha comportato un aumento di quasi 14% tra marzo 16 e aprile 29. Questo è stato nello stesso periodo di quando 30 milioni di americani hanno presentato domanda di sussidio di disoccupazione a causa del impatto della pandemia di coronavirus, ma anche quando i mercati azionari sono rimbalzati mentre i governi globali sono entrati con enormi pacchetti di stimoli.

Tra marzo 18 e aprile 29, l’S & P 500 è saltato quasi 23%.

Ci sono stati più di 3 milioni di casi confermati di coronavirus a livello globale e più di 200 , 000 decessi dovuti al virus, secondo gli ultimi dati dalla Johns Hopkins University.

L’istituto ha calcolato i risultati aggiornati, originariamente pubblicati nel suo rapporto “Miliardario Bonanza 2020” la scorsa settimana, analizzando i dati del Bloomberg e Forbes singoli indici miliardari.

L’elenco annuale di Forbes delle persone più ricche del mondo ha scoperto che la ricchezza di miliardari negli Stati Uniti è leggermente diminuita nell’anno a marzo 18 2020, fino a $ 2,9 trilioni da $ 3,1 trilioni in 2019, in parte a causa della pandemia, ma le classifiche quotidiane hanno mostrato che la loro ricchezza è rapidamente rimbalzata nelle sei settimane successive.

Il fondatore e CEO di Amazon Jeff Bezos, che è riconosciuto come l’uomo più ricco del mondo con Forbes che stima il suo patrimonio netto a $ 145 miliardi, ha visto aumentare la sua ricchezza durante la pandemia. La domanda di vendita al dettaglio online è aumentata durante il blocco del coronavirus e Amazon ha affermato che sta assumendo 75, 000 più lavoratori.

Dall’inizio dell’anno, la sua ricchezza è aumentata di $ 32 miliardi, nonostante sia sceso a $ 105 miliardi nel “giovedì nero” di marzo 12, quando i mercati hanno subito le loro cali più forti da allora 1987.

Da febbraio 21, quando mercati in generale hanno iniziato ad affondare, il prezzo delle azioni di Amazon è aumentato di circa 16% basato su ciò che ha chiuso nella sessione precedente.

MacKenzie Bezos, ex moglie del fondatore dell’Amazzonia, ha visto la sua ricchezza aumentare di oltre $ 10 miliardi dall’inizio dell’anno ad aprile 24, grazie alla sua proprietà di una quota del 4% nel colosso dell’e-commerce. Tuttavia, poco prima che il divorzio della coppia venisse finalizzato l’anno scorso, firmò il “Giving Pledge”, impegnandosi a donare almeno metà della sua ricchezza durante la sua vita o nel suo testamento.

Altri miliardari che hanno visto crescere la loro ricchezza in mezzo alla pandemia includono il CEO di Tesla Elon Musk – anche di quasi $ 10 miliardi dal 1 ° gennaio. A quel tempo, il fondatore di Zoom Eric Yuan ha aggiunto $ 3,5 miliardi al suo patrimonio netto a $ 7,4 miliardi, grazie alla popolarità del suo software di videoconferenza in blocco. Steve Ballmer, ex CEO di Microsoft, ha aggiunto oltre 4 miliardi di dollari alla sua fortuna.

Tornando indietro, IPS ha affermato che in 1990, c’erano 66 miliardari negli Stati Uniti che detenevano una ricchezza totale di $ 118 .8 miliardi. Gli Stati Uniti hanno ora 630 miliardari, la cui ricchezza ammontava a quasi $ 3,4 trilioni, a partire da aprile 29.

Nel frattempo, il 400 gli americani più ricchi, secondo le classifiche di Forbes, hanno la stessa ricchezza combinata della più povera 64% delle famiglie americane, il rapporto è stato evidenziato.

Gli autori del rapporto hanno raccomandato una tassa aggiuntiva di 10% sul reddito dello 0,1% superiore delle famiglie, compreso il reddito da capitale.

Hanno anche suggerito di rafforzare l’imposta sulla proprietà per limitare i trasferimenti intergenerazionali di ricchezza, nonché una “imposta sulla ricchezza” che limita l’ulteriore accumulo di denaro.

Articolo originale di CNBC