martedì 30 novembre 2021

Prada già pensa al futuro: tra tre anni alla guida sarà Lorenzo Bertelli

Si pensa già al futuro in casa Prada. Fra soli 3 anni sarà il rampollo di casa Bertelli a diventare il nuovo CEO.

Laureato in Filosofia e con una carriera da pilota di rally, il giovane Lorenzo sente il richiamo dell’azienda e tra tre anni assumerà la carica di amministratore delegato. Lo ha spiegato a Bloomberg lo Bertelli senior, leader operativo del gruppo milanese, durante la giornata di mercato di Prada Capital, svoltasi ieri pomeriggio presso la stessa Fondazione Prada. A fine maggio Lorenzo ha fatto parte del suo primo consiglio di amministrazione come membro del consiglio, ma in azienda ha già ricoperto il ruolo di responsabile marketing del gruppo Prada.

Il giovane imprenditore ha un compito importante: guidare il brand italiano nel settore della moda con un fatturato di 2,42 miliardi di dollari e quattro marchi in portafoglio (Prada, Miu Miu, Church’s e Car Shoe), ai cui si aggiunge anche Pasticceria Marchesi. Lorenzo, già mostra le dosi di capo e non è preoccupato perché può davvero contare su buoni consulente: papà e mamma.

L’unico punto ancora indefinito in questa “continuità” è, come previsto, il tempo. Lorenzo Bertelli afferma: “Non so se saranno tre, due o cinque anni, ma quando c’è un piano di successione, deve essere ben pianificato. Altrimenti, non funzionerà, quindi vedremo cosa succede“.

Le capacità gestionali di Lorenzo sono garantite dal padre Patrizio Beretelli che dice: “Lorenzo ha l’atteggiamento giusto. E, in ogni caso, nonostante l’energia e l’entusiasmo di sempre, questo ricambio generazionale mi sembra normale considerando che ho 75 anni, e mi sono divertito molto nei miei 75 anni. Mi è piaciuto, ho fatto tante cose e oggi si vede. Cercheremo di fare tutti i passi giusti, che siano 3 o 4 anni. Vediamo come ha detto Lorenzo”.