lunedì 01 marzo 2021

411: Rompere il corsetto invisibile e connettersi al tuo corpo con Lauren Geertsen

Bambino: Benvenuto nel podcast di mia mamma.

Questo podcast è sponsorizzato da Olipop… deliziosa soda che in realtà fa bene. Sapevi che la maggior parte degli americani consuma più della dose giornaliera raccomandata di zucchero, molto, e le bevande zuccherate come la soda sono la principale fonte di zucchero extra? E anche la maggior parte di noi non riceve abbastanza fibra! Ho trovato una deliziosa risposta a entrambi questi problemi e si chiama Olipop. Ero così entusiasta di trovare un’alternativa veramente sana alla soda! Olipop utilizza ingredienti funzionali che combinano i benefici di prebiotici, fibre vegetali e prodotti botanici per sostenere il tuo microbioma e favorire la salute dell’apparato digerente … e quel sapore proprio come la soda senza la spazzatura! Olipop è molto (molto) più basso di zucchero rispetto alle bibite convenzionali con solo 2-5 grammi di zucchero da fonti naturali. Senza zuccheri aggiunti. La loro Vintage Cola ha solo due grammi di zucchero rispetto a una cola normale che ha 39 g di zucchero. Abbiamo elaborato un accordo esclusivo per gli ascoltatori del podcast Wellness Mama. Ricevi 20% di sconto e spedizione gratuita sul loro pacchetto di varietà più venduto. Questo è un ottimo modo per provare tutti i loro deliziosi sapori e trovare il tuo preferito. Vai su drinkolipop.com/wellnessmama o usa il codice WELLNESSMAMA al momento del pagamento per richiedere questo accordo. Questo sconto è valido solo per il loro pacchetto di varietà. Olipop può essere trovato anche in oltre 3 negozi 000 in tutto il paese, inclusi Whole Foods, Sprouts, Kroger, Wegman’s ed Erewhon

Questo podcast è sponsorizzato da Wellnesse, la società di cura della persona che ho fondato per affrontare alcuni dei peggiori trasgressori nel mondo della cura della persona! Sapevi che molti prodotti per la cura dei capelli contengono detergenti aggressivi? Ma i tuoi capelli non sono panni sporchi e non hanno bisogno di essere trattati come se fossero! Invece, abbiamo creato prodotti “hair food” nutrienti e naturali che supportano il naturale equilibrio e la forza dei capelli nel tempo per renderli più forti e più sani! Per aiutarti a vedere e sentire la differenza, stiamo organizzando una sfida di disintossicazione dei capelli! Provalo per 30 giorni e mostraci la differenza tra i tuoi capelli! Scatta una foto e taggaci su qualsiasi social media. Per renderlo ancora più semplice, puoi risparmiare 15% su tutti i nostri prodotti per la cura dei capelli con il codice hairdetox 15 presso wellnesse .com

Katie: Ciao e benvenuta a “The Wellness Mama Podcast”. Sono Katie di wellnessmama.com e wellnesse.com, la mia nuova linea di prodotti per la cura personale a base di ingredienti completamente naturali. Puoi verificarli al centro benessere con un e.com.

L’episodio di oggi parla del corsetto invisibile e dell’imparare a connettersi con i nostri corpi da un luogo di amore contro un luogo di paura. Sono qui con Lauren Geertsen, autrice di “The Invisible Corset: Break Free from Beauty Culture and Embrace Your Radiant Self”. È un’istruttrice di connessioni corporee che ha svolto molto lavoro, ricerca e coaching per aiutare le donne a guarire il loro rapporto con il cibo e l’immagine corporea. E andiamo in profondità su questo oggi, su come certe pratiche e immagini del corpo stiano davvero danneggiando psicologicamente le donne, come possiamo riconoscere e cambiare queste cose e come possiamo aiutare i nostri figli a iniziare la vita con una percezione molto migliore del proprio corpo e molto migliore rapporto con il proprio corpo. Quindi, uniamoci a Lauren. Lauren, benvenuta. Grazie per essere qui.

Lauren: Grazie mille, Katie. Sono così entusiasta di chattare con te.

Katie: Questo è un argomento così importante e penso che probabilmente avrà molte implicazioni per molti dei nostri ascoltatori. So che hai un libro in uscita su questo, probabilmente proprio nel momento in cui le persone lo ascoltano. E voglio iniziare in maniera generica. E poi ci sono così tante direzioni che possiamo seguire con questo argomento. Ma per allinearsi al titolo del tuo libro, spiegaci cos’è “The Invisible Corset”.

Lauren: Quindi, è un insieme di convinzioni ereditate culturalmente che fondamentalmente mantengono le donne limitate e fisicamente a disagio nei nostri corpi come una volta facevano i corsetti di balena. E così, abbiamo avuto la liberazione delle donne dove, sai, abbiamo ottenuto il voto, abbiamo ottenuto pari opportunità educative, ci siamo tolti questi corsetti fisici ma questo è come l’unico grande pezzo che sta ancora trattenendo le donne la nostra oppressione interiorizzata, fondamentalmente, perché non vediamo queste convinzioni. Stiamo agendo inconsciamente da loro. E ostacola la salute di una donna, in termini di prima che ci tagliano fuori dal nostro intuito. Ci disconnette profondamente dalla saggezza del nostro corpo. Ci lascia anche fare pratiche dannose per il corpo in nome della bellezza. E in un certo senso, ma anche, cosa molto importante, ci impedisce davvero di sapere quale sia la vera espressione di sé quando si tratta di scelte con il nostro aspetto perché finiamo per fare molte scelte per paura, inadeguatezza e un senso di vergogna per i nostri corpi naturali, invece di vedere i nostri corpi come nostre anime gemelle e, sai, fondamentalmente le nostre prime anime gemelle più durature ed essere in grado di esprimerci veramente con prodotti di bellezza e pratiche di bellezza o la loro mancanza.

Katie: Questo è davvero, davvero interessante. Quindi, adoro che tu abbia sollevato, tipo, l’idea di pratiche che danneggiano il corpo. E penso che forse questo porterà alla mente alcuni esempi probabilmente estremi per molte persone che ascoltano, ma da quello che so del tuo lavoro, ci sono anche molte cose molto più sottili che le persone potrebbero anche non associare a questo. Quindi, spiegaci alcuni esempi, alcuni dei modi in cui questa idea di quel corsetto invisibile sta danneggiando direttamente le donne.

Lauren: Quindi, un pezzo importante è la paura del nostro aspetto naturale. Quindi, ho lavorato con molte donne e anche donne nel mio pubblico sui social media che hanno paura del loro processo di invecchiamento. E hanno iniziato a prendere il botox preventivo all’età 25, per esempio, o usano creme e prodotti e procedure antietà molto costosi perché hanno paura che il loro corpo mostri essenzialmente la verità del loro vita e la storia della loro vita. Ora, questo è ciò che chiamo dismorfismo dell’età. Dismorfismo corporeo è un termine comune. Ed è fondamentalmente dove siamo ossessionati e temiamo per le normali manifestazioni del corpo umano, che si tratti di cellulite o, sai, di una pancia arrotondata, cose del genere. Ora, abbiamo la dismorfismo dell’età, che è questa paura inconscia profondamente radicata dei nostri corpi che dicono la verità della nostra età. E, sai, quella stessa paura porta a più di queste esplicite pratiche dannose per il corpo, come l’iniezione di neurotossine nel nostro viso e il congelamento dei nostri muscoli facciali. Ma anche quella stessa paura è un meccanismo che danneggia il corpo. Ha senso? Ad esempio, quella paura ci mette nello stato di lotta o fuga del nostro sistema nervoso. Ci fa sentire cronicamente insicuri e cronicamente indegni, il che ha enormi ripercussioni in ogni aspetto della nostra vita. Quindi, sai, abbiamo anche paura del naturale, sai, tipo, la cellulite che è stata sfruttata, questa manifestazione naturale del corpo umano, ci è stato insegnato a vederla con paura. Sai, problemi di pelle. Ho lottato con l’acne per tutta la mia vita e tutta la mia vita adulta. E mi sono reso conto che stavo dicendo questo attraverso la lente della temuta inadeguatezza, piuttosto che considerarla semplicemente come una normale espressione di un corpo umano. Quindi, quella stessa paura è una pratica importante che danneggia il corpo. Ed è una delle cinque corde di “The Invisible Corset” che spiego nel libro. È una di quelle mentalità e convinzioni invisibili che non vediamo.

Katie: Quindi se non ti dispiace guidarci, quali sono le altre corde del corsetto? Amo il simbolismo e, tipo, averlo come concetto su cui riflettere.

Lauren: Sì, quindi è la paura, e il secondo è il dominio. Quindi, nel libro, ripercorro una lezione di storia di cui la maggior parte di noi non è a conoscenza, dove il tempo pre-agricoltura e le prime società di adorazione della dea che erano in tutto il mondo, c’era molto più di una mentalità di collaborazione con la terra, che ha anche portato a un concetto di collaborazione con i nostri corpi, ascolto, connessione e una sorta di unità, sia con noi stessi che con le altre persone nel nostro ambiente. E questo non ci viene insegnato a scuola. Non sappiamo che questo fosse il nostro lignaggio e che in realtà come cultura globale siamo passati più a una società basata sul dominio, dove abbiamo iniziato a vedere il mondo e quindi i nostri corpi attraverso una lente di gerarchia e controllo. Quindi questo è un pezzo importante.

E poi l’altra stringa, la stringa successiva è la disconnessione, che fondamentalmente viene tagliata fuori dalla nostra intuizione e dal nostro sesto senso. E di questo parlo nel libro e in tutte le culture antiche, gli umani avevano un altro modo di interagire tra loro e con la natura fondamentalmente con l’energia sottile, giusto, che noi come cultura abbiamo dimenticato. Ma in tutte le culture antiche, avevano una parola per questa energia sottile. era un concetto universale quanto, come, madre, o padre, o fratello, o sorella, come erano quei concetti. Quindi, è davvero importante che possiamo riconnetterci a quel linguaggio energetico universale attraverso il quale il nostro corpo comunica con noi, attraverso il quale il nostro corpo comunica con la natura. Parlo della mia esperienza di essere una pianta intuitiva in questo capitolo e qualcuno che fondamentalmente può ascoltare la comunicazione energetica di piante e fiori.

E la stringa successiva è la meccanizzazione. E ancora, abbiamo bisogno di fare una specie di lezione di storia qui, che è come la cultura occidentale attraverso l’inizio del cristianesimo e come quella mentalità è stata ciò che ha portato al nostro attuale paradigma scientifico e come quel paradigma si basa su una visione materialistica riduzionista della natura, che ci porta a vedere la nostra terra come una macchina e quindi, il nostro corpo come una macchina. E questo è stato davvero indottrinato nei secoli. Quindi, queste sono credenze che dobbiamo davvero fare un’immersione profonda per riconoscere, un po ‘per vedere l’acqua in cui stiamo nuotando lì.

E poi la stringa successiva è la coercizione. E questo è fondamentalmente il lavaggio del cervello o il controllo della mente. È una bella parola per questo. E le donne in particolare devono riconoscere la coercizione che è in gioco dall’industria della bellezza, il modo in cui siamo stati indottrinati a fare scelte sul nostro corpo e sul nostro aspetto che non riflettono il nostro migliore interesse ma riflettono il migliore interesse dell’industria della bellezza. E poi in realtà siamo così lavati del cervello che diciamo che lo stiamo facendo per noi stessi o diciamo: “Oh, no, lo sto facendo per me. Questa è la mia scelta ”, quando in realtà siamo stati manipolati mentalmente per fare quelle scelte. Ha tutto un senso?

Katie: Sì, lo è. E così, come, anche al centro di questo, mi chiedo come possiamo iniziare a sbrogliare e separare, tipo, l’idea della paura contro l’amore, perché in qualche modo, mi sento come se potessero, in alcuni casi, portare alle stesse azioni. Quindi, come, in fondo, questo è un cambiamento di mentalità e una consapevolezza contro necessariamente un cambiamento di azione? Ad esempio, posso vedere, ovviamente, casi, come hai menzionato, il botox, che può essere sia fisicamente che psicologicamente dannoso, che sarebbe un cambiamento di azione ma si potrebbe scegliere di mangiare cibi davvero nutrienti e di dormire a sufficienza per amore per se stessi . E queste cose aiutano anche il corpo ad apparire e sentirsi al meglio. Ma si potrebbe anche privare il corpo di cibo per cercare di perdere peso per apparire in un certo modo. Quindi, tipo, c’è un cambiamento di mentalità qui che è presente per quanto, tipo, amare se stessi contro la paura che potrebbe ancora coinvolgere alcune delle stesse azioni?

Lauren: Assolutamente. È un’ottima domanda. E, sai, un commento e una domanda che ricevo molto sui social media riguarda le pratiche di bellezza e cose come il trucco ei prodotti per i capelli possono essere usati come amore, piuttosto che usati per paura. Ed è assolutamente così e fornisco esempi di, tipo, Dita Von Teese, o cos’è quella cantante bionda del sud con i capelli grandi e il trucco? Ho dimenticato il suo nome. Ma è solo una luce brillante. Ma quelle donne usano il trucco e i capelli grandi come forma di autoespressione. E questo è davvero evidente per me quando leggo la loro energia o, sai, li vedo sullo schermo. Viene da un senso di amore e dal senso di sapere chi sono. Quindi, è davvero importante che voglio spiegare in anticipo è che i prodotti di bellezza sono neutri la maggior parte del tempo quando non sono intrinsecamente dannosi per il corpo come la chirurgia plastica. E possono essere usati sia come una forma di auto-repressione, e questo verrebbe dalla paura o possono essere una forma di auto-espressione, che verrebbe dall’amore.

E così , la chiave qui è scoprire cosa è vero per noi. Per essere in grado di esprimere il nostro vero sé, dobbiamo effettivamente fare il lavoro mentale di comprendere e scoprire il nostro vero sé. E questo è il tipo di pratiche mentali che offro in questo libro. Offro pratiche di ricablaggio cerebrale molto specifiche e pratiche di diario per aiutare le persone a fare quel lavoro. Quindi passi d’azione molto concreti per fare questo lavoro di auto-riflessione. E alla fine, avrai un’idea di chi è il mio vero sé al di fuori del lavaggio del cervello dell’industria della bellezza e sarai in grado di esprimere quel vero sé. E poi, naturalmente, ci sono … Sai, l’amore è un’azione. È qualcosa di cui parlo anche nel libro.

Quindi, quando parliamo, cosa significa amare il proprio corpo? Non significa che ti guardi allo specchio e approvi il tuo aspetto. Questa è una definizione assolutamente superficiale. Ad esempio, se stiamo parlando di un coniuge, il vero amore per un coniuge non è che lo guardi e pensi: “Oh, approvo completamente il tuo aspetto e sei così bella”. E questo è tutto. No, l’amore è un’azione. È come comunichi con loro? Come ti stai presentando con loro? Come ti stai ponendo dei limiti e poi l’amore come azione? E così la stessa cosa entra in gioco nel rapporto con il nostro corpo. Sai, come stiamo facendo delle scelte in cui stiamo veramente ascoltando il nostro corpo, dove stiamo facendo scelte di vita a lungo termine che riflettono una partnership corporea, ciò che il nostro corpo vuole, pure. E fornisco strumenti specifici nel libro su come farlo, come ascoltare il tuo corpo come un compagno di vita.

Katie: Sì, sembra un ottimo punto di partenza con quel lavoro. E non credo di aver davvero pensato ad alcuni di questi punti in relazione all’industria della bellezza. So di averli pensati in qualche modo in relazione a, tipo, peso e immagine corporea in quel senso, ed è stato qualcosa con cui ho lottato per molti, molti anni. E ho imparato nel corso di molto tempo e molte prove, e soprattutto errori, che dovevo iniziare con la mentalità e il lavoro interiore, non il lavoro esteriore. E che quando l’ho affrontato da quella prospettiva, i cambiamenti fisici sono diventati quasi senza sforzo e non erano più una lotta. Ma prima ho dovuto imparare le lezioni della mentalità e dell’amor proprio.

Quindi, in altre parole, avevo questo tipo di storia nella mia testa che se solo potessi perdere peso o sembrare un certo modo o sembrare come facevo prima di avere figli, allora sarei felice. E dovevo rendermi conto che in quel momento avevo il potere di connettermi con il mio corpo e apprezzarlo. E, come, quindi il tuo punto, non solo amarlo, ma avere un solido rapporto con esso, e avere ancora il desiderio di migliorare sempre le cose e di diventare più forte o di diventare più sano, ma di, come, accettare e amare le cose che erano la realtà adesso. Ed è completamente cambiato la mia percezione. E poi sono stato in grado di scegliere facilmente le abitudini che nutrono il mio corpo rispetto a sentirmi come se avessi bisogno di combatterlo o privarlo. E ha trasformato completamente il mio rapporto, non solo con me stesso internamente, ma anche con il mio corpo fisicamente. E mi piace che tu stia portando consapevolezza di questo anche da una prospettiva di bellezza perché so che non tutte le donne lottano con il loro peso. E spero che molti non lo facciano, ma le percezioni della bellezza, queste sembrano essere quasi universalmente rivolte a tutte le donne e sembrano intensificarsi man mano che le donne invecchiano. E certamente, ora vedo queste cose mirate anche se le donne non lo sono, considererei ancora l’invecchiamento, le donne nelle loro 20, come hai detto, che stanno diventando botox. Quali sono alcuni degli altri esempi di modi in cui lo stiamo vedendo nel settore della bellezza, ad esempio, mirando davvero a quel marketing contro l’invecchiamento?

Lauren: Beh, prima di tutto, mi piace sentire il tuo esperienza personale di come sei passato di più da questo tipo di motivazione basata sulla paura con il tuo corpo. Sembrava il senso di “non sono abbastanza”, quindi devo cambiare ciò di cui parlo con i miei clienti, che è la motivazione basata sull’amore, giusto? Da dove viene un senso di dignità e sufficienza. E l’altro pezzo che hai detto, in cui hai riflettuto su come pensavi che saresti stato più felice se fossi stato diverso o se pesassi meno. Ad esempio, questo è uno dei più grandi segni del corsetto invisibile. Questo concetto … E se è peso o se è un altro aspetto del nostro aspetto, ma la convinzione: “Sarei più felice se avessi un aspetto diverso”. Questa è, come, la bugia numero uno più insidiosa e potente che l’industria della bellezza ci dice. E sì, entra assolutamente in gioco con la paura dell’invecchiamento. Ma la cosa interessante è che direi che le difficoltà di peso e le preoccupazioni sul peso sono proprio lì con i miei clienti con la paura dell’invecchiamento. Direi che questi sono i due modi principali in cui i miei clienti sono disconnessi e hanno paura dei loro corpi. Allora, puoi dirmi di nuovo la domanda? Sono andato su una tangente, ma che cos’era? Altri modi in cui la paura dell’invecchiamento viene fuori per le donne?

Katie: Sì, o cose che, come, come possono iniziare a notare queste cose che accadono nel marketing sottile perché è così pervasivo. Mi sento come una di quelle cose che probabilmente non notiamo nemmeno più perché è così comune e pervasiva in quasi tutto ciò a cui siamo esposti.

Lauren: Sì, sì, buon punto . Quindi, ogni volta che ti ritrovi a credere di dover guardare in modo diverso per ottenere qualcosa che desideri o ogni volta che credi di dover apparire in modo diverso per guadagnare amore, rispetto, o successo, o una vita sessuale migliore, dove ogni volta che credi di essere degno o la desiderabilità è in qualche modo collegata a quello che sembri, questo è dovuto a questa sottile e potente propaganda dell’industria della bellezza. Non riflette la realtà. Non riflette nemmeno la realtà biologica. E ne parlo nel libro. Poiché abbiamo questa idea, beh, oh, è naturale, evolutivo e biologico che le donne si spingano fino a questo punto per cambiare e danneggiare i nostri corpi per apparire in un certo modo. No non lo è. Perché queste sono intrinsecamente pratiche dannose per il corpo, che riducono la fertilità e psichicamente angoscianti. Non è biologico. Quindi ogni volta che agiamo in base a quelle paure o credenze, questo è un segno che la propaganda dell’industria della bellezza è nella tua testa.

Katie: Capito. E un’altra cosa a cui penso quando questi argomenti iniziano a venire in mente, è l’idea di come iniziare a creare una base migliore con la prossima generazione, e soprattutto con le nostre figlie per questo? Perché quella era in realtà la cosa che mi ha fatto, tipo, svegliarmi ai miei atteggiamenti basati sulla paura verso il mio corpo, vedere mia figlia vedere come mi guardavo allo specchio, e l’ho visto registrarsi sul suo viso. E io, in quel momento, ho capito che avrei fatto tutto quello che dovevo fare per capire come risolverlo perché non ero disposto a trasmettere quella prigione mentale a mia figlia. Ma questo è ovviamente qualcosa che è molto pervasivo nella società e negli standard di bellezza, come tutti questi punti che hai sollevato. Quali sono alcuni modi in cui come genitori possiamo iniziare dall’inizio, creando e coltivando una mentalità e una relazione molto più sane per le nostre figlie, in modo che si spera siano almeno un po ‘più immuni a questo quando invecchiano di noi?

Lauren: Sì, è così importante ed è davvero un potente momento di risveglio che hai avuto. E devo dire che molti dei miei clienti mi trovano e vogliono fare il lavoro perché hanno avuto un momento simile in cui la loro figlia è, sai, 8, 9, 10, 11, da qualche parte lì dentro, e loro dicono, “Wow, se non cambio questo ora, io” Imprimerò alcune cose negative su mia figlia e voglio terminare il ciclo. ” E questo è uno dei principali motivi per cui ho scritto questo libro perché sono determinato a porre fine a questo ciclo generazionale di odio del corpo femminile.

Una cosa che so nel profondo, nel profondo, nel profondo della mia anima è che questa volta non sono qui sulla Terra per avere figli, ma che dovrei fare questo lavoro per aiutare la prossima generazione a entrare nelle loro vite e svolgere il loro lavoro dell’anima libero dalla vergogna del corpo e dall’insicurezza. E la mia esperienza personale è stata individuata e ne parlo nel libro, ma ho potuto individuare l’origine del mio odio corporeo come 11, 12, 13 – un anno perché avevo visto come mia madre parlava del suo corpo. E mia madre stava cercando di terminare il ciclo a modo suo. Sua madre era straordinariamente critica per il corpo e criticava il corpo di mia madre da bambina. E mia madre ha pensato: “Sai, non lo farò mai alle mie figlie. Non voglio che crescano con, sai, questo odio del corpo che ho. ” Ma interrompe solo in parte il ciclo perché i bambini sono essenzialmente dei sensitivi, ma hanno anche orecchie e occhi. Quindi, qualunque sia il rapporto di una madre con il suo corpo, lo trasmetterà a sua figlia. Quindi, ho ricevuto queste critiche su misura per il mio corpo. E poi, mentre il mio corpo attraversava la pubertà, improvvisamente, ho avuto questo momento in cui mi sono guardato allo specchio. Ricordo il momento, un giorno, penso di avere 12 anni. Ed ero solo inorridito perché guardarmi indietro era il viso di mia madre, i capelli di mia madre, il mio corpo che cambiava nel corpo di mia madre.

Ed è stato un momento di puro terrore perché questo era il corpo che mi era stato insegnato a odiare e temere. E in realtà ha portato al mio disturbo alimentare. Ha portato a tutte queste pratiche ossessive del corpo quando ero giovane, cercando di evitare che il mio corpo si trasformasse in quello e sembrasse così. Quindi, la cosa più importante, ad esempio, la cosa numero uno è fare il lavoro da sola come madre. È un lavoro duro, ma è davvero quello che è.

Quindi, cambiare il linguaggio e l’energia che hai con il tuo corpo. Direi che l’altro grande pezzo qui è combattere o affrontare i commenti del corpo quando tuo figlio è nella stessa stanza. Quindi, per esempio, se un’altra donna dice cose che odiano il corpo o lei, sai, guarda il suo piatto di cibo e dice: “Oh, mio Dio, non posso mangiare questo. È troppo. È troppo ingrassante. Non me lo sono guadagnato “, blah, blah, blah, o criticando il proprio aspetto, dicendo qualcosa, come … Sai, è molto importante per me che mia figlia, mio figlio, mio figlio, ascolti le donne che sono in pace con il loro corpo o hanno una relazione positiva con il loro corpo perché c’è così tanta negatività del corpo nel mondo. Quindi, apprezzerei davvero se, mentre sei intorno a me e mio figlio, se potessi dire solo cose positive e gentili sul tuo corpo, come se il tuo corpo fosse qualcuno che ami. Quindi è davvero scomodo iniziare a dire quelle cose e stabilire quei limiti, ma in realtà combattere quell’odio per il corpo e quei tanti commenti insidiosi che passano inosservati, farà davvero molta strada.

Katie: Sì, assolutamente. E penso, ad esempio, per basarmi su ciò che hai detto, c’è una tendenza nella società che ho notato anche con bambini molto piccoli, a commentare così tanto sul loro aspetto fisico e su quanto sono carini o quanto sono carini o no Non penso che sia anche solo correlato alla bellezza e all’immagine fisica, ma c’è solo una naturale tendenza a complimentarmi con cose innate rispetto a cose su cui hanno effettivamente il controllo, che ho avuto ospiti di podcast prima che spiegassero su un livello più ampio, che in realtà può renderlo più difficile in altre aree.

Ad esempio, se dici a un bambino che è intelligente, non necessariamente pensa di avere la capacità di controllare quanto è intelligente , ma ora sentono la pressione di essere percepiti come intelligenti. E così, in realtà li rende più riluttanti a voler provare le cose o ad avere la possibilità di fallire perché ciò potrebbe dimostrare che non sono intelligenti. E quindi, un consiglio che ho ricevuto da molte persone diverse in questo podcast è quello di complimentarmi e prestare attenzione alle cose che, come, sono legate allo sforzo oa qualcosa di tangibile che i bambini hanno la capacità di realizzare. Quindi, piuttosto che lodare il loro aspetto o la loro intelligenza, elogia il loro duro lavoro o, come hai detto tu, qualcosa di molto specifico per qualcosa che hanno fatto che ti è piaciuto, come i colori o la creatività o qualcosa del genere. Quindi questo dà loro qualcosa di tangibile, per il quale vogliono continuare a lavorare e hanno la capacità di continuare a migliorare rispetto a quanto penso fare commenti sull’aspetto dei bambini, anche solo dicendo loro che sono così carini, forse sottilmente, proprio come raccontare loro che sono intelligenti, crea una sottile pressione affinché continuino ad apparire fisicamente attraenti in un certo modo, se ha senso.

Lauren: Sì, lo adoro. E penso che sia davvero chiaro e preciso. E un’altra cosa che si adatta perfettamente a quell’idea è che mi piace fare i complimenti per come qualcuno mi fa sentire, tipo “Oh, sai, ogni volta che ti parlo, mi sento come se tu mi coprissi completamente le spalle. Mi sento così supportato “o” Wow, sei solo qualcuno che ammiro così tanto con le tue scelte nell’area X, Y, Z che, sai, mi ispira semplicemente ad essere una persona migliore o, sai, ogni volta che tu sorridi, mi rende solo la giornata. ” Quindi, sai, fare quei complimenti simili ai bambini o lasciare che i bambini ti sentano parlare con qualcun altro in quel modo, penso che anche questo sarebbe allineato.

Katie: Sì, assolutamente. E penso che, in molte di queste cose, anche solo iniziare ad averne consapevolezza possa fare una tale differenza, o almeno questo è ciò che ho notato nella mia trasformazione è solo una specie di quei momenti fulminei e realizzare il discorso interno e realizzando i modelli, mi ha aiutato a iniziare a prestare attenzione ad essi. E non è stato in alcun modo che all’improvviso, dall’oggi al domani, sono stato in grado di cambiare completamente la mentalità. Ma avere una consapevolezza su di loro, mi ha portato a iniziare a essere in grado di fare domande migliori e fare affermazioni migliori internamente. E ho già detto prima anche qui, penso che siamo molto una somma delle domande che ci poniamo e delle affermazioni che facciamo a noi stessi, ma è difficile essere consapevoli di queste cose ed è molto difficile a volte iniziare a cambiare quelle cose. Ma penso che il subconscio sia incredibilmente potente lì. Un esempio che ho usato è, sai, quando stavo ponendo la domanda interna di “Perché non riesco a perdere peso?” Il mio subconscio ha fatto esattamente quello che doveva fare e mi ha dato tutte le ragioni per cui non potevo perdere peso. “Beh, hai una malattia della tiroide e hai sei figli” e così via, ecc. Mentre quando l’ho passato, come posso sostenere il mio corpo al meglio o come posso amare queste cose di me stesso, o come posso nutrire il mio corpo per renderlo felice e sano? E il mio subconscio ha iniziato a lavorare verso questi obiettivi. E così penso, come, per me, almeno iniziare dall’interno e imparare a prendere coscienza di quegli schemi che nemmeno mi riconoscevo e poi, come estensione, abbiamo poi imparato a iniziare a prestare davvero attenzione a quelli stesse cose in relazione con gli altri, specialmente i nostri figli.

Lauren: Oh, mi piace. E qualcosa di cui parlo anche nel libro e nel lavoro che faccio con tutti i miei clienti è fargli cambiare quelle domande interne. E, sai, molto tempo, l’arena dell’auto-aiuto ci dice di fare affermazioni, come se fossi magro, o bello, o fiducioso. E quello che vedo con la mia esperienza e con i miei clienti è quando facciamo quelle affermazioni interne che inconsciamente sappiamo essere false perché siamo stati così indottrinati in questo o perché abbiamo tutte queste storie, come hai detto tu, con la tiroide e lo stress , ecc., fondamentalmente, il nostro subconscio ogni volta che diciamo una di quelle affermazioni, il nostro subconscio lo calcia fuori ed è come, “No, non è vero.” Quindi in realtà stiamo solo rafforzando il negativo. E quello che raccomando è invece di fare “afformazioni”, che lo trasforma in una domanda positiva, esattamente come hai fatto tu. Quindi, ad esempio, quello che uso con i miei clienti è perché mi sento così sicuro ea mio agio nel mio corpo? Perché ho una relazione così nutritiva e soddisfacente con il mio corpo? Perché il mio rapporto con il mio corpo porta a relazioni positive in altre aree della mia vita? Quindi cose del genere.

Katie: Lo adoro. Lo sto annotando e lo menzionerò anche nelle note dello spettacolo.

Questo podcast è sponsorizzato da Olipop… deliziosa soda che in realtà fa bene. Sapevi che la maggior parte degli americani consuma più della dose giornaliera raccomandata di zucchero, molto, e le bevande zuccherate come la soda sono la principale fonte di zucchero extra? E anche la maggior parte di noi non riceve abbastanza fibra! Ho trovato una deliziosa risposta a entrambi questi problemi e si chiama Olipop. Ero così entusiasta di trovare un’alternativa veramente sana alla soda! Olipop utilizza ingredienti funzionali che combinano i benefici di prebiotici, fibre vegetali e prodotti botanici per sostenere il tuo microbioma e favorire la salute dell’apparato digerente … e quel sapore proprio come la soda senza la spazzatura! Olipop è molto (molto) più basso di zucchero rispetto alle bibite convenzionali con solo 2-5 grammi di zucchero da fonti naturali. Senza zuccheri aggiunti. La loro Vintage Cola ha solo due grammi di zucchero rispetto a un reg Coca cola che contiene 39 g di zucchero. Abbiamo elaborato un accordo esclusivo per gli ascoltatori del podcast Wellness Mama. Ricevi 20% di sconto e spedizione gratuita sul loro pacchetto di varietà più venduto. Questo è un ottimo modo per provare tutti i loro deliziosi sapori e trovare il tuo preferito. Vai su drinkolipop.com/wellnessmama o usa il codice WELLNESSMAMA al momento del pagamento per richiedere questo accordo. Questo sconto è valido solo per il loro pacchetto di varietà. Olipop può essere trovato anche in oltre 3 negozi 000 in tutto il paese, inclusi Whole Foods, Sprouts, Kroger, Wegman’s ed Erewhon

Questo podcast è sponsorizzato da Wellnesse, la società di cura della persona che ho fondato per affrontare alcuni dei peggiori trasgressori nel mondo della cura della persona! Sapevi che molti prodotti per la cura dei capelli contengono detergenti aggressivi? Ma i tuoi capelli non sono panni sporchi e non hanno bisogno di essere trattati come se fossero! Invece, abbiamo creato prodotti “hair food” nutrienti e naturali che supportano il naturale equilibrio e la forza dei capelli nel tempo per renderli più forti e più sani! Per aiutarti a vedere e sentire la differenza, stiamo organizzando una sfida di disintossicazione dei capelli! Provalo per 30 giorni e mostraci la differenza tra i tuoi capelli! Scatta una foto e taggaci su qualsiasi social media. Per renderlo ancora più semplice, puoi risparmiare 15% su tutti i nostri prodotti per la cura dei capelli con il codice hairdetox 15 presso wellnesse .com

E sicuramente, ovviamente, anche, avrei dovuto menzionarlo, all’inizio, avere un link ai tuoi libri. Le persone possono trovarlo e verificarlo. Ma mi piacerebbe, mentre ci avviciniamo alla fine dei tempi, passare attraverso alcune delle idee sbagliate comuni o cose che le persone ancora fraintendono su questo perché penso che tu ne tiri fuori così tante buone nel libro. E penso che alcuni di loro, sia difficile … Come una volta che li vedi, è facile esserne consapevoli. Ma alcuni di questi, le persone semplicemente non capiscono ancora completamente. Quindi spiegaci altri malintesi comuni quando si tratta di questo.

Lauren: Puoi chiarire? Sono solo idee sbagliate quando si tratta del rapporto con il nostro corpo?

Katie: Sì, e o, come, cose sottili nell’industria della bellezza o nel marketing, in generale, ma qualsiasi cosa relativo a tutta questa idea e al suo impatto sulle donne.

Lauren: Beh, vorrei toccare la perdita di peso qui perché, come ho detto, molti dei miei clienti vengono da me con questo come obiettivo principale e questa convinzione di non poter amare la mia vita, o non posso amare il mio corpo, o non posso trovare l’amore nella mia vita finché non costringo il mio corpo a una certa dimensione. E una cosa con cui lavoro come coach alimentare intuitivo è che tutta la letteratura scientifica che mostra che la dieta tradizionale e inseguire la perdita di peso in modo tradizionale, non funziona.

E insistere sul peso la perdita e costringere il nostro corpo a raggiungere tale obiettivo è controllare il nostro corpo piuttosto che fidarsi del nostro corpo. Sta usando regole esterne e un metro di valutazione esterno. E il fatto è che ho parlato dell’amore come di un’azione. Quando ami qualcuno, non lo controlli. Li ascolti. Quindi, quello con cui lavoro con tutti i miei clienti è che prendo sempre la perdita di peso come obiettivo fuori dal tavolo. Perché, prima di tutto, la letteratura scientifica mostra che se persegui attivamente la perdita di peso attraverso la dieta tradizionale e il controllo del corpo, il 90% delle volte, recupererai il peso. Due terzi delle volte recupererai più peso. Quindi si ritorce contro in quel modo. Ma anche, ci mantiene in quel ciclo mentalmente malsano. E aiuto i miei clienti a entrare in un luogo di completa fiducia del corpo, imparando di nuovo i loro segnali di fame, annullando la mentalità tossica della cultura alimentare, entrando in contatto con la loro intuizione e quindi affrontando i problemi spirituali alla base della loro vita, che stanno causando loro di fare inconsciamente scelte malsane intorno al cibo o far fronte al cibo.

E, sai, quello che succederà è che potrebbero o meno perdere peso. Ad esempio, nel tuo caso, il tuo corpo si sentiva a suo agio e al sicuro e diceva “Non ho bisogno di portare in giro questo peso extra” perché hai fatto prima il lavoro interno. E questo accade per alcune persone. E per alcune persone, il loro corpo mantiene il peso perché questo è ciò che è meglio per il loro corpo. Ma arrivano a un punto in cui sentono lo stesso grado di fiducia e connessione con il loro corpo che è davvero sano e utile. E sono in grado di vivere la loro vita più appagata. Quindi direi che questa è una base davvero molto importante da capire.

E poi qualcos’altro che è davvero importante per le persone da capire quando sono in questo viaggio di riconnessione con il proprio corpo, specialmente le donne , è che sei stato intenzionalmente disconnesso dal tuo corpo. Sei stato intenzionalmente sottoposto a lavaggio del cervello e intenzionalmente manipolato per farti del male al fine di trarre profitto dall’industria della bellezza. E parlo dell’industria della bellezza come abusante psicologico. Una delle più grandi esperienze di risveglio nella mia vita è stata avere una relazione personale con uno psicopatico. Ed è stata la notte più buia della mia anima e l’esperienza più difficile della mia vita. Ma sono così profondamente grato. E so che la mia anima è stata condotta in quell’esperienza in modo che potessi effettivamente comprendere la profondità della manipolazione, l’oscurità e il male che si verificano in queste mentalità che manipolano intenzionalmente e fanno il lavaggio del cervello alle persone. Ora, non sto dicendo che tutti coloro che sono coinvolti nell’industria della bellezza siano psicopatici o violentatori. Assolutamente no. Ma sto dicendo che l’industria nel suo insieme, che risale a secoli di convinzioni secondo cui il corpo femminile ha bisogno di essere controllato e dominato, si basa su alcune origini davvero oscure. Quindi, capire che sei stato intenzionalmente separato dalla tua forza vitale e intenzionalmente costretto ad agire in modi che sono opposti alla tua forza vitale e al miglior interesse della tua anima, questa è una parte fondamentale di questo viaggio in modo che tu possa fare consapevolmente scelte che ti consentiranno il vero sé per prosperare e permettere alla tua anima di fare il lavoro che è venuta a fare qui nel mondo.

Katie: Lo adoro. E come ho detto, mi assicurerò che il tuo libro e le tue risorse siano collegati nelle note dello spettacolo in modo che le persone possano trovarti. Un’altra domanda che mi piace porre per la fine delle interviste è ovviamente diversa dalla tua, che penso abbia un forte impatto, se c’è un libro o una serie di libri che hanno avuto un impatto davvero drammatico sulla tua vita e che consiglieresti. E se è così, cosa sono e perché.

Lauren: Beh, sai, la strana risposta, sarà un romanzo che ho letto quando ero 21, 22 Anni. E si chiama “Gilead”, è di Marilynne Robinson. Ed è un romanzo spirituale. E alla fine del libro, c’è questa citazione, che quando l’ho letta, ho messo giù il libro e ho pianto per alcune ore. E quella citazione è: “Il Signore trascende assolutamente qualsiasi comprensione che ho di Lui, il che rende la lealtà a Lui completamente diversa, dalla lealtà a qualsiasi dottrina, abitudine e ricordo che io possa aver associato a Lui”. E perché è stato così importante a quel punto e in ogni momento della mia vita è perché sono stato in grado di applicare questo concetto, non solo al mio viaggio spirituale ma al mio viaggio con la scienza e l’intellettualismo e altre idee che devo tipo di crescere oltre per curare il rapporto con il mio corpo. Devo capire, ad esempio, che la lealtà a qualunque cosa sia il divino, trascende ciò che mi è stato insegnato da bambino nella mia educazione religiosa. E la lealtà al paradigma scientifico trascende il materialismo e il riduzionismo che mi è stato insegnato a scuola. E la lealtà alla mia realizzazione e alla mia fiducia trascende, sai, i costumi e le dottrine che avevo associato come unica via alla fiducia attraverso l’industria della bellezza. Quindi, quel cambiamento di mentalità per essere fedele alla verità, all’amore e ai veri desideri della mia anima, il modo in cui trascende sempre le percezioni che la mia cultura mi ha dato, è stato davvero un pezzo chiave nella mia vita.

Katie: Lo adoro. Mi assicurerò che sia collegato anche nelle note dello spettacolo a wellnessmama.fm per tutti voi che ascoltate. Lauren, qualche consiglio di addio che vorresti lasciare alle donne che ascoltano oggi?

Lauren: Sì, penso che la cosa più importante da capire al mondo in questo momento sia che il corpo umano è il più strumento sensibile e sintonizzato che abbiamo per determinare la verità dalla finzione e determinare il bene dal male. Ad esempio, è migliore di qualsiasi strumento scientifico che svilupperemo mai. È meglio di qualsiasi fact-checker che avremo mai sui social media. E, sai, stiamo vivendo in questi tempi difficili in cui ci sono informazioni contrastanti su tutto, in qualunque modo ci rivolgiamo. E quel senso di confusione può essere davvero distruttivo per la nostra salute e la nostra psiche. E così, penso, beh, lo so per guidare l’umanità nella giusta direzione, e affinché ogni essere umano capisca davvero qual è il suo unico scopo e qual è la sua direzione nella vita, dobbiamo liberarci del nostro corsetto in modo che possiamo essere ricollegati con quella bussola nel nostro corpo. Quella è stata la cosa più profondamente liberatoria e potente nella mia vita è essere connesso e sempre più connesso a quel, tipo, metro di verità interno dentro di me.

Katie: Lo adoro. È un posto perfetto, penso per concludere. Ma per chiunque abbia avuto questa risonanza con voi ragazzi, date un’occhiata a “The Invisible Corset”. È collegato nelle note dello spettacolo su wellnessmama.fm così come il profilo online di Lauren, così voi ragazzi potete trovarla e connettervi direttamente. Lauren, grazie mille. So che tu ed io ci conosciamo da molti anni e adoro vedere il cambiamento nel tuo lavoro e questo nuovo modo in cui stai aiutando le donne. E penso che sia molto necessario in questo momento. È molto riconoscente per te e il tuo tempo oggi.

Lauren: Oh, grazie mille, Katie. È stato davvero meraviglioso chiacchierare con voi.

Katie: E grazie ragazzi, come sempre per l’ascolto, per aver condiviso la vostra risorsa più preziosa, il vostro tempo con entrambi oggi. Siamo così grati che tu l’abbia fatto e spero che ti unirai di nuovo a me nel prossimo episodio di “The Wellness Mama Podcast.”

Se ti piacciono queste interviste, ti prego impiegare due minuti per lasciare una valutazione o una recensione su iTunes per me? Ciò aiuta più persone a trovare il podcast, il che significa che ancora più mamme e famiglie potrebbero trarre vantaggio dalle informazioni. Apprezzo molto il tuo tempo e grazie come sempre per l’ascolto.