venerdì 18 giugno 2021

Un nuovo titolo pubblico per la fiorente “economia video”

Una immagine dipinge mille parole. E un video cattura un mille immagini. Ecco perché il mondo si sta spostando verso quella che mi piace chiamare la “Video Economy .” In breve, oggi tutto è costruito sul video. E quando dico tutto, intendo tutto. Comunicazione ? Dimentica di chiamare. E messaggiare. In questi giorni, ci inviamo foto e video l’un l’altro tramite Snapchat, Instagram e TikTok.

Intrattenimento? Dimentica i libri. E radiofonica. In questi giorni, guardiamo film e programmi TV su YouTube, Netflix e Disney+.

Istruzione? Dimentica i libri di testo. E matite, penne e carta. In questi giorni, accediamo alla Chegg and Khan Academy e guardiamo tutorial video e lezioni registrate.

Lavoro? Dimentica le email. E lunghi appunti. In questi giorni, ci incontriamo usando Zoom e creiamo presentazioni usando Prezi.

Sales? Dimentica le chiamate a freddo. E le email di spam. Al giorno d’oggi, vendiamo cose creando video avvincenti e spingendo quei video su Internet. Oggi tutto si basa sui video -Basta considerare queste statistiche: È dimostrato che le immagini aumentano il desiderio di leggere il contenuto di 10 %. 85% delle persone ha maggiori probabilità di acquistare un prodotto dopo aver visto un video su di esso. I post multimediali con le immagini producono 180% di coinvolgimento in più. 9 persone su 10 preferiscono il contenuto visivo al contenuto scritto. Gli articoli contenenti immagini pertinenti hanno 85% di visualizzazioni totali in più rispetto agli articoli senza immagini. I dati qui sono travolgente, e la conclusione indiscutibile. Arrivederci, messaggi. Ciao, video. Il futuro è video – e quel futuro sta arrivando ora. Oggi ti daremo un modo per riprodurre questa epoca d’oro del video. È un’azienda appena pubblica che sta costruendo gli strumenti di cui le aziende – e gli individui – hanno bisogno per avere successo nella Video Economy. Questo è fondamentalmente un gioco “pick-and-pale” sulla Video Economy, ed è probabilmente la migliore opportunità di investimento in Video Economy sul mercato oggi. Fornire gli strumenti necessari per costruire l’economia dei video Tu non è possibile stabilire una Video Economy a meno che tu non permetta a tutti di creare, modificare, archiviare e condividere video.

Ecco perché crediamo che i più grandi vincitori nella Video Economy vinca’ Non sono le aziende che realizzano i video veri e propri, ma piuttosto le aziende che forniscono gli strumenti che consentono a tutti gli altri di realizzare video. Questi sono i fornitori “picchi e pale” della Video Economy, se volete, e quelli sono le aziende che lo arricchiranno nel video “corsa all’oro”… perché, alla fine, ogni azienda e individuo nel mondo utilizzerà i propri strumenti, ma non tutte le aziende e gli individui nel mondo guarderanno il stesso video. Ecco perché siamo così ottimisti su una società appena pubblica di nome Vimeo (NASDAQ: VMEO). Molti di voi probabilmente hanno già sentito parlare o addirittura hanno usato Vimeo in qualche modo prima. Vimeo gestisce una soluzione software video all-in-one, che aiuta le aziende e gli individui allo stesso modo a creare, collaborare e comunicare con i video. In particolare, Vimeo aiuta le aziende:

Registra, produci, modifica e trasmetti in streaming video live e su richiesta. Condividi, modifica e collabora in privato alla produzione di video. Condividi pubblicamente video su siti Web, blog, marketplace e piattaforme di social media. Archivia, organizza e gestisci i video in una libreria video centrale. Misura le prestazioni video su tutte le piattaforme e aiuta a creare campagne di marketing video ottimizzate. E altro ancora. In breve, Vimeo è un end-to soluzione software video finale. Rendono il video facile. E, in quanto tale, qualsiasi azienda – e qualsiasi persona – che voglia creare, modificare e/o condividere un video di qualsiasi tipo ha un caso d’uso per i servizi di Vimeo. Questo appeal onnipresente è in parte il motivo per cui ci piace così tanto Vimeo. Mentre ci lanciamo a capofitto nella Video Economy, ogni singola persona e azienda nel mondo avrà bisogno, desiderio o desiderio di creare e condividere video, il che significa che il mercato indirizzabile di Vimeo è, letteralmente, il mondo intero.

L’altra cosa che ci piace molto di Vimeo è il suo vantaggio del primo giocatore.

Vimeo lo fa da un po’. La piattaforma ha già oltre 200 milioni di utenti registrati in oltre 190 paesi, 1,5 milioni di abbonati paganti e quasi ,10 nuovi video caricati ogni singolo giorno. Il l’azienda è già ampiamente considerata “il marchio” per gli strumenti di creazione di video, proprio come Tesla è “il marchio” per i veicoli elettrici e Facebook è “il marchio” per i social media e Netflix è “il marchio” per la TV in streaming. Essere “il marchio” in uno spazio emergente aiuta, perché i nuovi utilizzatori affollano immediatamente “il marchio” per il fatto che sono consapevole e inconsciamente fidato di quel marchio. I nuovi utilizzatori di veicoli elettrici hanno acquistato principalmente auto Tesla. I nuovi utenti dei social media quasi sempre si sono iscritti prima a Facebook. I nuovi utenti della TV in streaming iniziano quasi sempre con Netflix. Allo stesso modo, i nuovi utenti di contenuti video inizieranno molto probabilmente utilizzando Vimeo. Quindi, fintanto che Vimeo può mantenere questi nuovi utenti nella sua piattaforma con strumenti di livello mondiale – cosa che l’azienda sta facendo con successo finora, con un tasso di ritenzione dei ricavi netti di sopranel quarto trimestre del 2020 – l’azienda ha un sacco di visibilità per dominare il mercato della creazione di contenuti video per il prossimo futuro.

Ed ecco perché, se sei rialzista sulla Video Economy, come dovresti essere, allora dovresti considerare di aggiungere azioni Vimeo al tuo radar di acquisto oggi. Alla data di pubblicazione, Luke Lango non aveva (né direttamente né indirettamente) alcuna posizione nei titoli citati in questo video.

Scoprindo i primi investimenti in industrie in ipercrescita, Luke Lango ti mette al piano terra dei megatrend che cambiano il mondo. È il tema del suo primo servizio incentrato sulla tecnologia, Innovation Investor. Per vedere l’intera gamma di prodotti innovativi e all’avanguardia di Luke ( Articolo proveniente da Fonte Americana)