martedì 30 novembre 2021

Il “Seaglider elettrico” di questa startup promette viaggi costieri in città a 180 Mph

Regent Dimentica i noiosi tunnel sotterranei perché una startup sta sviluppando un “aliante elettrico” che può viaggiare verso l’alto di 180 mph. Stiamo parlando di Regent, una startup che ha appena ricevuto 9 milioni di dollari di finanziamenti per il suo ambizioso nuovo sistema di trasporto delle città costiere.

Pensalo come un taxi elettrico che si libra sopra l’acqua ad alta velocità. L’azienda vuole aiutare la transizione dai combustibili fossili durante il trasporto di passeggeri, senza essere un aereo o un’auto. Fondamentalmente, Regent vuole rendere i viaggi tra le città costiere veloci, convenienti ed efficienti. Inoltre, è più bello guardare la costa che sedersi in un treno o in un tunnel. Per coloro che se lo chiedono, REGENT sta per “Regional Electric Ground Effect Naval Transport”.

L’imbarcazione Regent può attraccare o decollare da approdi grazie ad un aliscafo, e qualsiasi percorso d’acqua rettilineo è la pista. L’azienda mira a far funzionare ogni aliante in perfetta armonia con le strutture e le strutture portuali esistenti, anche se dovrà installare stazioni di ricarica ovunque.

Reggente Non solo i co-fondatori CEO Billy Thalheimer e CTO Michael Klinker hanno connessioni nel settore aerospaziale e della robotica, ma sono entrambi con licenza FAA piloti e hanno esperienza lavorativa con una compagnia Boeing e Aurora Flight Sciences.

Puoi chiamarlo un traghetto volante, un aliante, o anche un hover taxi, e il progetto ha molte persone e grandi città interessate. Il primo round di finanziamento ammonta a $ 9 milioni grazie a Caffeinated Capital, Mark Cuban, Founders Fund gestito da Peter Thiel, Y Combinator, per citarne alcuni.

Il seaglider di Regent è considerato un velivolo Wing in Ground Effect, o WIG, il che significa che non dovrà occuparsi del processo di approvazione della FAA, ma lavorerà invece con la Guardia Costiera. Di conseguenza, mira a rendere il progetto attivo e funzionante più velocemente di una tipica nuova compagnia aerea.

La startup spera di fare alcuni voli di prova nell’area di Boston, offrendo eventualmente viaggi passeggeri in città costiere o grandi hub come Los Angeles a San Francisco. Per non parlare dei viaggi più brevi tra le isole Hawaii o da New York lungo la costa.

tramite: CNBC