giovedì 26 maggio 2022

Quando la digestione se la prende comoda

La digestione lenta e difficile, chiamata anche dispepsia, è un disturbo digestivo molto comune. I primi segnali di allarme di una possibile presenza di questo problema sono: eccessiva pesantezza, spesso associata a gonfiore, e insolita sonnolenza subito dopo aver mangiato, anche se lieve.

Per chi soffre di questo disturbo, la digestione diventa un processo molto lungo che può durare per ore. Inoltre, la digestione lenta comporta una serie di inconvenienti non indifferenti come nausea, bruciore di stomaco, acidità, affaticamento, gonfiore, dolore e distensione addominale.

Le cattive abitudini alimentari sono una delle principali cause di digestione lenta. Altri fattori scatenanti includono disturbi gastrointestinali (come gastrite o ulcere), fattori psicologici e farmaci. Inoltre, la digestione lenta e difficile è un problema che peggiora con l’età. Ecco perché è importante cercare di identificare subito i potenziali fattori scatenanti. Solo in questo modo puoi ridurre il disagio e imparare subito uno stile di vita che ti aiuterà a sentirti bene a lungo termine.

Vediamo quindi quali sono tutti i sintomi e le cause di questo disturbo, oltre a quali rimedi naturali è possibile utilizzare per migliorare l’indigestione. I sintomi sono molto chiari, tra questi: spasmi, sentirsi in imbarazzo per i vestiti che indossi, pancia gonfia, rutti, nausea, sapore amaro in bocca, sonnolenza e flatulenza.
I sintomi della digestione lenta vengono generalmente alleviati adottando semplici accorgimenti per migliorare il proprio stile di vita.

Tuttavia, se i sintomi persistono a lungo, anche dopo un pasto leggero, si consiglia di consultare un medico perché potrebbe trattarsi di un problema cronico (gastrite, ulcera o dispepsia funzionale, cioè a causa di problemi meccanici dell’apparato digerente ). Le cause della dispepsia sono molte e sono legate a vari fattori. Potresti soffrire di digestione lenta per i seguenti motivi: cambiamenti ormonali come gravidanza, mestruazioni e menopausa, disturbi organici o funzionali (gastrite, ulcera duodenale, epatite, diabete mellito, sindrome dell’intestino irritabile, calcoli biliari e dispepsia funzionale dovuta a dismotilità gastrica), medicinali oppure patologie neurologiche.
Tuttavia, il motivo più comune per una digestione lenta è uno stile di vita malsano.