martedì 22 giugno 2021

Proiezioni per lunedì 31 maggio: Piazza affari tra stacchi dei dividendi e la quota dei 25mila

Iniziata con lo stacco dei dividendi  per ben 18 aziende del paniere, Piazza Affari ha vissuto una settimana altalenante che però l’ha portata al superamento della quota dei 25mila proprio giovedì 27 maggio. Non accadeva da prima della pandemia, precisamente dal  20 febbraio 2020. A brillare ad inizio settimana, come anche in quella precedente, Amplifon la cui crescita ha avuto una battura d’arresto solo negli ultimi giorni. Le materie prime hanno segnalato sempre incrementi chiudendo con un quadro positivo. L’oro sembra avere un obiettivo davvero impegnativo, sfidare la barriera dei 1.900 dollari l’oncia e sembra aver conquistato  nuovamente gli investitori che,  dopo alcuni mesi di pausa, sono tornati a comprare Etf. A seguire lil loro esempio anche la Cina che investe proprio sul metallo giallo.

A Milano la Borsa incontra il mondo del calcio con risultati positivi, infatti salgono le quotazioni della Juventus FC e della  A.S. Roma che ha volato alta (soprattutto venerdì, 27 maggio) grazie alle premonizioni (o meglio alle aspettative)  per il club giallo rosso che vede sulla sua panchina Jose Mourinho, un allenatore che potrebbe davvero far sognare i tifosi della Capitale.  Anche il club bianco nero è stato favorito, almeno in Borsa, dall’alternarsi dei nuovi allenatori sulla sua banchina o forse dalla qualificazione  in Champions League, che ha fatto aumentare le quotazioni già dall’11 maggio, quando la conquista si respirava appena ma non era ancora certa. Aspettative che poi sono diventate realtà.

A farsi notare, nella chiusura della scorsa settimana, Leonardo, società che opera nel settore dell’aerospazio, della difesa e della sicurezza.

Lunedì, 31 maggio,  solo altre tre società quotate in Borsa staccheranno il dividendo. Una bazzecola in confronto a quanto accaduto il 24. Protagonisti dello stacco saranno  IndelB (MTA), Sabaf (STAR) ed Euro Cosmetic (AIM Italia).  Sotto la lente d’ingrandimento durante questa settimana Mps. Le sue sorti sono incerte e con l’uscita dello Stato, Unicredit non sembra disposta ad acquisirla da sola e si spera nella discesa in campo di altri partner finanziati.