lunedì 26 ottobre 2020

Altre cattive notizie per KushCo Holdings nel secondo trimestre

                                                                 

Ma la ristrutturazione della società potrebbe aiutarla a compiere progressi sulla strada della redditività.

                            

                                                                                                                           

    

        

             

    

                                                                                                                                                                                                                                                         

Se non fosse per cattive notizie, KushCo Holdings (OTC: KSHB) probabilmente non hai qualche notizia di recente. La compagnia ha sperimentato un tratto molto approssimativo in 2019 con problemi di salute riguardo allo svapo. E ora KushCo affronta i venti contrari a causa della pandemia 19 .

KushCo ha annunciato i risultati fiscali del secondo trimestre 2020 dopo la chiusura del mercato di mercoledì. Chiunque si aspettasse risultati straordinariamente positivi dopo il lungo periodo di cattive notizie dell’azienda è stato probabilmente deluso. Ecco i punti salienti dell’aggiornamento Q2 di KushCo.

Fonte immagine: Getty Images.

Dai numeri

Le entrate nette di KushCo sono diminuite 14% da un anno all’altro a $ 30. 14 milioni nel secondo trimestre. L’unico rivestimento d’argento in quella nuvola scura era che superava strettamente la stima delle entrate del secondo trimestre degli analisti medi di $ 30. 13 milioni.

L’immagine appariva molto peggio con i profitti dell’azienda. KushCo ha riportato una perdita netta di $ 44. 4 milioni, o $ 0. 40 per azione, basato su principi contabili generalmente accettati (GAAP). Ciò rifletteva un significativo deterioramento dalla perdita netta GAAP della società di $ 8,9 milioni, o $ 0. 10 per azione, nel periodo dell’anno precedente.

KushCo ha registrato una perdita netta corretta non GAAP nel secondo trimestre di $ 17. 5 milioni, o $ 0. 16 per azione. Questo è stato molto peggio della perdita netta corretta di $ 7,8 milioni, o $ 0. 09 per azione, registrato nello stesso periodo fiscale 2019. Inoltre, non è riuscito a soddisfare la stima media degli analisti di una perdita netta di $ 0. 11 per azione nel secondo trimestre.

Dietro i numeri

Il principale colpevole del calo delle entrate di KushCo nel secondo trimestre è stato il continuo impatto delle preoccupazioni sulla salute dello svapo emerse lo scorso anno. Il rimbalzo per i prodotti di svapo dell’azienda è stato più lento di quanto previsto da KushCo.

KushCo ha lanciato la sua attività di commercio di canapa a novembre 2019. Sebbene all’epoca la società affermasse di ritenere che la nuova attività avrebbe aumentato la redditività, le prestazioni iniziali per l’unità sono state più deboli del previsto.

Poi c’è la California, di gran lunga il più grande mercato di KushCo. Mentre lo stato ha mantenuto aperti i negozi di marijuana ricreativa dichiarando il vaso per adulti come un’attività essenziale, gli ordini di soggiorno a casa hanno messo a dura prova le vendite di KushCo alla fine del secondo trimestre, conclusosi a febbraio 29.

Su una nota più brillante, KushCo è riuscito a incrementare considerevolmente le vendite in diverse regioni, tra cui Canada, Illinois, Massachusetts e Michigan. Ha inoltre ampliato la propria base di clienti principali di grandi aziende di cannabis.

Guardando avanti

Il co-fondatore e CEO di KushCo Nick Kovacevich ha affermato che la società prevede che “i ricavi saranno più stabili e prevedibili in futuro” grazie ai suoi sforzi per concentrarsi sui clienti principali. Tuttavia, non cercare presto un ritorno ai tassi di crescita inebrianti del passato.

La cosa chiave che gli investitori devono cercare sono i progressi di KushCo verso il raggiungimento della redditività. Kovacevich ha dichiarato che la società dovrebbe essere in grado di conseguire utili rettificati positivi prima di interessi, imposte, ammortamenti (EBITDA) con entrate tra $ 35 milioni e $ 45 milioni grazie a la sua ristrutturazione dei costi.

Aspettati una volatilità significativa per tutti gli stock di marijuana mentre il COVID – 19 la pandemia continua. I livelli di volatilità saranno probabilmente particolarmente elevati per le azioni di società come KushCo che continuano a registrare perdite.

                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                    

Articolo originale di Fool.com