Entra in contatto con noi

Lifestyle

Pompelmo: il frutto rosa che fa fiorire la tua salute

Pubblicato

il

Dal gradevole e caratteristico gusto amaro, il pompelmo è uno degli agrumi più ricchi in termini di proprietà benefiche. Questo frutto a bassissimo contenuto calorico è una preziosa fonte di vitamina C, antiossidanti e fibre, motivo per cui gli agrumi sono molto benefici per la salute del nostro organismo.

Ma ciò che rende davvero speciali questi agrumi è l’elevata quantità di flavonoidi e furanocumarine. In particolare, questi ultimi conferiscono al pompelmo il suo forte potere antiossidante, antinfiammatorio e antimicrobico. Chi non ama il gusto troppo amaro di questo agrume può scegliere il pompelmo rosa, che ha sfumature più dolci.

Delos Gioielli
Delos Gioielli

Iniziare la giornata con un sorso di pompelmo è il modo giusto per fornire una sferzata di energia duratura

Nonostante il suo sapore leggermente amarognolo, il pompelmo è anche un ingrediente molto versatile in cucina. Può essere abbinato a carni o pesci leggermente più grassi come il salmone, oppure a gamberi e crostacei. Anche l’aggiunta di una piccola quantità del suo succo può trasformare un piatto semplice in uno più appetitoso e originale.

Ottime le insalate guarnite con spicchi di pompelmo rosa, e il sapore leggermente amaro e fruttato del pompelmo si sposa bene con dolci lievitati o di pasta sfoglia. L’olio essenziale di pompelmo può essere utilizzato insieme ad altri oli vegetali come un unguento per migliorare la circolazione sanguigna. In aromaterapia, l’olio essenziale di pompelmo migliora l’umore e contrasta l’ansia.

Pompelmo: che cos’è? Il Citrus paradisi appartiene alla famiglia delle rue, un genere di agrumi.

Questo è l’unico agrume che non proviene dall’Asia, ma dal Centro America, più precisamente dalla regione dell’arcipelago delle Antille.

Advertisement

È un ibrido naturale di Citrus maxima (pompelmo) e Citrus sinensis (arancia dolce). La sua storia è molto recente: sembra che sia stata individuata intorno al 1700, ma è stata inserita nella tassonomia delle piante solo nel 1830.

Oggi è coltivato con successo anche in Puglia e Calabria. Negli anni ’90 è stato introdotto il pompelmo a polpa rosa, una varietà più dolce e succosa. Il pompelmo rosa è un ibrido, cioè una miscela di pompelmo Citrus maxima e Citrus sinensis arancione. Rispetto al giallo ha un sapore meno amaro e una buccia più sottile.

A cosa fa bene?

Le proprietà nutritive sono pressoché le stesse della varietà gialla, fatta eccezione per gli zuccheri (ne ha un po’ di più) e la presenza di antociani e più caroteni, in particolare il licopene. Si tratta di potenti antiossidanti che aiutano la salute e il benessere del nostro organismo contrastando i radicali liberi e quindi l’invecchiamento cellulare. Sia nella sua varietà gialla che in quella rosa, è un’eccezionale fonte di vitamina C, zuccheri, sali minerali e fibra alimentare. Combatte lo stress ossidativo.

Riduce lo stress ossidativo grazie ai flavonoidi: Infatti, questi composti sono utili anche nel prevenire l’insorgenza di malattie croniche come alcune forme di cancro. Innanzitutto le furanocumarine, sostanze organiche naturali, hanno un effetto inibitorio sulle cellule tumorali.

Advertisement

Diabete: Aiuta a prevenire le malattie cardiovascolari, il diabete e le malattie neurodegenerative con il bergaptolo, una delle principali furanocumarine presenti nel pompelmo.

Agente antinfiammatorio: La vitamina C ha un potente effetto antinfiammatorio, stimola la risposta del sistema immunitario ed è utile per la prevenzione delle malattie cardiovascolari.

Advertisement

Trending