martedì 15 giugno 2021

Giornata mondiale dei bambini scomparsi: in Italia solo nel 2020 sono 7700 minori

In Europa scompare un bambino ogni 2 secondi. Nel Belpaese, solo nel 2020, i bambini scomparsi sono stati ben 7.700. Ritrovati  il 75-80%. In Sicilia il primato della scomparso di minorenni.

Nel 2020, 7.700 bambini sono scomparsi in Italia, e oggi, Giornata mondiale dei bambini scomparsi, è il momento di fare il punto della situazione e per sensibilizzare l’intera comunità mondiale sul tema. Secondo uno studio della Commissione europea, ogni anno in Europa scompaiono circa 250.000 bambini e adolescenti: un bambino ogni due minuti. Circa il 60% sono adolescenti che lasciano la propria casa a causa di abusi, violenze o privazioni, il 23% sono vittime di rapimenti nazionali oppure internazionali e il 10% sono minori stranieri non accompagnati (arrivati ​​in Europa senza il sostegno dei genitori e senza nessun tutore che possa prendersi cura di loro). Secondo i dati raccolti da Missing Children in Europe, un caso su sei di bambini scomparsi è transnazionale.

Dei bambini scomparsi in Italia nel 2020 sono stati  trovati il 75-80%. Questo numero include anche i minori stranieri non accompagnati. Lo afferma Silvana Riccio, Commissario Straordinario del Governo per le persone scomparse, che aggiunge: “Dobbiamo concentrarci su come agire per ritrovare il 25% di cui non sappiamo più nulla”.

Il rapporto del governo, che ha registrato le denunce di persone scomparse dal 1 gennaio 1974 al 31 dicembre 2020, parla da solo: su un totale di 258.55, di cui 62.842 ancora da ritrovare, il 52,94% sono minorenni. Il 5,50% ha superato i 65 anni e  il 41,56% è maggiorenne.

Negli ultimi 46 anni ci sono state  136.884 denunce di scomparsa di minori (43.655 di nazionalità italiana e 93.229 di nazionalità straniera). sono per lo più  ragazze minorenni  ( 36,37% del totale delle denunce). Tra gli scomparsi il 75,03% del totale riguarda persone dai 15 ai 17 anni ( di questi il 70,27% sono di nazionalità straniera).

Nel 2020 il numero è in calo, ma resta aperta la ferita. Il  numero  più alto di denunce si è registrato in Sicilia (25.528, di cui 20.535 stranieri e 4.993 cittadini italiani), in Lombardia (21.463 di cui 13.857 stranieri e 7.606 italiani) e 15.740 per il  Lazio (di cui 11.401 stranieri e 4.339 italiani) ). La percentuale più bassa di persone scomparse denunciate (meno dell’1% del totale del Paese) è stata registrata in Valle d’Aosta, dove sono scomparsi 124 bambini (di cui 73 stranieri e 51 italiani, di cui 78 minori trovati  e 46 non sono stati ancora trovati).

Ferisce sapere che nonostante i numeri più bassi sono ancora da trovare 291 bambini in Basilicata, 290 bambini in Molise,  113 bambini in Umbria. Tristissimi i dati rinvenuti nelle capitali. A Roma  ci sono state 15.034 denunce di sparizioni, a Milano 12.546  e a Napoli 9.320 .