lunedì 19 aprile 2021

2 titoli da acquistare a meno di 10 dollari per azione

Spesso si crede che maggiore sia il valore di un titolo, migliore sarà la performance delle azioni sui mercati. Ma non è sempre così.

E nello stesso tempo, non si può dire che solo perché un’azione ha un prezzo basso, significa che sia un’affare. Ci sono molte azioni sotto i 10 dollari con fondamentali pessimi e orizzonti futuri già segnati negativamente.

Ma se volessimo pensarla come Warren Buffett, esistono anche aziende che valgono pochissimo in termini di costo nominale per azione ma possono diventare le nuove Amazon (AMZN).

PaySign

PaySign (PAYS) è un fornitore di carte prepagate e servizi di elaborazione dei pagamenti per le piccole e medie imprese. Si concentra sui settori sanitario e farmaceutico, oltre ad alcune società di vendita al dettaglio e di ospitalità. Le carte vengono utilizzate per incentivi e premi, esborsi di pagamento ai dipendenti o soluzioni di pagamento medico.

Le donazioni di plasma sono uno dei suoi maggiori driver di reddito per PaySign, poiché le persone che donano plasma vengono pagate tramite la carta PaySign. Quelle entrate sono diminuite in modo significativo durante la pandemia quando le persone hanno smesso di donare. Di conseguenza, la società ha registrato una perdita netta nel trimestre, con entrate da donazioni di plasma in calo del 24%. Un altro motivo per la perdita netta è stata una modifica alle pratiche contabili nel modo in cui l’azienda calcola i ricavi nell’industria farmaceutica. Senza la modifica della contabilità, le entrate sarebbero diminuite solo del 4,7% circa. Di conseguenza, il titolo è sceso di oltre il 50% negli ultimi mesi e si è attestato a poco più di $ 5 per azione alla chiusura di venerdì.

L’azienda ha avuto una solida esperienza, incrementando i ricavi ogni anno dal 2014 al 2020. Si è ritagliata una nicchia formidabile nello spazio sanitario come fornitore di carte prepagate e soluzioni di pagamento che dovrebbero continuare a crescere a lungo termine, con il miglioramento dell’economia e le carte prepagate diventano sempre più utilizzate man mano che la società si allontana dai pagamenti in contanti.

Investors Bancorp

Investors Bancorp (ISBC) è la holding di Investors Bank, una banca regionale con sede a Short Hills, New Jersey. Con 155 filiali, è la più grande banca con sede nel Garden State e il suo marchio locale e la sua presenza le hanno dato un vantaggio rispetto ai suoi grandi concorrenti.

La banca trae vantaggio dall’essere un leader in una delle aree più ricche del paese e dal principale centro monetario della nazione. La prova è negli utili costanti che ha registrato, con una crescita media degli utili annuali a due cifre negli ultimi cinque anni. Nel terzo trimestre, l’utile netto è aumentato del 16% anno su anno a 64 milioni di dollari. Il suo accantonamento di perdite su crediti è stato di soli $ 8,3 milioni, in calo rispetto a $ 33 milioni del trimestre precedente. Ciò è dovuto al portafoglio prestiti di alta qualità della banca, con un basso rapporto prestito / valore complessivo del 53%. Ciò significa che il cliente medio di un prestito investe di più e prende in prestito meno, rendendolo meno rischioso.

La banca è sottovalutata, con il suo prezzo di chiusura di 9,94 dollari venerdì comodamente al di sotto del suo valore contabile di 11 dollari per azione. Quindi cerca che il prezzo delle azioni inizi a salire mentre l’economia migliora nel 2021 e oltre.