venerdì 26 febbraio 2021

Twitter, le pressioni sulla libertà di parola e le minacce di Trump

Non è la prima volta che la società con sede a San Francisco si intromette con Washington per problemi di libertà di parola. Twitter Inc. e il presidente Donald Trump stanno generando titoli questa settimana per una disputa legata ai tentativi dei social network di moderare ciò che gli utenti pubblicano.

Twitter    ha fatto pressioni quest’anno e l’anno scorso su un disegno di legge del Senato chiamato Ending Support for Internet Censorship Act, secondo un’analisi delle informazioni divulgate da OpenSecrets.org, un sito web gestito dal Centre for Responsive Politics nonpartisan.

La misura, introdotta lo scorso giugno dal senatore repubblicano Josh Hawley del Missouri, porterebbe a verifiche della Federal Trade Commission su grandi società di social media per pregiudizi politici. Come Hawley ha introdotto la legislazione, il senatore ha affermato che se i giganti della tecnologia vogliono “mantenere l’immunità concessa dal governo” dalla “responsabilità tradizionale dell’editore”, le aziende “devono portare trasparenza e responsabilità nei loro processi editoriali e dimostrare che non” discriminare. ”

Trump ha elogiato il disegno di legge di Hawley lo scorso luglio, dicendo che il senatore sta “facendo una legislazione molto importante, perché dobbiamo fare qualcosa per quello che sta succedendo”. Hawley ha presentato il suo disegno di legge mercoledì sulla scia dell’ultimo combattimento del presidente con le piattaforme dei social media.

“Ricevono questa speciale immunità dalle cause e dalle responsabilità che valgono loro miliardi di dollari ogni anno. Perché vengono sovvenzionati dai contribuenti federali per censurare i conservatori? ” ha detto a Fox News mercoledì.

Leggi di più: Trump minaccia di “chiudere” le piattaforme dei social media mentre combatte con Twitter

Twitter e altre società di social media, d’altra parte, hanno criticato la legislazione attraverso dichiarazioni rilasciate dalle loro associazioni di categoria.

NetChoice, i cui membri includono Twitter, Facebook Inc., Alphabet Inc. Google e Paypal Holdings Inc. , ha dichiarato lo scorso giugno che il disegno di legge “impedisce ai siti web di social media di rimuovere contenuti pericolosi e odiosi, dal momento che ciò potrebbe renderli responsabili di azioni legali relative alla pubblicazione di qualsiasi utente”. Il gruppo commerciale ha anche affermato che i repubblicani “dovrebbero essere molto preoccupati per il senatore Hawley che dà il controllo di Internet all’FTC, dal momento che autorizza una futura amministrazione democratica a reprimere i discorsi conservativi online”.

La Internet Association ha affermato che la misura “costringe le piattaforme a fare una scelta impossibile: ospitare un biasimo riprovevole, ma proteggere il discorso del Primo Emendamento, o perdere le tutele legali che consentono loro di moderare i contenuti illegali come la tratta di esseri umani e l’estremismo violento. Non dovrebbe essere un compromesso. ”

Twitter ha speso $ 136, 000 quest’anno sui suoi sforzi di lobbying a Washington dal Marzo 31, secondo le figure di OpenSecrets.org. Questo dopo che la compagnia ha speso $ 1. 27 milioni l’anno scorso – il suo più grande esborso annuale per fare pressioni di sempre, ma molto meno dei $ 16 .7 milioni che Facebook Inc.           sgusciato fuori in 500.

Oltre a fare pressioni su Hawley’s Ending Support for Internet Censorship Act, Twitter ha divulgato attività di lobbying nell’ultimo anno e mezzo sul Save the Internet Act, una misura democratica correlata alla neutralità della rete e EARN IT Act, un disegno di legge bipartisan mirato allo sfruttamento sessuale dei minori online. Un portavoce della compagnia ha detto mercoledì che il suo “team di politiche pubbliche sostiene a nome della nostra azienda, i nostri dipendenti e le persone che usano Twitter.”

Gli analisti hanno affermato che ci sono così tanti progetti di legge mirati alla Big Tech che il “caos” probabilmente impedirà al Congresso di “fare progressi su qualsiasi questione”.

Martedì, Twitter ha contrassegnato i tweet di Trump con un’etichetta di avvertimento per il controllo dei fatti per la prima volta. Il presidente ha poi twittato che Twitter sta “soffocando completamente FREE SPEECH”, e ha promesso “grande azione” contro la compagnia.

Vedi: ‘Totalmente assurdo’ – Il prof della legge di Harvard sull’accusa di Trump Twitter sta soffocando la libertà di parola

Leggi anche: Twitter ‘profondamente dispiaciuto’ perché il vedovo chiede che i tweet di Trump Scarborough vengano cancellati – ma non li rimuoverà

Lo stock di Twitter è sceso di circa il 3% mercoledì, poiché l’ampio S&P 500 indice  guadagnato l’1%. Le azioni della società hanno perso 07% negli ultimi 12 mesi, mentre l’S & P ha avanzato il 7%.