martedì 28 giugno 2022

3 titoli azionari di altissima qualità da valutare a Wall Street per far fronte alla recessione

Sta diventando sempre più chiaro che questa potenziale recessione imminente potrebbe avere un forte impatto tanto sulle imprese che sui consumatori.

Analizziamo 3 titoli azionari di altissima qualità per cui c’è un alto livello di domanda per i loro prodotti e/o servizi e possono avere altri valori difensivi, come un rendimento da dividendi elevato e sostenibile.

Una delle principali cause della recessione sembra essere l’elevata inflazione. Ciò riduce effettivamente il reddito reale dei consumatori poiché i loro salari potrebbero non aumentare così rapidamente.

Ma le aziende hanno la possibilità di aumentare i prezzi per coprire l’impatto inflazionistico sui loro costi. Pertanto, quelle che hanno una forte domanda per i loro prodotti o sono fondamentalmente necessarie, possono affrontare benissimo una recessione. Ciò include società di software e cloud aziendali, società energetiche, servizi pubblici, produttori di alimenti di base e alcune società brand.

Hanesbrands

Hanesbrands (NYSE:HBI) produce biancheria intima, intimo e abbigliamento di base per uomo, donna e bambino. Si prevede che le entrate aumenteranno del 3,1% da $ 7,1 miliardi a $ 7.19 miliardi nel 2023. Tutti hanno bisogno di biancheria intima, anche durante una recessione.

Inoltre, il suo EPS dovrebbe crescere dello 08% nel 2023. Ciò mette il titolo a soli guadagni 5,6x. Combinato con i suoi  di rendimento da dividendi del 5.96%, questo titolo può resistere a una recessione.

Hanesbrands ha pagato lo stesso dividendo trimestrale, che ammonta a 60 centesimi all’anno, dall’inizio del 2017. Il dividendo costa $41 milioni trimestrali e normalmente dovrebbe essere in grado di coprirlo.

Nell’ultimo trimestre si è registrato un forte aumento del saldo delle scorte, che ha portato a un FCF negativo. Supponendo che il rivenditore possa tenerlo sotto controllo, il dividendo può continuare a essere pagato. Spiega anche perché le azioni sono così economiche.

Qualcomm

Qualcomm (NASDAQ:QCOM) è una società di gestione di brevetti e tecnologia wireless che registrerà una modesta crescita dei ricavi e degli utili nel prossimo anno. Ad esempio, si prevede che le entrate aumenteranno di 4.85% a $12.20 per l’anno fiscale terminato a settembre 2023 dopo la lievitazione 36.8% previsto per quest’anno fino a settembre 2019. Questo si basa sulla media di 28 analisti intervistati da Seeking Alpha.

A $99 .81 a giugno 17, QCOM è inferiore 10x guadagni per entrambi 2022 e 2023. È uno dei migliori titoli da acquistare per una recessione. Inoltre, Qualcomm genera enormi FCF. Ciò copre il suo rendimento da dividendo del 2,5% e i suoi ingenti riacquisti di azioni.

Ad esempio, nel primo trimestre, il suo FCF è stato di oltre $ 2,2 miliardi. Ne ha utilizzato $ 1 miliardo per riacquistare le sue azioni. Ciò si traduce in un tasso annuo di oltre $ 4,1 miliardi, ovvero circa il 3% del suo valore di mercato azionario. Questo aiuterà il titolo a salire durante una recessione.

Tenet Healthcare

Tenet Healthcare Corp (NYSE:THC) è una società di ospedali, ambulanze e farmacie con entrate e guadagni in crescita. Ad esempio, si prevede che le sue entrate aumenteranno del 5,5% in 2023 da $18.8 miliardi in 2020 a $18 miliardi nel 2022.

Inoltre, l’utile per azione (EPS) dovrebbe crescere di 17. 7% da $ 6.33 per azione a $ 7.59 in 2023. Finora, la società non paga un dividendo, ma potrebbe, poiché la società produce un free cash flow positivo (FCF). L’ultimo trimestre ha guadagnato $65 milioni in FCF, che avrebbero potuto essere utilizzati per pagare un dividendo o riacquistare azioni.

Finora quest’anno, il titolo THC ha subito un enorme colpo, in calo 29% da inizio anno (da inizio anno) a $52.75 a giugno 16. È terminato l’anno scorso a $75.69.

Ciò significa che le azioni THC hanno un multiplo prezzo-vendita molto basso di appena 0.27x per 2020. Inoltre, il suo rapporto prezzo/utili (P/E) è solo 7x per 2023. Questo lo rende uno dei migliori titoli da acquistare durante una recessione.