Entra in contatto con noi

Mercati americani

Come la catena di fornitura di veicoli elettrici sta rispondendo alla legge sulla riduzione dell'inflazione

Pubblicato

il

XH4D/iStock tramite Getty Images

Di Jay Jacobs

Delos Gioielli
Delos Gioielli

CAFFÈ & VE

Jay Jacobs, US Head of Thematics and Active Equity ETFs presso BlackRock, e Armando Senra, Head of Americas ETFs and Index Business presso BlackRock, discutono delle ultime tendenze nei veicoli elettrici (EV) e di come gli ETF iShares sono progettati per aiutare gli investitori a cogliere le opportunità lungo la catena del valore dei veicoli elettrici.

PUNTI CHIAVE

  • L’Inflation Reduction Act (IRA) e l’Infrastructure Investment and Jobs Act (IIJA) hanno stanziato miliardi per lo sviluppo dell’industria dei veicoli elettrici (EV).
  • I principali attori dell’industria automobilistica stanno impegnando miliardi per l’estrazione mineraria, la produzione di batterie, l’infrastruttura di ricarica per veicoli elettrici e l’assemblaggio di automobili.
  • Questo maggiore investimento può aiutare ad accelerare l’adozione di veicoli elettrici, stimolando una maggiore domanda riducendo i costi per i consumatori, supportando al contempo una maggiore capacità di produzione.

LA POLITICA FISCALE CONTRIBUISCE A CATALIZZARE UN CIRCOLO VIRTUOSO DI DOMANDA E OFFERTA DI VE

Il L’IRA e l’IIJA recentemente approvati indirizzeranno miliardi di dollari verso veicoli elettrici e infrastrutture elettriche nel prossimo decennio. Le due leggi si rafforzano a vicenda, creando un circolo virtuoso che potrebbe stimolare una maggiore adozione dei veicoli elettrici, stimolando sia la domanda che l’offerta.

Circolo virtuoso dei driver della domanda e dell’offerta di veicoli elettrici

Fonte: Senate Democrats, “Summary of the Energy Security and Climate Change Investments in the Inflation Reduction Act of 2022”, consultato il 4 novembre 2022. Dipartimento dei trasporti degli Stati Uniti, “Historic Step: All Fifty States Plus DC and Puerto Rico Greenlit to Far progredire le reti di ricarica dei veicoli elettrici, coprendo 75.000 miglia di autostrada”, a partire dal 27 settembre 2022. Senatore degli Stati Uniti Ben Cardin, “Bipartisan Infrastructure Investment and Jobs Act Summary”, a partire da settembre 2022.

Advertisement

Descrizione della carta: Illustrazione che illustra il circolo virtuoso tra i driver della domanda e dell’offerta di veicoli elettrici. Le frecce indicano che gli elenchi puntati dei driver della domanda di veicoli elettrici e dei driver dell’offerta di veicoli elettrici si influenzano a vicenda, mentre i simboli più indicano dove l’impatto potrebbe essere positivo. Nel loro insieme, questo potrebbe essere un ciclo di rinforzo positivo, un circolo virtuoso.

Domanda: l’IIJA include 7,5 miliardi di dollari per l’installazione di 500.000 caricabatterie per veicoli elettrici, circa 4 volte il numero totale di caricabatterie attualmente negli Stati Uniti, ed estende l’infrastruttura di ricarica per veicoli elettrici su 75.000 miglia di autostrada.1,2,3 Ciò può stimolare una maggiore domanda riducendo “l’ansia da autonomia” tra i consumatori di veicoli elettrici e potrebbe abbassare i prezzi riducendo la necessità di batterie più grandi poiché batterie più piccole potrebbero significare che le batterie costano meno per la produzione. Inoltre, l’IRA estende crediti d’imposta al consumo di $ 7.500 per l’acquisto di nuovi veicoli elettrici che soddisfano determinati requisiti e introduce un credito d’imposta di $ 4.000 per i veicoli elettrici usati,4 avvicinando i veicoli elettrici alla parità di prezzo con i motori a combustione interna.

Fornitura: le due leggi includono miliardi in crediti d’imposta, prestiti e sovvenzioni per nuove strutture e produzione lungo l’intera catena del valore dei veicoli elettrici, dalla raffinazione delle materie prime alla produzione di batterie fino all’assemblaggio finale dei veicoli elettrici. Con il potenziale per un aumento della domanda dei consumatori, riteniamo che potrebbe esserci un significativo assorbimento da parte dei produttori di queste opportunità. (Vedere L’impatto dell’Inflation Reduction Act sull’energia pulita e sui veicoli elettrici e Prospettiva tematica 2023 per ulteriori analisi).

ESPANDERE LA CATENA DEL VALORE EV

L’IRA e l’IIJA si stanno già unendo per incidere materialmente sulla capacità delle catene di fornitura di veicoli elettrici nazionali con nuovi impegni tra i produttori di veicoli, l’estrazione mineraria e la produzione di batterie. Molti modelli di auto elettriche sono in arretrato per diversi mesi, rallentando l’adozione della tecnologia nonostante la forte domanda dei consumatori.

Advertisement

Gli sforzi per accelerare la creazione di una nuova capacità produttiva di veicoli elettrici in Nord America sono fondamentali sia per soddisfare la domanda elevata sia per garantire la catena di approvvigionamento a livello nazionale. Attualmente, gli Stati Uniti fanno molto affidamento su altri paesi per molti aspetti della loro catena di approvvigionamento: solo il 4% della lavorazione del litio, l’1% della produzione di catodi e anodi della batteria e il 7% della produzione di celle della batteria si verificano attualmente negli Stati Uniti.5 L’espansione della catena di fornitura nazionale di veicoli elettrici, illustrata di seguito, è un’area in cui stanno prendendo forma nuovi impegni.

Filiera dei veicoli elettrici (EV).

Fonte: BlackRock (a dicembre 2022). Solo a scopo illustrativo.

Descrizione della carta: Illustrazione raffigurante la catena di fornitura dei veicoli elettrici (EV). Questo grafico mostra le fasi della catena di fornitura dei veicoli elettrici, dall’estrazione mineraria alla raffinazione, dalla produzione di batterie alla produzione di veicoli. Sottolinea inoltre l’importanza del riciclaggio delle batterie e dei minerali critici come chiave per costruire una catena di approvvigionamento di veicoli elettrici resiliente.

Advertisement

Come notato sopra, l’IRA e l’IIJA includono miliardi per supportare la lavorazione di nuovi materiali, la produzione di batterie e gli impianti di produzione di veicoli elettrici. Inoltre, i crediti d’imposta nell’IRA cercano di incentivare anche la costruzione di questa catena di fornitura di veicoli elettrici domestici. Solo i veicoli elettrici con assemblaggio finale in Nord America possono beneficiare di un credito d’imposta al consumo di $ 7.500, con una stima del 30% del totale dei veicoli elettrici idonei,6 e, andando avanti, questo credito d’imposta è anche legato all’approvvigionamento di minerali critici e componenti della batteria. Una certa percentuale delle materie prime utilizzate nelle batterie dei veicoli elettrici deve provenire dal Nord America o da altri paesi idonei, a partire dal 40% nel 2023 e salendo all’80% dopo il 2026. Le batterie dei veicoli elettrici devono essere prodotte e assemblate in Nord America, a partire dal 50% nel 2023 e aumentando ogni anno fino al 100% nel 2028.7

LE AZIENDE AUTOMOBILISTICHE RISPONDONO ALL’IRA APPROFONDENDO GLI INVESTIMENTI NELLA CATENA DI FORNITURA AMERICANA

Dall’annuncio dell’IRA, diverse aziende hanno annunciato impegni che espandono la catena del valore dei veicoli elettrici domestici, tra cui:

Lavorazione dei materiali

  • Litio piemontese (PL) sta investendo 580 milioni di dollari per creare un impianto di lavorazione, raffinazione e produzione del litio nel Tennessee.8
  • volkswagen (OTCPK:VWAGY, OTCPK:VLKAF, OTCPK:VWAPY), (VW) e Mercedes Benz (OTCPK:MBGAF, OTCPK:MBGYY) ha concluso un accordo sui materiali per batterie con il Canada, garantendo l’accesso a litio, cobalto e nichel.9

Produzione di batterie

  • toyota (TM, OTCPK: TOYOF) ha incrementato il suo investimento nel suo impianto di produzione di batterie nella Carolina del Nord di ulteriori 2,5 miliardi di dollari.10
  • Honda (HMC, OTCPK: HNDAF) e LG Energy Solution hanno annunciato un’impresa congiunta da 4,4 miliardi di dollari per la produzione di batterie agli ioni di litio negli Stati Uniti11

Produzione e assemblaggio di veicoli elettrici

  • Guado (F) ha inaugurato il suo nuovo impianto di assemblaggio di veicoli elettrici da 5,6 miliardi di dollari nel Tennessee, il primo impianto di assemblaggio completamente nuovo in 53 anni.12
  • BMW (OTCPK:BMWYY) ha annunciato che investirà 1,7 miliardi di dollari per aumentare la produzione di veicoli elettrici nella Carolina del Sud, con l’obiettivo di produrre sei modelli di veicoli elettrici completamente elettrici negli Stati Uniti entro il 2030.13

Ricarica EV

  • Ricarica ABB (ABB) sta investendo in un nuovo impianto di ricarica per veicoli elettrici negli Stati Uniti nella Carolina del Sud, in grado di produrre 10.000 caricatori all’anno.14
  • Lincoln elettrico (LECO) ha annunciato una nuova linea di caricabatterie veloci per veicoli elettrici da produrre in Ohio.15

AVANTI TUTTA

Poiché la politica fornisce un forte vento favorevole verso il 2023 e oltre, i veicoli elettrici potrebbero essere un probabile beneficiario chiave. Riteniamo che l’IRA e l’IIJA possano fungere da potente acceleratore per l’adozione dei veicoli elettrici, che da tempo consideriamo un avvincente megatrend pronto per una crescita strutturale a lungo termine.

A nostro avviso, gli investitori che cercano di capitalizzare un potenziale periodo di accelerazione nello spazio dei veicoli elettrici potrebbero prendere in considerazione gli ETF che investono in modo olistico lungo la catena del valore dei veicoli elettrici.

TRASCRIZIONE VIDEO

Jay Jacobs:

Advertisement

Armando, ci sei?

Armando Serra:

Sono dentro.

Jay Jacobs:

Advertisement

Parliamo di veicoli elettrici.

Armando Serra:

Facciamolo.

Armando Serra:

Advertisement

Ok, Jay, prima che tu parli di veicoli elettrici, solo per stabilire il livello, adoro le macchine, ma normalmente hanno un motore, fanno rumore, hanno tre pedali, ed eccoci qui. Quindi dimmi di più sul perché ami i veicoli elettrici.

Jay Jacobs:

I veicoli elettrici sono il futuro, ed è per diversi buoni motivi. Prima di tutto, queste auto sono più efficienti, ottengono così tanto dall’elettricità che entra in loro, creando un tipo di guida più efficiente. In secondo luogo, sono semplici, hanno meno parti mobili, il che significa che possono essere più facili da mantenere, e in realtà molte stime mostrano che i veicoli elettrici sono già più economici rispetto ai motori a combustione interna. E infine, penso che qualcosa che puoi apprezzare, sono veloci.

Armando Serra:

Advertisement

Quindi capisco, questo è il futuro, ma vedi che è principalmente per i primi utenti in questo momento?

Jay Jacobs:

Questo è il più grande malinteso sui veicoli elettrici in questo momento. Prima di tutto, abbiamo visto uscire molti più modelli. Quindi non ci sono solo le auto sportive, ci sono i camion, ci sono i SUV, ci sono le berline di prezzo inferiore, fornendo davvero un prodotto per ogni tipo di consumatore che cerca un veicolo elettrico. Ma in secondo luogo, stiamo vedendo molte più infrastrutture di ricarica. Quindi, con l’Infrastructure Investment and Jobs Act, prevediamo di vedere circa 10 volte più caricabatterie negli Stati Uniti in futuro, il che offre alle persone molte più opzioni quando ricaricano il proprio veicolo elettrico. E poi, finalmente, stiamo vedendo scendere i prezzi. L’Inflation Reduction Act sta per aggiungere un credito d’imposta di $ 7.500 per gli acquirenti di auto per ridurre il prezzo del lotto. Quindi lo combini insieme, più modelli, prezzi più bassi, più infrastrutture di ricarica, vedi i veicoli elettrici passare da una specie di fase di adozione precoce verso il mercato di massa.

Armando Serra:

Advertisement

Sono totalmente d’accordo che i veicoli elettrici sono il futuro. Dimmi, qual è il caso di investimento alla fine dietro i veicoli elettrici al di là delle sole case automobilistiche?

Jay Jacobs:

Si tratta di guardare l’intero ecosistema di aziende che mette su strada un’auto come questa. In questo momento, siamo seduti su circa 4.000 celle di batteria prodotte dai produttori di batterie. Ci sono dozzine di libbre di litio che entrano in quelle batterie prodotte dai minatori di litio. Ci sono diversi motori prodotti da fornitori di componenti, c’è persino la tecnologia dei veicoli autonomi che consente a questa macchina di guidarsi da sola. Metti tutto insieme, è un intero ecosistema di opportunità nel tema dei veicoli elettrici e autonomi.

Armando Serra:

Advertisement

Lo adoro, motivo per cui iShares IDRV ETF ha così tanto senso, stai investendo lungo l’intera catena del valore invece di acquistare solo il produttore di automobili.

Jay Jacobs:

Esattamente, IDRV è uno dei nostri ETF megatrend che fornisce esposizione all’intero tema, dai minatori di litio ai produttori di batterie, alle case automobilistiche, ai fornitori di componenti, persino a quelle società di veicoli autonomi, tutto in un ETF.

Armando Serra:

Advertisement

Perfetto, quindi possiamo dire alla macchina di portarci a prendere il caffè? Ho bisogno di caffè.

Jay Jacobs:

Assolutamente, andiamo a prendere un caffè.

Armando Serra:

Advertisement

Facciamolo.

Narratore:

Visita iShares.com per visualizzare un prospetto che include obiettivi di investimento, rischi, commissioni, spese e altre informazioni che dovresti leggere e considerare attentamente prima di investire. L’investimento comporta dei rischi, inclusa la possibile perdita del capitale.

© 2023 BlackRock, Inc. Tutti i diritti riservati.

Advertisement

1 Dipartimento dei trasporti degli Stati Uniti, “President Biden, Department of Transportation Releases Toolkit to Help Rural Communities Build Out Electric Vehicle Charging Infrastructure”, 2 febbraio 2022.

2 IEA, Tendenze nelle infrastrutture di ricarica – Global EV Outlook, 2022.

3 Dipartimento di Transpo degli Stati Uniti rtation, “Passo storico: tutti i cinquanta Stati più DC e Porto Rico hanno dato il via libera per spostare in avanti le reti di ricarica dei veicoli elettrici, coprendo 75.000 miglia di autostrada”, a partire dal 27 settembre 2022.

4 Senato degli Stati Uniti, “Riepilogo degli investimenti in sicurezza energetica e cambiamenti climatici nell’Inflation Reduction Act del 2022”, luglio 2022.

Advertisement

5 Benchmark Mineral Intelligence e The Times, “Chi possiede la Terra? La corsa ai minerali diventa critica”, Jon Yeomans e Fred Harter, 2022.

6 Forbes.com, “Vantaggi della legge sulla riduzione dell’inflazione: incentivi fiscali sui veicoli elettrici per i consumatori e le case automobilistiche statunitensi”, 7 settembre 2022.

7 HR 5376, legge sulla riduzione dell’inflazione del 2022.

8 TN.gov, “Il commissario del governatore Lee McWhorter annuncia la Piedmont Lithium Inc. per stabilire operazioni nella contea di McMinn”, 1 settembre 2022.

Advertisement

9 Reuters, “Volkswagen, Mercedes-Benz collaborano con il Canada nella spinta dei materiali per batterie”, 23 agosto 2022.

10 Sala stampa Toyota USA, “Toyota annuncia un’espansione da 2,5 miliardi di dollari dello stabilimento della Carolina del Nord con 350 posti di lavoro aggiuntivi e capacità della batteria BEV”, 31 agosto 2022.

11 Hondanews.com, “LG Energy Solution e Honda formano una joint venture per la produzione di batterie per veicoli elettrici negli Stati Uniti”, 29 agosto 2022.

12 Bloomberg.com, Ford avvia un complesso da 5,6 miliardi di dollari per veicoli elettrici e batterie”, 23 settembre 2022.

Advertisement

13 BMW Group-werke.com, “BMW Group annuncia un investimento di 1,7 miliardi di dollari (USD) per la costruzione di veicoli elettrici negli Stati Uniti e firma un accordo con Anvision AESC per la fornitura di celle di batteria allo stabilimento di Spartanburg, 19 ottobre 2022.

14 ABB, ABB espande l’impronta di produzione negli Stati Uniti con investimenti in un nuovo impianto di ricarica per veicoli elettrici, 14 settembre 2022.

15 Lincoln Electric Holdings, Lincoln Electric lancia un’iniziativa di ricarica per veicoli elettrici a ricarica rapida CC, 29 agosto 2022.

Considerare attentamente gli obiettivi di investimento, i fattori di rischio, gli oneri e le spese dei Fondi prima di investire. Questa ed altre informazioni sono reperibili nei prospetti dei Fondi o, se disponibili, nei prospetti sintetici, che possono essere ottenuti visitando il Fondo iShares e Fondo BlackRock pagine del prospetto. Leggere attentamente il prospetto prima di investire.

Advertisement

L’investimento comporta dei rischi, inclusa la possibile perdita del capitale.

Gli investimenti internazionali comportano rischi, compresi i rischi relativi alla valuta estera, alla liquidità limitata, alla minore regolamentazione governativa e alla possibilità di una sostanziale volatilità dovuta a sviluppi politici, economici o di altro tipo. Questi rischi sono spesso accentuati per gli investimenti nei mercati emergenti/in via di sviluppo o in concentrazioni di singoli paesi.

I fondi che concentrano gli investimenti in specifici settori, settori, mercati o classi di attività possono sottoperformare o essere più volatili rispetto ad altri settori, settori, mercati o classi di attività e rispetto al mercato generale dei titoli.

Le tecnologie percepite per soppiantare le vecchie tecnologie o creare nuovi mercati potrebbero in realtà non farlo. Le aziende che inizialmente sviluppano una nuova tecnologia potrebbero non essere in grado di capitalizzare la tecnologia.

Advertisement

Non vi è alcuna garanzia che si svilupperà o sarà mantenuto un mercato di negoziazione attivo per le azioni di un ETF.

Questo materiale rappresenta una valutazione del contesto di mercato alla data indicata; è soggetto a modifiche; e non intende essere una previsione di eventi futuri o una garanzia di risultati futuri. Il lettore non deve fare affidamento su queste informazioni come ricerca o consiglio di investimento in merito ai fondi oa qualsiasi emittente o titolo in particolare.

Le strategie discusse sono strettamente a scopo illustrativo ed educativo e non costituiscono una raccomandazione, un’offerta o una sollecitazione all’acquisto o alla vendita di titoli o all’adozione di strategie di investimento. Non vi è alcuna garanzia che le strategie discusse siano efficaci.

Le informazioni presentate non prendono in considerazione commissioni, implicazioni fiscali o altri costi di transazione, che possono influenzare in modo significativo le conseguenze economiche di una determinata strategia o decisione di investimento.

Advertisement

Questo materiale contiene solo informazioni generali e non tiene conto delle circostanze finanziarie di un individuo. Queste informazioni non devono essere utilizzate come base primaria per una decisione di investimento. Piuttosto, si dovrebbe valutare se le informazioni siano adeguate alle circostanze individuali e si dovrebbe prendere in considerazione la possibilità di parlare con un professionista finanziario prima di prendere una decisione di investimento.

Le informazioni fornite non intendono essere una consulenza fiscale. Gli investitori dovrebbero essere invitati a consultare i propri professionisti fiscali o finanziari per ulteriori informazioni sulla loro situazione fiscale specifica.

I Fondi sono distribuiti da BlackRock Investments, LLC (insieme alle sue affiliate, “BlackRock”).

I Fondi iShares non sono sponsorizzati, approvati, emessi, venduti o promossi da Bloomberg, BlackRock Index Services, LLC, Cboe Global Indices, LLC, Cohen & Steers, European Public Real Estate Association (“EPRA® ”), FTSE International Limited (“EPRA®”), FTSE International Limited (“ FTSE”), ICE Data Indices, LLC, NSE Indices Ltd, JPMorgan, JPX Group, London Stock Exchange Group (“LSEG”), MSCI Inc., Markit Indices Limited, Morningstar, Inc., Nasdaq, Inc., National Association of Real Estate Investment Trusts (“NAREIT”), Nikkei, Inc., Russell, S&P Dow Jones Indices LLC o STOXX Ltd. Nessuna di queste società rilascia alcuna dichiarazione in merito all’opportunità di investire nei Fondi. Ad eccezione di BlackRock Index Services, LLC, che è un’affiliata, BlackRock Investments, LLC non è affiliata alle società sopra elencate.

Advertisement

Né FTSE, LSEG, né NAREIT rilasciano alcuna garanzia in merito all’indice FTSE Nareit Equity REITS, FTSE Nareit All Residential Capped Index o FTSE Nareit All Mortgage Capped Index. Né FTSE, EPRA, LSEG, né NAREIT rilasciano alcuna garanzia in merito all’indice FTSE EPRA Nareit Developed ex-US, FTSE EPRA Nareit Developed Green Target Index o FTSE EPRA Nareit Global REITs Index. “FTSE®” è un marchio delle società del London Stock Exchange Group ed è utilizzato da FTSE su licenza.

©2023 BlackRock, Inc o sue affiliate. Tutti i diritti riservati. BLACKROCK, iSHARES, iBONDS, ALADDIN e iShares Core Graphic sono marchi di BlackRock, Inc. o delle sue affiliate. Tutti gli altri marchi appartengono ai rispettivi proprietari.

iCRMH0123U/S-2659759

Questo inviare originariamente apparso su iShares Market Insights.

Advertisement

Nota dell’editore: I punti riassuntivi per questo articolo sono stati scelti dagli editori di Seeking Alpha.

Questo articolo è stato scritto da

Lo scopo di BlackRock è quello di aiutare sempre più persone a sperimentare il benessere finanziario. In qualità di fiduciario per gli investitori e fornitore leader di tecnologia finanziaria, aiutiamo milioni di persone a creare risparmi che li servano per tutta la vita, rendendo gli investimenti più facili e convenienti.

Advertisement
Advertisement

Trending