sabato 18 settembre 2021

Senza green pass non si accede concorsi pubblici

Con il varo del nuovo Decreto Draghi, il Green Pass sarà obbligatorio per partecipare alle prove di concorso pubblico già dal 6 agosto

In questa guida spiegheremo cos’è il Green Pass e chi può ottenerlo, oltre ad analizzare la situazione con possibili alternative per i candidati che ancora non hanno questa certificazione Covid-19 comprovante:
– l’inoculamento di almeno una dose vaccinale Sars-CoV-2;
– la guarigione dall’infezione da Sars-CoV-2 (con validità di 6 mesi).

Come posso ottenere il Green Pass?
Il Green Pass può essere richiesto e ricevuto con breve preavviso attraverso i canali digitali e fisici.

In particolare, la certificazione può essere richiesta attraverso i seguenti canali digitali:
– Applicazione immunitaria;
– applicazione IO;
– accesso alla propria anamnesi regionale;
– accedere ad uno specifico portale tramite SPID o CIE. Inoltre, se uno dei canali digitali sopra elencati non è disponibile, puoi richiedere fisicamente un Green Pass contattando terapisti, pediatri o farmacisti utilizzando il tuo codice fiscale e tessera sanitaria.

Perché sarà necessario il Green Pass?
In una conferenza stampa, il governo ha annunciato che il Green Pass sarà obbligatorio per una serie di eventi e luoghi al coperto a partire dal 6 agosto, inclusa la partecipazione a concorsi pubblici.
Inoltre, si prevede che la pubblicazione del nuovo decreto in Gazzetta Ufficiale otterrà informazioni più precise.

Quali sono le alternative al Green Pass per gareggiare?
Per il momento, l’unica alternativa al Green Pass (ottenuto dopo la guarigione dal Covid-19 o dopo aver iniziato un ciclo di vaccinazione) è un test rapido molecolare o antigenico con esito negativo per Sars-CoV-2 (valido 48 ore).

Posso non partecipare al concorso se non sono vaccinato?
Puoi partecipare al concorso anche senza essere vaccinato: come spiegato sopra, devi fare un tampone 48 ore prima della prova di gara a cui devi partecipare.