Entra in contatto con noi

Lifestyle

Zinco e alimentazione: cosa mangiare per integrarlo in modo naturale?

Pubblicato

il

I cibi ricchi di zinco non dovrebbero mai mancare sulla nostra tavola. Lo zinco, infatti, è un minerale essenziale per il funzionamento del nostro organismo.

È responsabile dell’attivazione di molte funzioni organiche e deve essere sempre presente nella nostra dieta quotidiana

In effetti, il cibo è la nostra principale fonte di zinco. Quindi, una dieta squilibrata che non fornisce una sufficiente varietà di alimenti, ricchi di alimenti industriali ed eccessivamente raffinati, può causare una carenza di zinco con conseguenze negative per la salute. Lo zinco è un minerale molto importante per la nostra salute. Nello specifico si tratta di un microelemento che svolge un ruolo fondamentale nella sintesi di enzimi e proteine ​​coinvolte nel funzionamento del metabolismo e del sistema ormonale.

Cos’è lo zinco e a cosa serve?

Il funzionamento del sistema ormonale (compresi gli ormoni come l’insulina e gli organi riproduttivi maschili e femminili):

  • lo zinco è un alleato per la fertilità e la salute sessuale. In particolare, stimola la produzione di testosterone e la formazione degli spermatozoi.
  • Gestione del metabolismo e dei livelli di insulina nel sangue.
  • Crescita corporea (obbligatoria per donne in gravidanza e bambini).
  • Protezione delle membrane cellulari.
  • Sintesi del DNA.
  • Rafforzamento delle difese naturali.
  • Protegge la salute della pelle e dei genitali.
  • Regolazione degli enzimi coinvolti nella respirazione cellulare e antiossidanti.
  • Corretto funzionamento del sistema nervoso.

Il nostro corpo contiene circa 2 grammi di zinco

Soprattutto nei muscoli, nelle ossa, nella pelle, nel fegato e nei capelli. Questa è una piccola scorta, ma non è disponibile quando necessario, quindi devi includere lo zinco nella tua dieta ogni giorno. Secondo la Società Italiana di Nutrizione Umana (SINU), i livelli di assunzione consigliati per un uomo adulto sono intorno ai 12 mg e per le donne intorno ai 9 mg, che sono consigliati anche per i bambini. Durante la gravidanza e l’allattamento, la quantità giornaliera aumenta (circa 11-12 mg), poiché lo zinco è un oligoelemento essenziale per la crescita e lo sviluppo del feto. È importante seguire una dieta sana ed equilibrata per garantire un adeguato apporto di zinco.

Advertisement
Advertisement