martedì 03 agosto 2021

Mosse di Warren Buffett e grandi novità per Fintechs

                                                                                                                                         

                                                                                                                                                                                                                                                                            

Di recente abbiamo appreso che Berkshire Hathaway (NYSE: BRK.A) (NYSE: BRK.B) ha venduto azioni di tre delle sue principali azioni. Warren Buffett sta perdendo fiducia in questi investimenti o c’è altro nella storia? E recentemente abbiamo scoperto che alcune delle nostre aziende preferite di fintech come PayPal (NASDAQ: PYPL) parteciperà al $ 350 miliardi di programma di protezione dello stipendio.

Infine, l’ospite Jason Moser e il collaboratore di Fool.com Matt Frankel, CFP, rispondono ad alcune domande degli ascoltatori e discutono del perché stanno guardando JPMorgan Chase (NYSE: JPM) e Live Oak Bancshares (NASDAQ: LOB) questa settimana.

Per vedere gli episodi completi di tutti i podcast gratuiti di The Motley Fool, dai un’occhiata al nostro centro podcast. Per iniziare a investire, consulta la nostra guida introduttiva agli investimenti in azioni. Una trascrizione completa segue il video.

Questo video è stato registrato ad aprile 13, 2020.

Jason Moser: È lunedì, aprile 13. Sono il tuo ospite, Jason Moser, e sui dati finanziari di oggi , vedremo il ruolo crescente di fintech nella risposta al coronavirus. Analizzeremo perché Warren Buffett sta vendendo titoli, e abbiamo alcune domande da ascoltare come pure alcuni titoli che stiamo guardando qui per la prossima settimana.

Unendosi a me, come sempre, pianificatore finanziario certificato Mr. Matt Frankel. Matt, hai passato un buon fine settimana?

Matt Frankel: Abbastanza buono. Ho circa un mese e mi serve un taglio di capelli, quindi a parte questo, sto bene. Mi sto avvicinando a lasciare che mia moglie mi ronzii i capelli.

Moser: Sai, penso che probabilmente stiamo tutti arrivando a quel punto. [laughs] Stavo pensando a un certo punto, in realtà mi è passato per la testa di portarmi in testa il rifinitore per barba, ma poi ho pensato che forse non sarebbe stata la migliore idea. Penso che potrebbe comportare un rifilatore della barba rotto, quindi ho intenzione di lasciarlo andare finché non torniamo al lavoro, sai, ogni volta che potrebbe essere.

Frankel: Sì, apprezzerei qualsiasi consiglio per il taglio dei capelli di casa che i nostri ascoltatori potrebbero voler twittare a noi.

Moser: Sì, assolutamente. Ci assicureremo di ottenere quell’indirizzo e-mail e Twitter per te là fuori [laughs] entro la fine dello spettacolo per te.

Bene, entriamo nella storia principale oggi. Questa è una notizia che è scoppiata durante il fine settimana e non è davvero una sorpresa. Speravamo che questo si materializzasse. Ma nel fine settimana è arrivata la notizia che PayPal e Intuit , tra gli altri, sono stati approvati dall’amministrazione delle piccole imprese per prendere parte al programma di protezione della busta paga e quel PPP, quel programma che è stata una delle risposte del governo per cercare davvero di aiutare le piccole e medie imprese e le grandi imprese, immagino. Le aziende che ne hanno maggiormente bisogno per aiutarle a far fronte a quello che è stato ovviamente un tipo senza precedenti, almeno per la nostra vita, di arresto dell’economia.

E sai, Matt, quando ho visto questa notizia nel weekend, ho pensato, finalmente, voglio dire, va bene. Ero entusiasta di vederlo. Nemmeno dal punto di vista degli azionisti, ma proprio da quello che uso questi strumenti moltissimo, che si tratti di PayPal o Square , conosciamo i vantaggi che queste società fintech offrono ai consumatori dal punto di vista della liquidità, dal punto di vista dell’accesso ai fondi, con quale velocità sono in grado di girare. Quindi per me, personalmente, ho visto questa notizia, ne ero piuttosto entusiasta. Non lo so, cosa ne pensi di questo?

Frankel: Sì. Bene, voglio dire, queste compagnie hanno fatto pressioni per essere incluse in questo da molto prima ancora che fosse firmato. Quindi è una scelta naturale, è una specie di mia opinione. Non lo sarà, diventeranno un gigantesco produttore di denaro. Voglio dire, penso che questi prestiti abbiano una cosa, l’1% di interesse, forse una piccola tassa di origine, non saranno grandi vacche in contanti. Voglio dire, le banche stanno facendo molto più prestiti su auto e mutui di quanto non siano in questo. Ma è davvero naturale.

Voglio dire, PayPal, ovviamente, ha un ottimo rapporto con milioni di piccole imprese, in particolare quelle che operano principalmente online. Sai che è come la principale società di pagamenti online. Intuit ha QuickBooks, quindi hanno un sacco di informazioni sulle cifre dei salari. E l’intera piccola impresa, i prestiti PPP sono tutti basati su dati sui salari, sono pensati per far andare avanti i salari. E questa è una parte del prestito che potrebbe essere effettivamente perdonato.

E Square è l’ultimo. Stiamo iniziando a sentire rumori che sono stati inclusi in questo. E ho controllato, e non è ancora una notizia ufficiale, ma Square ha già un programma di protezione dei pagamenti parte del suo sito web che praticamente indica che accetteranno questi tipi di prestiti attraverso Square Capital. Quindi non solo hanno la divisione di prestito di Square Capital, ma Square, ovviamente, ha relazioni con milioni di, penso, erano ben oltre 2 milioni di piccole imprese in America che usano i servizi Square. Quindi è un’estensione naturale, direi. E queste aziende sono davvero brave a ottenere velocemente denaro, il che è importante.

Moser: Sì. E per quanto riguarda Square, Jack aveva lanciato un tweet ad aprile 10 che ha appena detto, “Istruzioni semplici e veloci su come ottenere $ 1, 200 controllo dello stimolo da parte del governo degli Stati Uniti e, sì, puoi depositarlo direttamente nella tua app in contanti per un utilizzo immediato, non è necessario alcun conto bancario “. E in precedenza avevamo notato in uno show che stava uscendo su Twitter e dicendo: “Ehi, ascolta, Stati Uniti, questo è ciò che facciamo. Siamo davvero bravi in ​​questo tipo di cose, aiutaci”. E così, è davvero bello da vedere, perché penso che tu abbia ragione. Voglio dire, da un lato, questa non è una grande mucca da soldi per queste aziende. Non è che faranno un sacco di soldi facendo questo, ma non è questo il punto. Voglio dire, sono visti come la soluzione. Penso che sia un altro anello della catena verso questa idea che fanno davvero parte del futuro del nostro sistema bancario. Queste sono essenzialmente le banche del futuro, penso, giusto?

Frankel: In realtà hai sollevato un punto davvero positivo sul fatto che stanno lasciando che le persone depositino il loro controlli di stimolo direttamente all’app in contanti. Penso che potrebbe essere il più grande vantaggio per Square in questo. Migliaia di dollari entrano nell’app per contanti subito dopo il lancio della loro piattaforma di investimento, ricorda, alla fine potrebbe essere un bel catalizzatore per questo.

Ma, no, queste aziende devono far parte della soluzione. Le banche di mattoni e malta lo sono. Ne abbiamo parlato. I love Bank of America , I love Wells Fargo come azienda, ma sono storicamente inefficienti nell’ottenere rapidamente denaro nelle mani dei consumatori.

Quindi queste aziende devono essere parte della soluzione, perché quando si tratta di bruciare i soldi che alcune di queste piccole imprese stanno vedendo dal mantenere il loro libro paga, come, il tempo è un fattore qui.

Moser: Lo è. Sono contento che tu l’abbia detto. Questa è una parola chiave, penso, è tempo. Ed è quello che si riduce davvero a tutto questo, stiamo solo cercando di guadagnare tempo. Perché, come abbiamo parlato prima, cosa sta succedendo in questo momento, questo non è un difetto fondamentale nell’economia. Quello che stiamo vedendo in questo momento è qualcosa che va ben oltre l’economia. C’è un problema di salute pubblica. E quindi, penso che la risposta, in generale, sia stata la giusta. Devi chiudere le cose nella misura del possibile. E vedere il nostro governo uscire e utilizzare gli strumenti che possono per guadagnare più tempo possibile, perché alla fine è quello di cui abbiamo davvero bisogno, è incoraggiante vedere.

E abbiamo già parlato di aziende come PayPal e Square. E mentre tutte queste aziende stanno ritirando la guida e in realtà non hanno alcuna chiarezza su come si stanno formando i ricavi 2020, è stato un presupposto abbastanza sicuro che ci saranno meno dollari che scorreranno attraverso le loro reti per il prossimo futuro. Solo a causa della mancanza di commercio, a causa del fatto che tutte queste attività erano chiuse e le persone non spendono soldi allo stesso modo. Questo certamente contrasta almeno un po ‘. Aiuta a recuperare alcuni di quei dollari persi che fluiscono attraverso le loro reti ora che sono in grado di partecipare.

Frankel: Giusto. Il punto centrale dello stimolo non era necessariamente quello di sostituire tutte le attività economiche perse, ma di dare sicuramente all’economia un colpo più grande di quello che avrebbe altrimenti, soprattutto con i pagamenti dello stimolo. Ma i prestiti alle piccole imprese, questo andrà a libro paga, questo andrà ai fornitori paganti per far andare avanti l’attività. Sono i soldi che fluiscono attraverso il sistema.

Mentre la stagione degli utili inizia davvero nelle prossime settimane, inizieremo a vedere quanto questo ha influenzato PayPal, Square e questo potrebbe sicuramente far sì che il flusso di denaro attraverso le loro piattaforme sia molto più che altrimenti.

Moser: Sì. E penso che ci sia un po ‘di equità del marchio che hanno guadagnato da questo, probabilmente aumenta un po’ i costi di commutazione. Penso che in qualche modo solidifichi queste società e il loro status, il ruolo che svolgono nella nostra economia andando avanti. Voglio dire, l’unica cosa: ogni toro ha il suo orso. C’è un aspetto negativo nel fare queste aziende? Pensi che ci siano dei rischi qui di cui dovremmo preoccuparci?

Frankel: Beh, non proprio. Voglio dire, ho detto che questi non sono prestiti ad alto interesse, ma il rovescio della medaglia è che sono garantiti dalla Small Business Administration, che essenzialmente toglie tutto il rischio al creditore. In questo caso, non credo che i finanziatori mantengano nessuno dei prestiti. Conosco la nuova iniziativa di prestito della Fed, non ha nulla a che fare con questo, penso che le banche mantengano il 5% del prestito e vendano 95% di nuovo alla Federal Reserve. Non c’è divisione in questo caso. Le banche otterranno solo un po ‘di interesse, forse riceveranno una piccola commissione di origine. Non una tonnellata di denaro, ma nemmeno una tonnellata di rischio.

Moser: No. Quindi sì, non molti aspetti positivi, forse non molti – Voglio dire, non molti aspetti positivi evidenti, ma neanche molti aspetti negativi evidenti. Sembra solo un grande catalizzatore a lungo termine per queste aziende, che sta davvero consolidando il loro ruolo per il futuro. E alla fine questo è ciò che investe, investire riguarda il modo in cui vediamo il futuro. E penso che per molti di noi, riteniamo che aziende come Intuit, PayPal, Square e simili diventeranno una grande parte del futuro. E quindi, è sicuramente bello vederli partecipare a questo.

Facciamo un giro qui e parliamo un po ‘di questo ragazzo di Warren Buffett, perché parliamo molto di Buffett, Munger e Berkshire. Voglio dire che sono la nostra stella polare in molti modi come investitori. Ed è stato molto interessante vedere, in tutto questo caos, cosa sta facendo. Ora, hai pubblicato un articolo su questo su Fool.com oggi, e quindi voglio approfondirlo da quella prospettiva, perché Buffett sta facendo alcune mosse interessanti qui. E ci sono tre mosse chiave su cui ti stai concentrando qui, e sembra che la vendita sia il tema qui per la maggior parte.

Frankel: Giusto. Prima di tutto, mi scuso se qualcuno sente il mio cane ringhiare in sottofondo. In questi giorni c’è qualcuno che cammina letteralmente vicino a casa mia ogni 10 secondi.

Moser: [laughs] Stiamo solo aggiungendo il tocco personalizzato durante la crisi del coronavirus.

Frankel: [laughs] Comunque, per riportare a quel punto, due dei tre grandi le mosse fatte da Buffett sono state vendite. Ma prima di prendere la parola “grande” lì con un granello di sale. Il primo, ha venduto azioni di due dei principali titoli delle compagnie aeree. Possiedono Delta e Southwest

. E il terzo è venduto a circa $ 22 milioni di azioni della Bank of New York Mellon .

Ora, cominciamo con le compagnie aeree. Buffett possiede azioni in tutte e quattro le compagnie aeree, e qui ci sono le percentuali. Possiede appena sotto % di American Airlines , 9,2% di Delta, 9,9% di sud-ovest e l’8,8% di United . Quindi quelle percentuali non sono incidenti. Non è desiderabile possedere più di % di qualsiasi società; crea più requisiti normativi. Una volta che possiedi %, hai – l’intera ragione che sapevamo di queste transazioni è solo perché possiedono più di 10% e ha dovuto rivelarlo. Quindi non è così desiderabile. Quindi si trattava di vendite relativamente ridotte e portavano entrambe le posizioni proprio sotto il 10% soglia. Quindi il mio istinto è, ecco perché.

Sul lato della banca, un $ 22 milioni di vendite di una posizione di $ 3,3 miliardi non sono nulla. [laughs] È il primo punto chiave. E questo è un altro tipo di % thing. Bank of New York, Buffett non possedeva più di 10% di questo fino a poco tempo fa. Possedevano circa l’8,5%, alla fine dell’anno, ma la Banca di New York ha riacquistato le sue azioni fino al crollo del coronavirus, ha riacquistato le sue azioni a una certa velocità, un tasso di circa 10% all’anno delle loro scorte. In modo che la partecipazione dell’8,5% si insinuasse sul % soglia, non per colpa sua, quindi sembrava che stesse solo rimettendo un po ‘indietro il paletto per superarlo. Perché una banca, in particolare, non è molto desiderabile possedere più di %, a meno che tu non voglia davvero avere un ruolo attivo nel business, cosa che Buffett non lo fa. Non ha alcun desiderio di gestire Bank of America. Vuole investire in esso, o Goldman Sachs o uno di quelli del caso.

Quindi questa è una delle posizioni bancarie di Buffett. Questo è uno dei suoi titoli bancari preferiti di tutte le sue posizioni bancarie. E come ho detto, ha venduto meno dell’1% della posizione. E le due date chiave da sapere con Buffett, non credo che stia vendendo titoli se non per ragioni normative in questo momento. Le due date chiave da sapere sono l’incontro del Berkshire che si terrà la prima settimana di maggio, il primo sabato di maggio. Quando avremo l’ultimo rapporto sulle entrate del Berkshire, avremo un’idea di quanto è cambiata quella gigantesca scorta di denaro contante.

Ricorda, Buffett ha chiuso l’anno con $ 128 miliardi di denaro in contanti. Avremo un piccolo assaggio di dove è cambiato. E senza grandi annunci di acquisto, se questo fosse sceso a dire, tipo, $ 70 miliardi o $ 50 miliardi, sapremmo praticamente che stava comprando azioni. Tuttavia, non vedrai quali azioni reali ha comprato fino alla seconda data importante, che è quando Berkshire 13 – Esce l’archiviazione F con la SEC, che accade il maggio 15.

In modo che accada sempre 25 giorni dopo la fine del trimestre in questione. Quindi vedremo cosa ha fatto Buffett nel primo trimestre. Quindi quando guardi questi, vedrai i titoli, oh, Buffett sta vendendo tutti i suoi titoli e cose del genere, nulla potrebbe essere più lontano dalla verità. Queste sono vendite minori, hanno portato tutte e tre le posizioni sotto una soglia chiave.

E comunque, la terza cosa, in cui ho detto, la terza mossa che Buffett ha fatto, sta effettivamente raccogliendo fondi sui mercati del debito europeo dove può prendere in prestito letteralmente lo 0% in Europa. Quindi, anche se possono guadagnare un rendimento del 2% o del 3% su quei soldi, è una specie di gioco da ragazzi.

Quindi Buffett non aveva solo $ 128 miliardi in contanti, ma sembra che stiano raccogliendo più soldi per presumibilmente scopi di investimento. Quindi vedremo quando succederanno queste cose, ma non commettere l’errore di pensare che Buffett abbia rinunciato al mercato azionario o pensi che andrà in crash di più, uno qualsiasi di quelli, sai, i titoli del cielo sta cadendo hai letto con questo.

Moser: Sì. E per gli ascoltatori che vogliono dare un’occhiata a questo articolo, ci assicureremo di twittarlo su Industry Focus feed oggi. È stata davvero una bella esperienza lì, Matt. Lo apprezzo. E prima di continuare, un promemoria per quelli di voi che cercano altre idee di borsa, che ora è un ottimo momento per dare un’occhiata al nostro Servizio di consulenza , in cui riceverai consigli di borsa da David e Tom Gardner ogni mese, Best Buys Now e molto altro ancora .

Perché è un grande momento? È un grande momento perché se vai su IF.Fool.com, puoi approfittare di uno speciale 50% di sconto che abbiamo per il nostro settore Focus ascoltatori, è vero 50% di sconto per tutti voi fantastici ascoltatori, che continuate a suonare lì con così tante parole gentili durante questo periodo. Lo apprezziamo davvero. Quindi assicurati di provarlo: IF.Fool.com.

Ok, Matt, passiamo a qualche domanda sull’ascoltatore qui. Avevamo un ascoltatore che ci ha contattato su Twitter, abbiamo ricevuto un paio di e-mail che pensavo sarebbe stato divertente colpire oggi. Ora, questa prima domanda che abbiamo ricevuto da Derek Main, un nostro amico, ci ha contattato su Twitter. E questo è proprio il tuo vicolo, Matt, quindi non vedo l’ora della tua risposta qui.

Derek chiede, dice, “Per la mia classe di gestione del portafoglio …” e Derek è alla Clemson University tra l’altro, quindi grida a Clemson là fuori. Anche se sono andato a Wofford, non lo terrò contro di te, Derek.

Frankel: Sono andato in Carolina, che è il diretto rivale, quindi.

Moser: [laughs] E mia moglie andò a Fermont. Quindi abbiamo le basi coperte. Ma Derek dice: “Per la mia classe di gestione del portafoglio, stiamo facendo un progetto di selezione titoli e mi hanno assegnato REIT, il che è carino, perché sono facili da identificare, ma d’altra parte, sono molti diverso dalle normali azioni. La mia proiezione iniziale era piccola e media, con qualcosa sotto 100% payout ratio, solo per ridurre l’elenco, che mi ha portato a cercare 25 Qualche suggerimento su quali sarebbero alcune delle migliori metriche da utilizzare per lo screening dei REIT? fino agli ultimi tre, facciamo un’analisi approfondita di ciascuno, ma sto cercando di capire i parametri migliori con cui lavorare. Stavo pensando di utilizzare sia il debito in capitale o il rendimento in capitale e il rendimento- on-assets. Qualche idea? “

Quindi Matt, tu sei il nostro ragazzo REIT qui, studi queste cose tutto il tempo. Come ti senti alcune delle migliori metriche lì per lo screening dei REIT?

Frankel: Sicuro. Bene, il debito in capitale è OK. La mia metrica di debito preferita con REIT si chiama copertura degli interessi, il che significa quante volte gli utili dell’azienda coprono i suoi obblighi di debito? In altre parole, se paga, se costa $ 200 milioni all’anno per pagare i debiti e guadagnare $ 1 miliardo, quindi sarebbe una copertura degli interessi 5X. Quindi è una buona cosa da guardare se vuoi seguire la via del debito.

Con REITs, mi piace guardare 10 – Storia della crescita dei dividendi in anni, soprattutto se 10 anni – che non è più, ma, beh, in realtà, ora lo farà – include sia un mercato toro che un mercato orso. Volete vedere come un REIT aumenta il suo dividendo, che è un ottimo indicatore della salute finanziaria, se può continuare ad aumentare il suo dividendo anno dopo anno. Ma vuoi vedere che è in grado di farlo in ogni mercato. Quindi un – il tasso di crescita dei dividendi in anni è davvero buono da guardare.

Come ho detto, la copertura degli interessi è buona sul fronte del debito. E sì, è così che mi trovo, è sulla buona strada con under 100% percentuale di pagamento. Bene, perché ricorda, i REIT hanno alti rapporti di pagamento. Per definizione, pagano quasi tutto il loro reddito. Quindi assicurati di guardare il rapporto di pagamento FFO, ma sei uno studente di Clemson, sono sicuro che sei un ragazzo intelligente, quindi.

Moser: [laughs] Sì. Nessuna domanda lì. E in realtà, non appena questo blocco verrà rimosso, andrò a Clemson e incontrerò Derek, studenti e insegnanti laggiù e parlerò di più sulle azioni. Quindi non vedo l’ora di tornare finalmente laggiù. Ma mi piace il rapporto di copertura, è qualcosa di veramente utile da guardare, in realtà, qualsiasi attività commerciale.

E sai, ne abbiamo parlato un po ‘su Motley Fool Money , è davvero bello guardare quel rapporto di copertura o quante volte puoi spingere quella spesa per interessi in quel reddito operativo o numero di flusso di cassa gratuito. E invece di guardare il finale mesi, mi piace la tua idea di guardarla per un lungo periodo di tempo e vedere come copre entrambe le estremità dello spettro. E anche a pensarci in futuro, quali sono alcune di queste aziende, come sono le loro finanze nel corso del prossimo anno o tra due anni? Perché ci saranno alcune importanti interruzioni. E quindi alcune aziende penso che sarebbero un po ‘più preparate di altre.

Abbiamo ricevuto un’e-mail da Heidi Gilroy e Heidi dice “Ciao! Adoro il tuo spettacolo.” Grazie Heidi. “Grazie per fare quello che fai. Ho sentito molto parlare di riacquisto di azioni. Puoi spiegare perché un’azienda potrebbe indebitarsi per riacquistare azioni e perché i riacquisti di azioni in generale potrebbero essere visti come negativi? Grazie.”

E grazie ancora, Heidi, un’ottima domanda lì. I riacquisti di azioni, in generale, sono sempre una buona domanda. Adoro davvero l’angolazione lì, perché le aziende si indebiterebbero per farlo. E come lo vedi generalmente, Matt, se una società si indebita per finanziare i riacquisti?

Frankel: Bene, se un’azienda si indebita per finanziare i riacquisti, significa che pensano davvero che il titolo vale più di quello per cui viene scambiato. Se il tuo titolo è scambiato per $ 22 una quota e sai solo che hai $ 50 valore di attività per ogni azione, potrebbe effettivamente avere senso – sai, stai prendendo in prestito $ 10 per acquistare essenzialmente $ 20. Ecco perché.

Per quanto riguarda il motivo per cui i riacquisti sono considerati negativi, sono descritti in questo modo molto nelle notizie e tutto si riduce a, 1, i riacquisti vengono eseguiti in modo responsabile? Significa che la compagnia sta spendendo così tanto per i riacquisti da non avere il cosiddetto fondo di emergenza, che è quello che stiamo vedendo con le compagnie aeree. Ecco perché stiamo vedendo così tanto – dimentico chi ha detto 96% del flusso di cassa libero è stato utilizzato per i riacquisti. È un po ‘eccessivo, [laughs] così.

Ma se un riacquisto viene eseguito in modo responsabile e per le giuste ragioni, ciò significa che stai utilizzando 20% del tuo flusso di cassa gratuito per riacquistare azioni che ritieni valgano più di quanto scambiano, c’è nulla di intrinsecamente sbagliato in un riacquisto. È un modo molto comune in cui le società restituiscono capitali agli azionisti. E in realtà, ha alcuni vantaggi rispetto ai dividendi, dato che, se una società ti paga dividendi, si tratta di reddito imponibile. Se invece utilizza quel denaro per riacquistare le proprie azioni, aumenta il valore dell’investimento, ma non produce reddito imponibile per te. Questo è il grande vantaggio dei riacquisti.

Non penso necessariamente che sia negativo, ma può essere usato negativamente, come la maggior parte degli strumenti finanziari.

Moser: Bene, sì, ed è stato un vero titolo qui ultimamente a causa di questa percezione. C’è un po ‘di realtà in quanto alcune aziende sono ovviamente in tempi finanziari molto difficili in questo momento. E puoi guardare indietro a “Bene, hanno speso tutti questi soldi per i riacquisti di azioni, e ora non hanno soldi per essere preparati per quello che sta succedendo in questo momento.” Voglio dire, c’è una verità più grande in questo, giusto.

Voglio dire, abbiamo anche visto aziende che in tempi normali riacquisteranno azioni con liquidità in eccesso e hanno sospeso quei programmi per assicurarsi che possano cercare gli stakeholder che contano di più. Penso che stiamo vedendo sempre di più questa mentalità di tutte le parti interessate. Starbucks è un ottimo esempio di società che, sai, lo fa finanziare quei riacquisti di azioni se lo desiderano, ma il La questione più importante e urgente in questo momento è assicurarsi che i loro partner, le loro parti interessate e i loro dipendenti si prendano cura in primo luogo, perché alla fine la società non esiste senza di loro. Voglio dire, possono avviare il backup del programma di riacquisto della condivisione ogni volta che lo desiderano.

Non sono mai stato un fan di una società indebitata per riacquistare azioni, perché a me sembra quasi un po ‘troppo avido. E ci sono molti dati là fuori che mostrano solo che le aziende tendono a sbagliare i riacquisti, tendono a riacquistare le loro azioni a livelli piuttosto elevati.

Sono sempre stato un grande fan della linea di Buffett che ha disegnato, penso che fosse 1,2X o meno del valore del libro o qualcosa del genere, dove avrebbe effettivamente considerato di riacquistare. E ora hanno fatto ricorso a più discrezione di Warren e Charlie, ma hanno anche guadagnato quella buona volontà, penso, anche con molti di noi.

Quindi sì, il riacquisto di azioni è una discussione filosofica molto interessante. Probabilmente potremmo avere un intero spettacolo su questo e ancora non coprire davvero tutto. Ma un’ottima domanda, Heidi. Grazie mille per averlo chiesto.

E abbiamo un’altra domanda qui da Roy Klazowski. Roy dice: “Ehi, lì. Sto cercando di prendere un trucco dal playbook di Jason Moser e adottare un approccio canestro allo spazio fintech dei mercati emergenti. Ho già MercadoLibre e PagSeguro. Per completare il mio carrello, sono guardando in StoneCo e speravo di aggiungerne uno in più. Qualche suggerimento? Grazie mille. Dati finanziari Il lunedì non può mancare ogni settimana. ”

Roy, grazie per quelle belle parole. Apprezzo davvero che tu lo dica. E, ehi, ascolta, sai che adoro l’approccio del basket. Il paniere di guerra in contanti è stato uno che ha funzionato molto bene, ma sembra che Roy stia cercando un paniere di guerra in contanti dei mercati emergenti, Matt, e abbia qualche buona idea. Ne hai uno in più per lui?

Frankel: So che questa è una specie di risposta noiosa, ma penso che se stai guardando per un paniere di pagamenti dei mercati emergenti, non sarebbe completo senza Visa o MasterCard. Entrambi stanno davvero spingendo i pagamenti transfrontalieri, specialmente nei mercati emergenti.

Questi sono paesi in cui la maggior parte delle persone non ha ancora carte di credito, cose del genere. Quando credi Le carte iniziano ad impadronirsi dell’America Latina, ad esempio, avranno logo Visa o Mastercard su di esse. Quindi direi che i tre che hai sono fantastici. Adoro StoneCo in particolare, è uno dei miei preferiti, ma non credo che il cestino sarebbe completo senza Visa o Mastercard.

Ma dato che sei un ascoltatore regolare, sono propenso a credere che possiedi già uno di quelli. Solo un sospetto.

Moser: Probabilmente così. Lancio una, una sorta di risposta non convenzionale là fuori, perché non è necessariamente un fornitore di pagamenti da solo, ma Shopify è davvero interessante in quanto ti dà accesso aperto a Stripe. E mentre Stripe non è una società quotata al giorno d’oggi, e potrebbe essere lungo la strada, nessuno lo sa davvero, penso che ci piacerebbe vederlo a un certo punto, ma Stripe è la spina dorsale dell’elaborazione dei pagamenti di Shopify. E così possedere Shopify ti dà visibilità a quella rete Stripe. E Stripe è un’azienda quadrata nelle metriche che sta fornendo, nella quota di mercato e nei modi accurati e innovativi che si stanno avvicinando allo spazio fintech.

Quindi, se vuoi ottenere una piccola esposizione a Stripe, puoi farlo possedendo Shopify. E ti dirò, come azionista di Shopify, sono molto felice di possedere quelle azioni. E in un certo senso ne ottieni uno per due. Ottieni l’e-commerce e ottieni i pagamenti, tutto in uno, amico.

Frankel: Mi piace quella chiamata.

Moser: Va bene. Bene, concludiamo questa settimana con i nostri Ones to Watch. E la stagione degli utili si sta appena preparando a dare il via qui, Matt. Allora, qual è il tuo One da guardare questa settimana?

Frankel: Beh, nello spirito della stagione dei guadagni, sto guardando JPMorgan Chase. Sono la prima grande banca a riferire, domani in realtà. Quindi lo guarderò. Mi piacciono molto gli affari di JPMorgan. Sono un po ‘all’avanguardia delle principali tendenze bancarie. Proprio di recente, abbiamo visto che stanno aumentando i loro standard ipotecari per ritenere un 700 punteggio di credito per cercare di anticipare l’aumento del rischio che ne deriva.

Moser: Mi piace che si muova molto.

Frankel: Sì. È una mossa necessaria. Sono curioso di vedere cosa hanno da dire sulla teleconferenza a riguardo e come potrebbe influenzare il business. Stiamo vedendo costruttori di case oggi assolutamente schiacciati, e penso che questo sia un grande motivo, perché le banche stanno restringendo i loro prestiti.

E JPMorgan ha appena la possibilità di impostare il tono per gli utili bancari. Quindi è quello che sto guardando questa settimana. Non è ancora nel mio portafoglio.

Moser: Qualificalo. Questo è figo. Okay, vado davvero con una banca più piccola. Terrò d’occhio Live Oak Bank. E questo è uno di cui abbiamo già parlato nello show, uno che conosco molto bene, Matt. E siamo stati molto fortunati a intervistare il presidente della banca, Huntley Garriott, nello show un po ‘di tempo fa.

E data la loro natura tecnologica e la loro attenzione per l’amministrazione delle piccole imprese, la loro attenzione nel supportare le piccole imprese là fuori, sarò davvero affascinato. Hanno guadagni in arrivo ad aprile 15. Non vedo davvero l’ora di leggere, di sentire come stanno vedendo il panorama attuale, come sono in grado di aiutare, cosa hanno pianificato per il prossimo futuro come parte della soluzione, perché lo faccio senti che è una banca che sarà anche una grande parte della soluzione.

E ti dico, Matt, Live Oak è – Possiedo solo una piccola banca in Ameris Bancorp (NASDAQ: ABCB) , ma Live Oak è, mi piace molto quella banca, l’ho nella mia lista di controllo, Matt. Penso di aggiungere alcune azioni al mio portafoglio su quello, ma vedremo. La stagione dei guadagni si preannuncia un po ‘sdolcinata, ne sono certo. Ma, Matt, apprezziamo davvero che tu abbia dedicato del tempo questa settimana a partecipare. Spero che tu abbia trascorso un bel weekend di Pasqua con la tua famiglia e che tutti stiano bene.

Frankel: Lo abbiamo fatto. In realtà abbiamo avuto bel tempo fino a ieri sera, quindi siamo stati molto fortunati; siamo stati in grado di suonare all’aperto e cose del genere.

Moser: Buon affare. Faremo in modo di tenervi a mente, ragazzi, e ci vedremo la prossima settimana.

E questo lo farà per noi questa settimana, gente. Ricorda, puoi sempre contattarci su Twitter @MFIndustryFocus o inviarci un’e-mail all’indirizzo IndustryFocus@Fool.com e facci sapere come stanno andando le cose.

Come sempre, le persone nel programma possono avere interessi nelle azioni di cui parlano, e The Motley Fool può avere raccomandazioni formali a favore o contro, quindi non comprare o vendere azioni solo in base a ciò che senti. Grazie, come sempre, al nostro uomo Austin Morgan per averci tenuto sui binari. Per Matt Frankel, sono Jason Moser. Grazie per l’ascolto, e ci vediamo la prossima settimana.

                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                    
Articolo originale di Fool.com