martedì 11 maggio 2021

Con il Covid si sono perse 345.000 partite Iva

AGI – Tra febbraio 2020 e marzo 2021 l’occupazione tra il popolo delle partite Iva è scesa di 345 mila unità, pari a una contrazione del 6,6 per cento. Lo raccontano i dati del centro studi della Cgia, che sottolinea come in questo anno di pandemia “tanti artigiani, esercenti, piccoli commercianti, liberi professionisti e lavoratori autonomi non ce l’hanno fatta e sono stati costretti a gettare definitivamente la spugna“. A marzo di quest’anno il numero complessivo dei lavoratori indipendenti presenti in Italia si è attestato a quota 4.893.000.

Se in questi ultimi 13 mesi la situazione è stata “molto pesante”, precisa la Cgia, “nei prossimi la situazione dovrebbe migliorare. Tuttavia, ricordiamo che secondo

LEGGI TUTTO L’ARTICOLO SU AGI

Questo contenuto è di proprietà di AGI
Finanza News 24 non detiene alcun diritto su tale contenuto, ma si limita soltanto a diffonderlo