martedì 26 ottobre 2021

Torneranno gli Ecobonus per le auto elettriche

Ecobonus per i veicoli elettrici, via libera al rifinanziamento. Una mossa per aiutare il settore automotive in un momento di grande crisi e soprattutto un aiuto per l’ambiente e promuovere l’acquisto di auto meno dannose per l’ambiente. Lo hanno reso noto fonti governative in riferimento a quanto proposto dal ministro dello Sviluppo economico, Giancarlo Giorgetti.

La Lega Nord ha espresso soddisfazione per il via libera agli impianti previsti per il settore, che sarà previsto dal decreto fiscale. L’importo da stanziare non è ancora noto. Sostenere il mercato dell’auto durante una grave crisi come questa con incentivi è stata una saggia decisione del governo per evitare il collasso di un settore impantanato in una pandemia e, a giudicare dall’interesse suscitato dai consumatori, è possibile che l’obiettivo sia stato raggiunto. L’ultima tranche ha previsto il rifinanziamento di nuovi fondi per 350 milioni di euro, che saranno inseriti nel decreto Sostegni bis.

I vantaggi dell’auto previsti per il 2021 includono molte innovazioni. Dei 350 milioni a disposizione, 60 saranno destinati a veicoli elettrici e ibridi plug-in con emissioni da 0 a 60 g/km di CO2, e per l’autonomia da 61 a 135 g/km i fondi disponibili saranno di 200 milioni di euro. 50 milioni di euro andranno esclusivamente all’acquisto di veicoli commerciali e 40 milioni di euro andranno all’acquisto di auto usate, benzina o diesel se omologate Euro 6d.

Tuttavia, ci sono alcune limitazioni da considerare quando si acquistano veicoli usati. In particolare, per accedere alle agevolazioni valide fino al 31 dicembre 2021, deve essere cancellata un’autovettura immatricolata prima di gennaio 2011 o che abbia compiuto dieci anni nel periodo di fruizione del contributo statale.

Il veicolo oggetto di rottamazione deve essere intestato all’acquirente del veicolo usato oa un familiare con una storia familiare di almeno 12 mesi.

L’importo degli incentivi statali varierà a seconda delle emissioni dell’auto da acquistare: per le auto con autonomia 0-60 g/km il contributo sarà di 2000 euro, per 61-90 g/km 1000 euro.