martedì 15 giugno 2021

Un convegno su zoom dedicato ai giovani e alla pandemia

Con immenso piacere diffondiamo l’invito a partecipare al webinar dal titolo “Il vaso di Pandora della pandemia: il disagio dei giovani” che si svolgerà  Sabato, 5 giugno 2021
ore 10:00. L’evento si svolgerà su piattaforma ZOOM. Diffondiamo questo invito essendo il tema affrontato nel convegno online di fondamentale importanza ed organizzato dall’Associazione Sabato delle idee che  ha coinvolto professionisti di fama nazionale ed internazionale. Alla vigilia delle riaperture e del dilagarsi della zona bianca, guardare ai giovani è di fondamentale importanza per la ripartenza.

Leggi il programma 

Il disagio ha molti volti e molti nomi: isolamento, ansia, difficoltà scolastiche, povertà, disturbi psicofisici, violenza, dipendenza. Già in tempo di relativa normalità, molti sono i fronti di preoccupazione e impegno da parte di servizi sociali, educativi e assistenziali, autorità medici e psicologi, pedagogisti, sociologi. Tuttavia, lo scoppio e il perdurare della pandemia da Covid-19 hanno scoperchiato il vaso di Pandora, in taluni casi causando dal nuovo situazioni di disagio, più spesso acutizzando difficoltà e fragilità già in corso e portando alla luce ciò che era taciuto o nascosto nelle forme di svago e socialità, improvvisamente precluse, drasticamente ridotte o forzatamente sostituite dagli strumenti tecnologici. I giovani, dall’età dell’infanzia a quelle della preadolescenza, adolescenza e prima giovinezza, stanno risentendo quanto e a volte più dei «grandi» delle limitazioni e delle costrizioni indotte dal virus, con il rischio che vengano interiorizzate situazioni di disagio che possono influenzare la loro crescita e socialità futura. Al contempo, molti degli attori non sono inerti e hanno mobilitato progetti ed energia per provare non solo ad arginare le conseguenze più evidenti del disagio ma anche a intervenire sulle sue cause. Il Sabato delle Idee interpella sul tema esperti e studiosi provenienti da differenti ambiti di ricerca e lavoro. Dall’area medica e psicologica a quella sociale, dalla sfera giuridico istituzionale a quella universitaria e pedagogica, passando per la scuola e la tecnologia: tanto sono variegate le forme del disagio, altrettanto differenziate dovranno essere le pratiche d’impegno e le prospettive di riflessione messe in campo per provare a fare uscire, dal vaso di Pandora, idee vive di speranza.