venerdì 27 novembre 2020

3 titoli immobiliari che piacciono agli analisti di Wall Street

Alcuni titoli del settore immobiliare piacciono molto agli analisti di Wall Street perché sono riusciti ad uscire indenni dalla pandemia

Con oltre trenta milioni di Americani che hanno perso il lavoro, i proprietari di immobili hanno dovuto rinunciare all’affitto o ridimensionarlo ad un livello accettabile (e soprattutto basso).

Le azioni immobiliari hanno prodotto una perdita dell’1% dei rendimenti totali rispetto al rendimento totale dell’S&P 500 dell’8,9% negli ultimi 12 mesi. Con l’allentamento delle restrizioni di blocco negli Stati Uniti e in altri paesi, i mercati immobiliari si sono un po’ ripresi e alcuni titoli immobiliari sono rimasti resilienti nonostante la crisi.

Omega Healthcare Investors

Omega Healthcare (OHI) è un REIT azionario che possiede un totale di 985 strutture di assistenza infermieristica e assistita negli Stati Uniti e nel Regno Unito.Opera attraverso accordi di “vendita-leaseback”, in cui acquista proprietà da un operatore e gliela affitta. Questi accordi forniscono agli operatori affitti e plusvalenze per l’immobile stesso. Ciò si traduce in reddito stabile sotto forma di dividendi per gli azionisti. Il titolo OHI sta attualmente producendo un rendimento del 6,57% rispetto ai rendimenti a un mese di S&P.

L’azienda è altamente indebitata con 5,5 miliardi di dollari, che costituisce il 56% del suo patrimonio lordo. Tuttavia, poiché le sue proprietà hanno un prezzo inferiore, si traduce in flussi di cassa più elevati per l’azienda rispetto ai suoi pari. Questo è forse il motivo per cui vanta un sano margine di flusso di cassa libero di 60,82.

Per il primo trimestre del 2020, OHI ha registrato un aumento del 13% dei ricavi a $ 253 milioni e un aumento del 28% dell’utile netto. I tassi di riscossione degli affitti, che si attestano al 98%, hanno determinato la maggior parte dell’aumento dei ricavi. Inoltre, “ha venduto cinque strutture per $ 39 milioni di cassa generando $ 17 milioni di guadagni”. Ha anche pagato un dividendo trimestrale di 67 centesimi ai suoi investitori. L’azienda ha un rendimento da dividendo impressionante di 8,28 e un rapporto di pagamento di 1,63.

Equinix

Equinix (EQUIX) è un REIT che fornisce spazio di colocation e altri servizi correlati ai propri clienti. Nel corso degli anni, l’azienda ha avuto una solida esperienza nell’integrazione di nuove risorse nel proprio ecosistema di data center. La sua crescita delle attività su tre anni è del 23% sbalorditiva, principalmente a causa della sua aggressiva strategia di acquisizione. Il titolo EQIX sta attualmente producendo un rendimento del 7,24% rispetto ai rendimenti a un mese dall’S&P (SPX).

Le acquisizioni maggiori e minori della società l’hanno aiutata a espandere la sua portata in diversi mercati e a rafforzare la sua presenza in quelli esistenti. Negli ultimi dieci anni, le acquisizioni dell’azienda sono andate da un accordo Itconic da 67 milioni di dollari ai datacenter di Telecity Group e Verizon (VZ), che complessivamente costano 3,6 miliardi di dollari. Recentemente ha accettato di acquistare 13 data center da BCE (BCE), la più grande azienda di telecomunicazioni del Canada. L’accordo aiuterà EQIX a diversificare la propria attività in servizi di cloud e interconnessione.

Equinix ha recentemente riportato i risultati del secondo trimestre in cui i ricavi e l’EBITDA sono cresciuti del 6% anno su anno. Questi includono i ricavi delle sue recenti acquisizioni di Axtel e Packet. Uno dei segnali più incoraggianti per l’azienda è una riduzione del 15% del coefficiente di leva finanziaria, che attualmente è di 3,3 volte.

Digital Realty Trust

Digital Realty Trust (DLR) è un fondo di investimento immobiliare (REIT) che possiede e gestisce proprietà immobiliari focalizzate sulla tecnologia in Gran Bretagna e negli Stati Uniti.Con la sua recente acquisizione dell’hub di interconnessione Interxion, la società ha ora ampliato la sua portata a 275 data center e 20 paesi. Le azioni DLR stanno attualmente producendo un rendimento dell’8,37% rispetto ai rendimenti a un mese di S&P.

Digital Realty ha dato la priorità all’interconnessione della sua base di asset. Questo è forse il motivo per cui la sua base di attivi è cresciuta del 24% negli ultimi tre anni. Un altro motivo per cui il titolo DLR si distingue da altri titoli immobiliari è l’efficace gestione della struttura del capitale da parte della società. La metrica totale del debito in attività per la realtà digitale si riduce ogni trimestre che passa. Ora è al 41%. A causa della natura ad alta intensità di capitale dell’attività, avere la giusta struttura del capitale è fondamentale per il successo.

Nel primo trimestre del 2020, la società ha registrato un fatturato di 823 milioni di dollari. Questo è stato un aumento dell’1% anno su anno e del 5% rispetto al trimestre precedente. I ricavi dell’interconnessione sono stati i protagonisti del primo trimestre con un aumento del 29% rispetto al trimestre precedente. Inoltre, con l’aumento dell’utilizzo dell’intelligenza artificiale, durante il Covid-19, la società ha collaborato con diverse società periferiche di data center come Cisco (CSCO) e IBM (IBM). L’obiettivo finale di DLR è fornire servizi di hosting a bassa latenza ai propri clienti.